Mac Miller

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mac Miller
Mac Miller (20) – splash! Festival 20 (2017) (cropped).jpg
Mac Miller durante una performance in Germania nel 2017
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereHip hop
Alternative hip hop
Hipster hop
Jazz rap
Experimental hip hop
Emo rap
Periodo di attività musicale2007 – 2018
Strumentovoce, batteria, chitarra, pianoforte
EtichettaREMember, Warner Bros.
Album pubblicati18
Studio4
Live1
Sito ufficiale

Mac Miller, pseudonimo di Malcolm James McCormick (Pittsburgh, 19 gennaio 1992Los Angeles, 7 settembre 2018), è stato un rapper, cantautore e musicista statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mac Miller nacque il 19 gennaio 1992 a Pittsburgh, in Pennsylvania, figlio della fotografa Karen Meyers e dell'architetto Mark McCormick[1], già durante il liceo inizia ad interessarsi alla musica hip pop[2], faceva infatti parte di una rap-band, i III Spoken[3]. Alla soglia dei 18 anni, Miller firma con la Rostrum Records[4] e nell'agosto 2010 incide il suo primo mixtape, intitolato K.I.D.S. Ha anche uno stretto rapporto col suo amico di Pittsburgh, Wiz Khalifa.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Mac Miller al Governors Ball, New York nel 2011

Il 29 marzo 2011 pubblica un EP, On And On And Beyond. L'11 maggio il suo primo singolo Knock-Knock debutta su YouTube, che raggiunge oltre sette milioni di visualizzazioni. Il 3 marzo 2011 rilascia su YouTube il singolo Donald Trump che, invece, supera le novantasei milioni di visualizzazioni. L'8 novembre esce il suo primo album Blue Slide Park che debutta al numero 1 nella US Billboard 200 e vende 145.000 copie nella prima settimana. Entro il mese di marzo 2012 l'album ha venduto oltre 300.000 copie.

Il 23 marzo 2012 pubblica un nuovo mixtape chiamato Macadelic, molte canzoni del quale sono state prodotte sotto l'influenza della Purple Drank, un mix di codeina e altre sostanze che Mac Miller assumeva per combattere lo stress durante il Blue Slide Park Tour. Nel 2013 prende parte al film parodia Scary Movie 5. Il 18 giugno 2013 esce il suo secondo album Watching Movies with the Sound Off. MTV2 gli dedica un tv show dal nome Mac Miller and the Most Dope Family articolato in 7 puntate. In questo show si vede la vita quotidiana dell'artista che termina con la festa per i suoi 21 anni a Las Vegas. Il programma ha ottenuto un grande successo.

Dal 2016 ebbe una relazione con la cantante ed attrice Ariana Grande, interrotta poi a maggio del 2018, con cui ha collaborato nella canzone The Way, il remix di Into You e My Favorite Part nell'album di Miller[5].

Il 7 dicembre 2018 l'ultimo album dell'artista, Swimming, viene nominato come "Best Rap Album" in gara ai Grammy Awards 2019.[6]

Rilasci postumi[modifica | modifica wikitesto]

I parenti di Miller hanno approvato le pubblicazioni musicali postume nel giugno 2019, con i singoli collaborativi "Time" con Free Nationals e Kali Uchis, e "That's Life" con 88-Keys e Sia.[7]

Influenze[modifica | modifica wikitesto]

Mac Miller a Los Angeles nel 2017

Miller ha incluso Big L, Lauryn Hill, Beastie Boys, Outkast e A Tribe Called Quest tra le sue influenze.[8] Ha avuto uno stretto rapporto con il rapper di Pittsburgh Wiz Khalifa, affermando che "Wiz è stato un grande fratello per me come la musica fino ad ora. La nostra relazione è al di là della musica. "[9]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Miller ha parlato apertamente della sua lotta con l'abuso di sostanze e la depressione.[10] Per gestire lo stress durante il Macadelic Tour nel 2012, Miller ha iniziato a prendere la prometazina e in seguito è diventato dipendente della "purple drank". Miller ha detto a Complex nel gennaio 2013: "Adoro la purple drank, è grandiosa, non ero felice ed ero molto magro, i miei amici non potevano nemmeno guardarmi allo stesso modo. Ero perso."[11] Ha smesso di prendere prometazina nel novembre 2012, prima di girare il suo reality show Mac Miller and the Most Dope Family.[11] Raccontando di quel periodo su Billboard nell'agosto 2015, Miller era "decisamente più sano" ma non "completamente" sobrio. Dopo aver affermato di "odiare" di essere sobrio in un documentario del febbraio 2016, Miller era diventato sobrio dall'ottobre 2016, ha notato che il suo umore era migliore.[12] Tuttavia, quando gli fu chiesto della sua sobrietà nell'aprile 2017, Miller disse che ora "viveva regolarmente".[10]

