M87 (buco nero)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Buco nero M87
Black hole - Messier 87.jpg
Immagine del buco nero di M87 ottenuta dai dati dell'Event Horizon Telescope.
ClassificazioneBuco nero
Distanza dal Sole55 milioni di anni luce
CostellazioneVergine
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta12h 30m 49,4s
Declinazione+12° 23′ 28,0″
Dati fisici
Massa
6,6 miliardi di M

Coordinate: Carta celeste 12h 30m 49.4s, +12° 23′ 28″

Il buco nero M87, o meglio il buco nero centrale della galassia ellittica gigante M87 (la più grande galassia dell'universo "vicino", sita a 56 milioni di anni luce da noi, nell'Ammasso della Vergine) è un buco nero supermassiccio, formatosi probabilmente dalla fusione di diversi buchi neri.

Ha una massa pari a circa 6,6 miliardi di volte quella del Sole. In confronto, il buco nero nel centro della Via Lattea (la nostra galassia), misurando 4 milioni di masse solari, è 1600 volte meno massiccio.

Le stelle che ruotano intorno al buco nero hanno una velocità di circa 500 chilometri al secondo, più del doppio rispetto ai 220 chilometri al secondo con cui il nostro Sole orbita intorno al buco nero che si trova al centro della nostra galassia.

Si calcola che l'"orizzonte degli eventi", e cioè la distanza entro la quale qualunque radiazione elettromagnetica viene risucchiata dal buco nero, si trovi ad oltre 20 miliardi di chilometri da esso (una distanza tripla rispetto all'orbita di Plutone). Si ritiene che l'enorme dimensione del buco nero impedisca la formazione di centinaia di milioni di nuove stelle.

Secondo recenti osservazioni ottenute dall'Hubble Space Telescope pare che il buco nero non si trovi al centro della galassia (come ci si aspetterebbe); la causa più probabile di questo spostamento potrebbe risiedere nella precedente fusione di buchi neri più vecchi.

Confronto di immagini radio e in luce visibile del centro di M87
A sinistra e sotto due immagini radio del getto proveniente dal centro di M87. A destra un'immagine in luce visibile scattata dal telescopio spaziale Hubble.

Il 10 aprile 2019 è stata pubblicata l'immagine dell'ombra del buco nero supermassiccio, ottenuta dai dati raccolti dal progetto Event Horizon Telescope. Per realizzare la foto sono serviti più di 6 000 TB di dati.[1][2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Astronomers Capture First Image of a Black Hole, su eso.org.
  2. ^ The Event Horizon Telescope Collaboration, Kazunori Akiyama e Antxon Alberdi, First M87 Event Horizon Telescope Results. I. The Shadow of the Supermassive Black Hole, in The Astrophysical Journal, vol. 875, nº 1, 10 aprile 2019, pp. L1, DOI:10.3847/2041-8213/ab0ec7. URL consultato il 10 aprile 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]