MG 13

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maschinengewehr 13
Metralhadora 7,92 mm m/938 Dreyse
Munster MG13 (dark1).jpg
Tipomitragliatrice media ad uso generalizzato
OrigineGermania Germania
Impiego
UtilizzatoriGermania Germania
Germania Germania
Cina Cina
Spagna Spagna<br7>Portogallo Portogallo
ConflittiGuerra di Spagna
Seconda guerra sino-giapponese
Seconda guerra mondiale
Guerra civile cinese
Guerra coloniale portoghese
Produzione
Data progettazione1928
CostruttoreSimson & Co. di Suhl
Entrata in servizio1930
Ritiro dal servizioanni 1940
VariantiMG 13
MG 13k
MG 13kd
Descrizione
Peso13,3 kg
Lunghezza1.443 mm
Lunghezza canna718 mm
Rigatura4 righe destrorse
Calibro7,92 mm
Munizioni7,92 × 57 mm Mauser
Azionamentocorto rinculo
Cadenza di tiro600 colpi/min
Velocità alla volata890 m/s
Gittata massima2.000 m
Alimentazionecaricatore prismatico da 25 o a tamburo da 75
Sviluppata daDreyse MG 1918
voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

La Maschinengewehr 13 o MG 13 era una mitragliatrice media ad uso generalizzato della Repubblica di Weimar, ottenuta per riprogettazione della misconosciuta Dreyse MG 1918, una mitragliatrice media raffreddata ad acqua.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Una mitragliatrice MG 13 conservata presso il Batey-ha-Osef Museum di Tel Aviv, Israele.

Nel 1928 la Reichswehr ordinò di riprogettare la mitragliatrice media Dreyse MG 1918[1] raffreddata ad acqua dando vita alla nuova MG 13, raffreddata ad aria, che fu introdotta in servizio da nel 1930[2] come mitragliatrice leggera standard. La produzione avvenne presso la fabbrica Simson & Co. di Suhl,[2] e terminò nel 1935[1] con l'adozione della più moderna MG 34. Ne venne realizzata una versione a canna più corta adatta all'utilizzo sui carri armati Panzer I,[3] denominata MG 13K,[N 1] ottenuta dalla trasformazione delle armi esistenti.[4] Tale versione era dotata di caricatore da 75 colpi[3] posizionato sul lato sinistro al fine di ridurre l'altezza complessiva della mitragliatrice.[4]

Una mitragliatrice MG 13 conservata presso il Museo Memoriale della Grande Guerra Patriottica di Kazan', Russia.

Rapidamente rimpiazzata da modelli più leggeri ed economici, come la MG 34[2] e, più tardi, la MG 42, fu ufficialmente fu dismessa dal servizio di prima linea nel 1934 e la maggior parte delle armi venne venduta al Portogallo nel corso del 1938.[4] Le MG 13 rimaste nei magazzini in Germania, allo scoppio della seconda guerra mondiale vennero assegnate alle unità di seconda linea della Wehrmacht,[4] impiegate come mitragliatrice di coda nel bombardiere in picchiata Junkers Ju 87 Stuka della Luftwaffe, e nei reparti della Polizei.[4]

In Portogallo l'arma rimase in servizio fino alla fine degli anni quaranta con il nome "Metralhadora 7,92 mm m/938 Dreyse",[1] e venne impiegata durante la guerra coloniale portoghese. Il governo della Cina nazionalista importò l'arma insieme ai 10 Panzer I acquistati dalla Germania, usandola contro l'Esercito imperiale giapponese durante la seconda guerra sino-giapponese, in particolare nel corso della battaglia di Nanchino. L'arma prese parte anche alla guerra civile spagnola in quanto equipaggiava i 106 Panzer I[N 2] consegnati alle forze nazionaliste della Germania nazista, ed utilizzati in combattimento contro le forze repubblicane.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

La MG 13 era una mitragliatrice raffreddata ad aria, in calibro 7,92 mm, con funzionamento a corto rinculo.[2] Il ciclo di sparo con partenza ad otturatore chiuso,[2] e alimentazione con caricatori prismatici da 25 colpi o a tamburo da 75[5] alloggiata sopra l'arma.[2] La maniglia di armamento era posizionata sul lato destro. La canna era ricoperta da un manicotto di raffreddamento traforato, e la mitragliatrice aveva una impugnatura a pistola.[2] La MG 13 era dotata di un calcio pieghevole e di maniglione di trasporto, e poteva essere installata su un treppiede allungabile,[2] per il tiro contraereo.[2] Il peso era di 12 kg.[2]

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

  • MG 13: versione standard.
  • MG 13k: versione corta (kurz), con lunghezza della ridotta a 600 millimetri.[4]
  • MK 13kd: versione corta con canna pesante, per raffiche più prolungate.

Paesi utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Una mitragliatrice MG 13 sistemata a difesa del porto di Costanza, in Romania. Il cineoperatore della Kriegsmarine Horst Grund riprende l'azione con una cinepresa.
Cina Cina
Germania Germania
Portogallo Portogallo
Germania Germania
Spagna Spagna

Cultura popolare[modifica | modifica wikitesto]

La mitragliatrice MG13 è stata citata dallo scrittore Jean-Patrick Manchette in uno dei suoi romanzi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La lettera K stava per "Kurtz" (corto).
  2. ^ Si trattava di 102 Ausf A, Ausf B e 4 Kleiner Panzer Befehlswagen I consegnati a partire dall'ottobre 1936.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Smith 1973, p. 137
  2. ^ a b c d e f g h i j Storia & Battaglie n.82, luglio-agosto 2008, p. 145
  3. ^ a b "Panzerkampfwagen I." achtungpanzer.com. Retrieved: 4 December 2013.
  4. ^ a b c d e f Storia & Battaglie n.82, luglio-agosto 2008, p. 146
  5. ^ "MG 13 'Dreyse' machine gun (Germany) ." world.guns.ru. Retrieved: 4 December 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Reiner Lidschun, Günter Wollert, Illustrierte Enzyklopädie der Infanteriewaffen, Königswinter, Siegler, 2008, ISBN 978-3-87748-668-9.
  • (DE) Joseph E. Smith, Small Arms of the World, Harrisburg, PA, Stackpole Company, 2008.

Periodici[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Karl R. Pawlas, Das MG 13 (Dreyse), in Waffen-Revue Nr. 28, Nürnberg.
  • Armi del Terzo Reich, in Storia & Battaglie, nº 82, Vicchio, luglio-agosto 2008, pp. 145-146.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Seconda guerra mondiale Portale Seconda guerra mondiale: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di seconda guerra mondiale