Mac Miller allo Splash! 20 Festival nel 2017

Miller era in un rapporto on-off con Nomi Leasure, che ha incontrato alle medie, sono stati insieme sette anni fino al 2016.[12][13] Molte delle canzoni sul suo mixtape Macadelic riguardavano la loro relazione.[14] Miller ha avuto una relazione con la cantante Ariana Grande dall'agosto 2016 a maggio 2018.[15]

Questioni legali[modifica | modifica wikitesto]

Nel febbraio 2011, mentre era in tournée nella parte settentrionale dello stato di New York, Miller e i suoi amici furono arrestati per possesso di marijuana per i quali dovettero passare la notte in prigione. Miller ha detto che il caso è stato "risolto".[16]

Il produttore Lord Finesse ha intentato una causa da $ 10 milioni contro Miller, Rostrum Records e DatPiff il 9 luglio 2012, per l'uso di un campione della canzone del cantante Finesse "Hip 2 Da Game" utilizzata nel brano mixtape di Miller del 2010 "Kool-Aid and Frozen Pizza".[17] Nel dicembre 2012, la causa è stata risolta in via extragiudiziale con le disposizioni mantenute riservate.[18]

Nel marzo 2015, la band Aquarian Dream ha intentato una causa da $ 150.000 contro Miller per aver provato la canzone della band "Yesterday (Was so Nice Today)" nella canzone "Therapy" nel suo mixtape del 2014 "Faces".[19]

Miller è stato arrestato nel maggio 2018 con l'accusa di guida in stato di ebbrezza, si è schiantato contro un palo della luce lo ha abbattuto ed è fuggito. La polizia arrivò sul posto, prese il numero di targa della macchina di Miller e ottenne il suo indirizzo. Miller ha confessato l'incidente quando la polizia è arrivata a casa sua. Miller fu preso in custodia e rilasciato su cauzione di $ 15.000.[20] Nell'agosto 2018, Miller è stato accusato di due capi d'accusa per guida in stato di ebbrezza.[21]

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Miller è morto il 7 settembre 2018, a 26 anni, per una overdose di cocaina, fentanyl e alcol mentre si trovava nella sua abitazione[22], venendo poi ritrovato senza vita intorno a mezzogiorno, dopo che un suo amico aveva richiesto al 911 un "intervento immediato" per un paziente in arresto cardiaco[23]. Miller è stato dichiarato morto sul posto all'arrivo delle autorità.

Miller è stato sepolto nel cimitero di Homewood nella sua città natale, Pittsburgh, in un funerale ebraico.[24]

Nel suo testamento, Miller ha nominato sua madre, suo padre e suo fratello come beneficiari.[25] L'11 settembre 2018, migliaia di fan hanno tenuto una veglia in onore di Miller al Blue Slide Park di Pittsburgh, rispetto al suo album di debutto del 2011 con lo stesso nome.[26] Un concerto tributo, Mac Miller: A Celebration of Life, si è tenuto il 31 ottobre 2018 a Los Angeles. Molti dei suoi amici e collaboratori hanno eseguito o fornito messaggi al concerto; i proventi raccolti hanno beneficiato del nuovo Mac Miller Circles Fund, che mira a sostenere le arti della gioventù e i programmi di costruzione della comunità nella sua memoria.[27] L'organizzazione benefica aveva raccolto oltre $ 700.000 entro il gennaio 2019.[28]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 - On and On and Beyond
  • 2012 - You

Album dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

  • 2013 - Live from Space

Mixtape[modifica | modifica wikitesto]

  • 2007 - But My Mackin' Aint Easy
  • 2008 - How High: The Mixtape
  • 2009 - The Jukebox: Prelude to Class Clown
  • 2009 - The High Life
  • 2010 - K.I.D.S.
  • 2011 - Best Day Ever
  • 2011 - I Love Life, Thank You'
  • 2011 - Piffsburgh
  • 2012 - Macadelic
  • 2012 - Talk About
  • 2013 - Run-On Sentences: Vol. 1
  • 2013 - Stolen Youth (con Vince Staples)
  • 2013 - Delusional Thomas
  • 2014 - Faces
  • 2015 - Run-On Sentences: Vol. 2

