Mabel e Charlot venditori ambulanti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mabel e Charlot venditori ambulanti
Il corto completo
Titolo originaleMabel's Busy Day
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1914
Durata13 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,33:1
film muto
Generecomico
RegiaMack Sennett
SceneggiaturaCharlie Chaplin, Mabel Normand
ProduttoreMack Sennett
Casa di produzioneKeystone Pictures Studio
Distribuzione in italianoStefano Pittaluga
FotografiaFrank D. Williams
MusicheDennis Doros
Interpreti e personaggi

Mabel e Charlot venditori ambulanti (Mabel's Busy Day) è un film del 1914 prodotto e diretto da Mack Sennett. A dispetto del titolo italiano, nel cortometraggio Charlie Chaplin non interpreta Charlot. Prodotto dalla Keystone Pictures Studio, il film fu girato il 17 maggio 1914 sul circuito di Ascot Park a Los Angeles durante una manifestazione automobilistica, completato il 30 maggio e distribuito negli Stati Uniti dalla Mutual Film il 13 giugno.[1] In italiano è stato rieditato col titolo Charlot alle corse[2] (titolo usato anche per un altro corto dello stesso anno) e trasmesso in TV coi titoli Charlot commerciante[3] e Charlot e le salsicce[4] mentre in inglese è noto anche come Charlie and the Sausages, Hot Dog Charlie, Hot Dogs e Love and Lunch.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mabel, venditrice ambulante di hot dog, si imbuca a una gara automobilistica in cerca di clienti, ma gli affari languono. Alla gara si infiltra anche un elegante mascalzone che, dopo essere sfuggito alla polizia e aver importunato una spettatrice, salva Mabel da un aggressivo cliente. Tuttavia, subito dopo, ruba gli hot dog e li regala a tutti. Allora Mabel chiede l'aiuto di un sergente di polizia, dando luogo a una rissa che coinvolge anche gli spettatori.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Data di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Le date di uscita internazionali sono state:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jeffrey Vance, Note sui film e sul restauro, in Cecilia Cenciarelli (a cura di), Charlie Chaplin. Le comiche Keystone, Bologna, Cineteca di Bologna, 2010, p. 33, ISBN 9788895862590.
  2. ^ Scheda del nulla osta, su Italia Taglia. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  3. ^ Oggi alla televisione, in La Stampa, 7 gennaio 1968, p. 6. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  4. ^ Venerdì 1º gennaio 2016, su fuoriorario.rai.it, Rai. URL consultato il 28 gennaio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema