Madonna Alta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Madonna Alta
StatoItalia Italia
RegioneUmbria Umbria
ProvinciaPerugia Perugia
CittàPerugia
Circoscrizioneex circoscrizione III Madonna Alta
Codice postale06100
Superficie1.9 km²
Abitanti23173 ab.
Densità12 196,32 ab./km²

Coordinate: 43°06′19.01″N 12°22′07.85″E / 43.10528°N 12.368846°E43.10528; 12.368846

Madonna Alta è un quartiere del comune di Perugia, nell'omonima provincia, nella regione Umbria, corrispondente all'ex III Circoscrizione, delimitato a nord dalla stazione di Perugia (Viale Sicilia), ad est da Via Settevalli, che costeggia la collina di Prepo, noto quartiere residenziale, ad ovest dalla Via Cortonese (che si sovrappone a un tratto urbano della SS 75-bis del Trasimeno) e dall'adiacente quartiere del Ferro di Cavallo, e infine a sud da Viale Centova e dalla zona industriale (ormai non più periferica) a ridosso del raccordo autostradale Perugia-Bettolle che funge da tangenziale sud di Perugia.

Il nome deriva dall'edicola sacra raffigurante la Madonna sita sulla strada principale del quartiere, la via Pievaiola, a ridosso della chiesa di San Raffaele Arcangelo. Il toponimo indicava anche la zona urbanistica della III Circoscrizione. Si tratta di uno dei quartieri più popolosi della città: sorse nella zona a ridosso (a ovest) della stazione ferroviaria centrale di Perugia "Fontivegge" (un tempo "Perugia scalo") come zona industriale ma in seguito si popolò, in modo particolare a partire dalla fine degli anni Ottanta, con nuove costruzioni, anche di edilizia popolare, fino a raggiungere i circa 23.200 abitanti attuali.[1]

È il quartiere di Perugia che registra la maggiore presenza di cittadini stranieri residenti (3.869), tra questi a maggioranza rumena (726).[1]

Cortonese[modifica | modifica wikitesto]

Al suo interno si trova la zona di via Cortonese (che si sviluppa attorno a via Romeo Gallenga, via Guerriero Guerra, via Magno Magnini e alla medesima SS 75-bis) che è meglio nota in città come quartiere "Cortonese", rimanendo la denominazione di "Madonna Alta" utilizzata per riferirsi alla zona di via Pievaiola, via Armando Diaz e via Alfredo Cotani (verso la zona di Centova).

Bellocchio[modifica | modifica wikitesto]

Al suo interno si è altresì negli anni iniziato - non solo per uso ma anche a livello amministrativo[1] - a identificare autonomamente il quartiere Bellocchio (dal nome dell'omonima via), che si colloca esattamente tra via Sicilia (Stazione FS "Fontivegge") e via Martiri dei Lager. Questo (nello specifico, via del Macello) costituisce una zona con seri problemi di criminalità, mentre il resto del quartiere Madonna Alta rimane una zona tranquilla.

Centova[modifica | modifica wikitesto]

All'estremo ovest del quartiere si trova la zona di Centova, dal nome dell'omonimo viale. Ivi si trovano l'importante centro di intrattenimento Borgonovo, un centro direzionale, alcuni istituti di istruzione e la stazione ferroviaria urbana della zona.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Il quartiere si colloca al nord di un tratto del raccordo autostradale Perugia-Bettolle nel tratto che funge da tangenziale sud di Perugia. L'uscita "Perugia Madonna Alta" è in realtà più distante dal quartiere omonimo rispetto all'uscita "Perugia San Faustino" (rampa da via Settevalli).

Vi si trovano le fermate del Minimetrò di "Cortonese" - interscambio con alcune linee di autobus di Umbria Mobilità - e "Madonna Alta".

Il quartiere Madonna Alta è servito, per quanto riguarda il T.P.L., dalle linee autobus urbane A, B (parzialmente), C, D (parzialmente) H, I, R, 111, 112, 114, 118, 119.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Perugia: come cambia la città nel tempo. Focus sui quartieri (2016) (PDF), su comune.perugia.it.
  2. ^ Umbria (Perugia) - Busitalia, su www.fsbusitalia.it. URL consultato il 18 marzo 2020.
Perugia Portale Perugia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Perugia