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Holly Rudoy, Mac, Marvin and the boys, in Jewish Pittsburgh Living Magazine, vol. 1, nº 2, pp. 22-23. URL consultato l'8 settembre 2018.
  2. ^ (EN) Mac Miller, su rostrumrecords.com, 30 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 3 giugno 2011).
  3. ^ (EN) Insanul Ahmed, 25 Things You Didn't Know About Mac Miller, su complex.com, 29 gennaio 2013. URL consultato l'8 settembre 2018.
  4. ^ (EN) PRESS RELEASE: Mac Miller Signs to Rostrum Records, su areyouinthatmoodyet.com, 21 luglio 2010. URL consultato il 24 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2013).
  5. ^ Ariana Grande: Mac Miller racconta com’è nato l’amore!, su news.mtv.it, 14 settembre 2016. URL consultato il 24 maggio 2017 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2017).
  6. ^ (EN) Mac Miller receives his first-ever Grammy nomination months after death, su NBC News. URL consultato il 29 aprile 2019.
  7. ^ (EN) WENN-World Entertainment News Network Updated: June 13, 2019, Mac Miller’s relatives grant 88-keys permission for new single release | Calgary Herald, su canoe.com, 13 giugno 2019. URL consultato il 19 agosto 2019.
  8. ^ Mac Miller, su web.archive.org, 3 giugno 2011. URL consultato il 29 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 3 giugno 2011).
  9. ^ HipHopDX- http://hiphopdx.com, DXnext: Mac Miller, su HipHopDX, 4 novembre 2010. URL consultato il 29 aprile 2019.
  10. ^ a b (EN) Everything Mac Miller Has Said About Drug Abuse, Depression and Death, su Entertainment Tonight. URL consultato il 29 aprile 2019.
  11. ^ a b (EN) Mac Miller: King of the Hill (2013 Online Cover Story), su Complex. URL consultato il 29 aprile 2019.
  12. ^ a b Mac Miller on Sobering Up, His Nemesis Donald Trump and the Drake-Meek Mill Beef, su Billboard. URL consultato il 29 aprile 2019.
  13. ^ (EN) Mac Miller's Ex-Girlfriend Nomi Leasure Honors Rapper After His Death: 'You Changed My Life', su PEOPLE.com. URL consultato il 29 aprile 2019.
  14. ^ (EN) Interview: Mac Miller, su The FADER. URL consultato il 29 aprile 2019.
  15. ^ (EN) Ariana Grande and Mac Miller Break Up, su E! Online, Wed May 09 20:14:00 PDT 2018. URL consultato il 29 aprile 2019.
  16. ^ (EN) Interview: The Night Mac Miller Spent In Jail, su Complex. URL consultato il 29 aprile 2019.
  17. ^ admin, For Promotional Use Only?, su Billboard, 13 luglio 2012. URL consultato il 29 aprile 2019.
  18. ^ (EN) Gil Kaufman, Mac Miller Settles $10 Million Lord Finesse Lawsuit, su MTV News. URL consultato il 29 aprile 2019.
  19. ^ (EN) Mac Miller Sued By '70's Soul and Funk Band Aquarian Dream, su Complex. URL consultato il 29 aprile 2019.
  20. ^ (EN) Mac Miller Arrested for DUI After Ariana Grande Split, su Us Weekly, 17 maggio 2018. URL consultato il 29 aprile 2019.
  21. ^ Mac Miller Charged With DUI Following May Crash: Report, su Billboard. URL consultato il 29 aprile 2019.
  22. ^ Morto per overdose il rapper Mac Miller, in ANSA, 8 settembre 2018. URL consultato l'8 settembre 2018.
  23. ^ Mac Miller Dead at 26 of Apparent Drug Overdose, su tmz.com, 7 settembre 2018. URL consultato il 7 settembre 2018.
  24. ^ (EN) Whitney Vasquez, Gary Trock, Mac Miller to Be Buried at Pittsburgh Cemetery Used in His Music Video, su The Blast, 15 settembre 2018. URL consultato il 29 aprile 2019.
  25. ^ (EN) Mac Miller's Will Revealed: Who His Fortune Will Go To, su E! Online, Fri Sep 14 19:04:49 PDT 2018. URL consultato il 29 aprile 2019.
  26. ^ (EN) Mac Miller Fans Hold Vigil at Pittsburgh’s Blue Slide Park, su Pitchfork. URL consultato il 29 aprile 2019.
  27. ^ (EN) Mac Miller Remembered by Travis Scott, John Mayer and More During Celebration of Life Concert, su PEOPLE.com. URL consultato il 29 aprile 2019.
  28. ^ The Mac Miller Circle Fund Has Raised $700K: Report, su Billboard. URL consultato il 29 aprile 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN219209936 · ISNI (EN0000 0003 5947 9901 · LCCN (ENno2011168910 · GND (DE1116979748 · WorldCat Identities (ENno2011-168910