Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Macross II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Macross II
超時空要塞マクロスII Lovers Again
(Chojiku yosai Macross II - Lovers Again)
Macross 2.jpg
OAV
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Regia Kenichi Yatagai, Kenichi Yatsuya
Char. design Haruhiko Mikimoto
Mecha design Atsushi Okuda, Junichi Akutsu, Kazumi Fujita, Koichi Ohata
Musiche Shiro Sagisu
Studio Studio Nue, Big West, Bandai Visual, MBS, Shogakukan Productions Co., Ltd.
1ª edizione 21 maggio 1992 – 21 novembre 1992
Episodi 6 (completa)
Generi space opera, mecha

The Super Dimension Fortress Macross II: Lovers, Again (超時空要塞マクロスII Lovers Again Chojiku yosai Macross II - Lovers Again?), anche conosciuto come Super Dimensional Fortress Macross II o semplicemente Macross II, è il primo sequel creato per la prima serie di Macross. Si tratta di una serie OAV, consistente di sei episodi prodotti nel 1992.

La serie è arrivata in Italia grazie alla Yamato Video che la pubblicò in tre videocassette. Negli Stati Uniti invece la serie è stata rilasciata come un film di 250 minuti dal titolo Super Dimensional Fortress Macross II: the Movie ed adattato dalla Manga Entertainment.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Anno 2089. Sono passati ottanta anni dagli eventi raccontati dalla prima serie e le vite degli umani e degli zentradi sono profondamente cambiate. Entrambe le razze vivono pacificamente sulla Terra, quando si presenta all'orizzonte una nuovo minaccia proveniente dall'esterno del sistema solare: gli alieni "Marduk". Mentre infuriano le prime battaglie fra le flotte terrestri e le astronavi marduk, il giovane reporter Hibiki Kanzaki, conosce Ishtar, una giovane "emulator", cioè una creature umanoide in grado di potenziare con il proprio canto i soldati murdok. Affascinato dalla giovane aliena, Hibiki porta Ishtar sulla Terra per farle capire il valore della vita e della cultura. Insieme con l'abilissima pilota Silvie Gena, Hibiki e Ishtar devono trovare il modo per salvare la Terra dalla distruzione totale dai crudeli Marduk.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

  1. Contact (コンタクト)
  2. Ishtar (イシュタル)
  3. Festival (フェスティバル)
  4. Marduk Disorder (マルドゥーク・ディスオーダ)
  5. Station Break (ステーション・ブレイク)
  6. Sing Along (シング・アロング)

Personaggi e doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Sigla di apertura
  1. "2 Oku nen mae no Youni Shizukadane" cantata da Mika Kaneko
Sigle di chiusura
  1. "Deja Vu (Sobai ite - Please Come Back To Me)" cantata da Mika Kaneko (eps 1-5)
  2. "Yakusoku" cantata da Hiroko Kasahara (ep 6)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]