Mærsk Mc-Kinney Møller (nave)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mærsk Mc-Kinney Møller
Mærsk Mc-Kinney Møller.jpg
la Mærsk Mc-Kinney Møller in porto
Descrizione generale
Flag of Denmark.svg
Tipo portacontenitori
Classe tripla E
Armatore Maersk Line
Proprietà A.P. Møller - Mærsk A/S
Registro navale American Bureau of Shipping
nr. D4602
Porto di registrazione Registro internazionale di Hellerup, Danimarca
Identificazione Indicativo di chiamata radio ITU:
Oscar
O
Whiskey
W
India
I
Zulu
Z
Two
2
(Oscar-Whiskey-India-Zulu-Two)

Numero MMSI: 219018271

Numero IMO 9619907
Costruttori Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering co. ltd (DSME)
Cantiere Okpo, Corea del Sud
Impostazione 27 novembre 2012[1]
Varo 24 febbraio 2013
Entrata in servizio 2 luglio 2013
Caratteristiche generali
Stazza lorda 194.849[1] tsl
Stazza netta 79.120 tsn
Portata lorda 194.153[1] tpl
Lunghezza (fuori tutto) 399[1] m
(tra le p.p.) 376,21[1] m
Larghezza 59[1] m
Pescaggio 14,50/16,50 m
Propulsione 2 × MAN-B&W 8S80ME-C 9.2
(59.360 kW)
2 × 8 cilindri,
2 eliche quadripala
a passo fisso
Velocità 23[1] nodi
Capacità di carico 18.270[1] TEU
Equipaggio 19

(EN) Mærsk Mc-Kinney Møller, American Bureau of Shipping

voci di navi mercantili presenti su Wikipedia

La Mærsk Mc-Kinney Møller è una nave portacontenitori appartenente alla compagnia di navigazione danese Maersk Line. Prima unità della classe tripla E (o classe EEE, sigla che sta per Economia di scala - Efficienza energetica - Ecocompatibilità[2][3]), al momento dell'entrata in servizio era la portacontenitori più grande al mondo, avendo una capacità di carico di 18.270 TEU. Perse in seguito questo primato a favore della CSCL Globe, entrata in servizio nel novembre 2014 e avente una capacità di carico pari a 19.100 TEU[4].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Lunga 399 metri, al momento della costruzione era tra le navi più lunghe mai costruite, superata solo da alcune petroliere varate nella seconda metà degli anni '70 (la Seawise Giant e le unità delle classi Batillus ed Esso Atlantic). Come le gemelle, la Mærsk Mc-Kinney Møller è spinta da due motori MAN a due tempi lenti (80 giri al minuto) e può raggiungere una velocità massima di 23 nodi, due in meno rispetto alle precedenti navi della classe E. Questa riduzione di velocità ha portato a una riduzione del 25% circa della potenza installata[5].

Nome[modifica | modifica wikitesto]

La nave prende il suo nome all'armatore Mærsk Mc-Kinney Møller (1913-2012), figlio del capostipite fondatore della società armatrice danese.

Servizio[modifica | modifica wikitesto]

La Mærsk Mc-Kinney Møller opera sulla linea collegante Shanghai, Ningpo, Xiamen, Hong Kong, Yantian, Singapore, Tanjung Pelepas, Algeciras, Rotterdam, Bremerhaven e Felixstowe passando per lo Stretto di Malacca, il Canale di Suez e lo Stretto di Gibilterra.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]