Lupo cattivo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cappuccetto Rosso e il lupo cattivo in un'immagine di Gustave Doré

Il lupo cattivo, o semplicemente il lupo, è un personaggio ricorrente della narrativa popolare e in particolare della fiaba. Appare soprattutto nei racconti che hanno scopo di ammonimento, come rappresentazione simbolica del male e del pericolo da cui guardarsi e tenersi alla larga. Fra le fiabe che in maggior misura hanno fissato l'immagine del lupo cattivo nella cultura popolare si possono ricordare Cappuccetto Rosso, I tre porcellini e, nel mondo slavo, Pierino e il lupo. Quest'immagine si riconduce a una più antica tradizione di identificazione del lupo con il male, che è già presente nella favolistica di Esopo e che arriva fino a San Francesco d'Assisi e al mito del licantropo.

Riferimenti nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Doctor Who[modifica | modifica wikitesto]

Nella ventisettesima stagione della serie televisiva britannica Dottor Who, la frase "lupo cattivo" ricorre in modo misterioso in ogni episodio[senza fonte]. Alla fine della trentesima stagione si viene a sapere che questo ricorrere della frase è un segnale che l'universo è in pericolo.

  • "Lupo Cattivo" è stato usato anche nella ventisettesima stagione del telefilm britannico Doctor Who, dove in ogni episodio, nel luogo dove si trovano il Dottore e Rose Tyler, appare scritto (a volte visibile, a volte lo si deve andare a scovare) da qualche parte, oppure, c'è qualcuno che nomina "Lupo Cattivo", a volte si sente questa persona in sottofondo. alla fine della ventisettesima stagione, si viene poi a conoscenza sul perché questa parola ha "perseguitato" il Dottore e Rose, e che cosa significa. Gli episodi in cui è comparso sono:
  • 3) I Morti Inquieti: la ragazza, quando trasmetteva al Dottore ciò che dicevano i fantasmi, disse "Lupo Cattivo"
  • 4 e 5) Alieni A Londra (parte prima e seconda): dopo che il Dottore e Rose sono arrivati con il TARDIS a Londra, un ragazzino scrive con la bomboletta spray su uno dei lati del TARDIS "Lupo Cattivo"
  • 6) Dalek: all'inizio dell'episodio il pilota di un elicottero dice "Lupo Cattivo"
  • 7) La lunga partita: all'inizio dell'episodio un telegiornale televisivo si chiamava "Lupo Cattivo"
  • 8) Il padre di Rose: quando Rose e il Dottore stanno osservando la Rose e il Dottore di 5 minuti prima, dietro di loro ci sono dei piccoli manifesti attaccati al muro con scritto sopra "Lupo Cattivo"
  • 10) Il bambino vuoto (parte seconda): alla fine, quando Jack Harkness se ne vola via con la bomba, su questa c'è scritto "Lupo Cattivo"
  • 11) Città esplosiva: quando il Dottore, Rose, Jack e Mickey sono riusciti a catturare Margareth/Slytheen, il progetto al quale stava lavorando lo Slytheen si chiama "Lupo Cattivo" scritto però in Gallese
  • 12 e 13) I Padroni dell'universo: la stazione dei giochi si chiama "Lupo Cattivo"

La parola Lupo Cattivo appare due volte nelle stagioni successive: la ventottesima:

  • 13) L'esercito dei Fantasmi (parte seconda): alla fine, il Dottore si mette in contatto con Rose, attraverso una spaccatura tra gli universi paralleli, e viene a sapere dalla ragazza che il luogo in cui stanno parlando Rose e il Dottore si chiama "Baia del Lupo Cattivo"

la trentesima stagione:

  • 11) Turn Left (Gira a sinistra): Donna dice al Dottore che nell'universo parallelo in cui era temporaneamente finita, Rose le disse due parole: "Lupo Cattivo" il Dottore si preoccupa, e uscendo dall'edificio in cui si trovavano, la parola Bad Wolf era scritta da tutte le parti, ovunque si girava c'era scritto "Bad Wolf", anche sul Tardis dove dovrebbe essere scritto "POLICE public call BOX" c'è scritto Bad Wolf. Donna chiede al Dottore cosa significa e l'alieno gli risponde che "Lupo Cattivo" era il segnale che l'universo era in grosso pericolo.

Altro[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella serie a fumetti Fables, il Lupo Cattivo ha assunto l'indentità di Bigby Wolf e lavora come sceriffo di Favolandia.
letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura