Madonna Alta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Madonna Alta
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Umbria-Stemma.svg Umbria
ProvinciaProvincia di Perugia-Stemma.png Perugia
ComuneLogocomuneperugia.png Perugia
Territorio
Coordinate43°06′19.01″N 12°22′07.85″E / 43.10528°N 12.368846°E43.10528; 12.368846 (Madonna Alta)Coordinate: 43°06′19.01″N 12°22′07.85″E / 43.10528°N 12.368846°E43.10528; 12.368846 (Madonna Alta)
Abitanti23 173
Altre informazioni
Prefisso075
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Madonna Alta
Madonna Alta

Madonna Alta è un quartiere del comune di Perugia, nell'omonima provincia, nella regione Umbria, corrispondente all'ex III Circoscrizione, delimitato a nord dalla stazione di Perugia (Viale Sicilia), ad est da Via Settevalli, che costeggia la collina di Prepo, noto quartiere residenziale, ad ovest dalla Via Cortonese (che si sovrappone a un tratto urbano della SS 75-bis del Trasimeno) e dall'adiacente quartiere del Ferro di Cavallo, e infine a sud da Viale Centova e dalla zona industriale (ormai non più periferica) a ridosso della raccordo autostradale 6 Perugia-Bettolle che funge da tangenziale sud di Perugia.

Al suo interno si trova la zona di via Cortonese (che si sviluppa attorno a via Romeo Gallenga, via Guerriero Guerra, via Magno Magnini e alla medesima SS 75-bis) che è meglio nota in città come quartiere "Cortonese", rimanendo la denominazione di "Madonna Alta" utilizzata per riferirsi alla zona di via Pievaiola, via Armando Diaz e via Alfredo Cotani (verso la zona di Centova).

Al suo interno si è altresì negli anni iniziato a identificare autonomamente il quartiere Bellocchio (dal nome dell'omonima via), che si colloca esattamente tra via Sicilia (Stazione FS "Fontivegge") e via Martiri dei Lager. Questo (nello specifico, via del Macello) costituisce una zona con seri problemi di criminalità, mentre il resto del quartiere Madonna Alta rimane una zona tranquilla.

Il nome deriva dall'edicola sacra raffigurante la Madonna sita sulla strada principale del quartiere, la via Pievaiola, a ridosso della chiesa di San Raffaele Arcangelo. Il toponimo indicava anche la zona urbanistica della III Circoscrizione. Si tratta di uno dei quartieri più popolosi della città: sorse nella zona a ridosso (a ovest) della stazione ferroviaria centrale di Perugia "Fontivegge" (un tempo "Perugia scalo") come zona industriale ma in seguito su popolò, in modo particolare a partire dalla fine degli anni Ottanta, con nuove costruzioni, anche di edilizia popolare, fino a raggiungere i circa 23.200 abitanti attuali.[1]

E' il quartiere di Perugia che registra la maggiore presenza di cittadini stranieri residenti (3.869), tra questi a maggioranza rumena (726).[1]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Il quartiere si colloca al nord di un tratto del raccordo autostradale Perugia-Bettolle che funge da tangenziale di Perugia. L'uscita "Perugia Madonna Alta" è in realtà più distante dal quartiere omonimo rispetto all'uscita "Perugia San Faustino" (rampa da via Settevalli).

Vi si trovano le fermate del Minimetrò di "Cortonese" - interscambio con alcune linee di autobus di Umbria Mobilità - e "Madonna Alta".

Il quartiere Madonna Alta è servito, per quanto riguarda il T.P.L., dalle linee autobus urbane A, B (parzialmente), C, D (parzialmente) H, I, R, 111, 112, 114, 118, 119.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Perugia: come cambia la città nel tempo. Focus sui quartieri (2016) (PDF), su comune.perugia.it.
  2. ^ Umbria (Perugia) - Busitalia, su www.fsbusitalia.it. URL consultato il 18 marzo 2020.
Perugia Portale Perugia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Perugia