M87 (buco nero)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Buco nero M87
Close-Up Look at a Jet Near a Black Hole.jpg
A sinistra e sotto due immagini radio del getto proveniente dal centro di M87. A destra un'immagine in luce visibile scattata dal telescopio spaziale Hubble.
Classificazione Buco nero
Distanza dal Sole 50 milioni di anni luce
Costellazione Vergine
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta 12h 30m 49,4s
Declinazione +12° 23′ 28,0″
Dati fisici
Massa
6,6 miliardi di M

Coordinate: Carta celeste 12h 30m 49.4s, +12° 23′ 28″

Il buco nero M87, o meglio il buco nero al centro della galassia ellittica gigante M87 (la più grande galassia dell'universo "vicino", a 50 milioni di anni luce da noi, nel centro dell'Ammasso della Vergine che contiene migliaia di galassie) è un buco nero supermassiccio che si è probabilmente formato a seguito della fusione di diversi buchi neri.

Con la sua massa di 6,6 miliardi di volte la massa del nostro Sole è il buco nero più grande del quale si sia riusciti a misurare la massa. In confronto il buco nero che si trova al centro della Via Lattea (la nostra galassia) ha una massa di "solo" 4 milioni di masse solari, quindi 1.600 volte più piccolo.

Le stelle che ruotano intorno al buco nero hanno una velocità di circa 500 chilometri al secondo, più del doppio rispetto ai 220 chilometri al secondo con cui il nostro Sole orbita intorno al buco nero che si trova al centro della nostra galassia.

Si calcola che l'"orizzonte degli eventi", e cioè la distanza entro la quale qualunque radiazione elettromagnetica viene risucchiata dal buco nero, si trovi ad oltre 20 miliardi di chilometri da esso (una distanza tripla rispetto all'orbita di Plutone). Si ritiene che l'enorme dimensione del buco nero impedisca la formazione di centinaia di milioni di nuove stelle.

A tutt'oggi non esiste prova diretta osservativa dell'esistenza dei buchi neri, in quanto se ne deduce l'esistenza dallo studio del comportamento di stelle e gas che stanno loro intorno. L'enorme dimensione del buco nero di M87 lo fa diventare un ottimo candidato ad essere il primo buco nero del quale si potrà forse osservare l'orizzonte degli eventi.

Secondo recenti osservazioni ottenute dall'Hubble Space Telescope pare che il buco nero non si trovi al centro della galassia (come ci si aspetterebbe); la causa più probabile di questo spostamento potrebbe risiedere nella precedente fusione di buchi neri più vecchi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]