MV China Star

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
MV China Star
Asia Star (2005–2012)
Omar Star (2005)
Radisson Diamond (1992–2005)
San Juan. Radisson Diamond cruise ship. Puerto Rico (2749200365).jpg
La Radisson Diamond nel 2004
Descrizione generale
Tipo Nave da crociera
Armatore Regent Seven Seas Cruises
Proprietà China Cruises
Conning Shipping (manager)[1]
Porto di registrazione Helsinki, Finlandia (1992-1997) Finlandia
Nassau, Bahamas (1997-2012) Bahamas
Identificazione

indicativo di chiamata: C6OP6
Numero IMO: 9008407

Numero MMSI: 309788000
Costruttori Rauma Finnyards (ora STX Finland Cruise Oy)
Viaggio inaugurale 5 Luglio 1992
Stato in servizio
Caratteristiche generali
Stazza lorda 20 295 tsl
Lunghezza 131,2 m
Larghezza 31,96 m
Pescaggio 7,6 m
Velocità

(max)

(in esercizio) 14,15 nodi (26,21 km/h)
Numero di ponti 12
Numero di cabine 172/177
Equipaggio 150/200
Passeggeri 354

[senza fonte]

voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

La MV China Star è una nave da crociera, costruita dalla STX Finland Cruise Oy per la Regent Seven Seas Cruises.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È la nave più grande del mondo con un design SWATH[2] ed l'unica nave da crociera a doppio scafo mai costruita[3]. Ha operato a Hong Kong come Asia Star per la Asia Cruises[4] Nel giugno 2011, la nave è stata acquistata per 45 milioni di $ dalla China Cruises Company Limited[4], l'affare è guidato dall'imprenditore cinese milionario Huang Weijian[3], CEO di CCCL[5]. Altri 20 milioni di $ sono stati spesi per rinnovarla[5]. Il primo viaggio è stato fatto il 9 marzo 2012, come la prima nave della nuova linea di crociera di lusso CCCL[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]