Macchi M.C.73

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Macchi M.C.73
Macchi MC.73.jpg
Macchi M.C.73
Descrizione
Tipo aereo da turismo
Equipaggio 2
Progettista Mario Castoldi
Costruttore Italia Aeronautica Macchi
Data primo volo 1930
Sviluppato dal Macchi M.70
Dimensioni e pesi
Lunghezza 7,45 m
Apertura alare 9,55 m
Altezza 2,95 m
Superficie alare 23,3
Peso a vuoto 485 kg
Peso carico 765 kg
Capacità 280 kg
Propulsione
Motore un Colombo S.63
Potenza 120 CV (88 kW)
Prestazioni
Velocità max 191 km/h (103 kt)
Velocità di stallo 67 km/h (36 kt)
Velocità di salita a 5 000 m (16 400 ft) in 33 min 40 s
Autonomia 4 h 30 min
Tangenza 6 250 m (20 500 ft)

dati tratti da I velivoli Macchi dal 1912 al 1963[1]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Macchi M.C.73 fu un aereo da turismo biposto, monomotore biplano a carrello fisso, sviluppato dall'azienda aeronautica italiana Aeronautica Macchi nei tardi anni venti.

Realizzato per sostituire il meno prestazionale Macchi M.70 da cui derivava, venne prodotto in piccola serie a partire dal 1930.[1]

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Vista frontale dell'M.C.73.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rosario Abbate e Giulio Lazzati, I velivoli Macchi dal 1912 al 1963, Milano, Ali nel tempo, 1963, ISBN non esistente.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]