Luigi Vitto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luigi Vitto
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1956 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1938-1946Alessandria106 (3)
1946-1949Parma106 (0)
1949-1954Alessandria139 (0)
1954-1956Novese62 (0)
Carriera da allenatore
1956-1959Novese
1959-1960Asti
1962-1963Novese
1963-1964Alessandria
1966-1968Valenzana
1977-1978Albese
1980-1981Acqui
1981AlessandriaGiovanili
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luigi Vitto (Alessandria, 21 maggio 1919Alessandria, 12 ottobre 1981) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Debuttò in Serie B con l'Alessandria nel 1938-1939, disputando con i grigi cinque tornei cadetti prima dell'interruzione dovuta all'evolversi delle vicende relative alla seconda guerra mondiale ed il Campionato Alta Italia del 1944.

Dopo la guerra, giocò ancora con l'Alessandria nel campionato misto di Serie B-C Alta Italia 1945-1946 prima di passare al Parma, con cui disputò tre campionati di Serie B e collezionò 106 presenze[1][2][3].

Nel 1949 fece ritorno all'Alessandria, con cui retrocesse in C al termine della stagione 1949-1950; giocò per tre anni in Serie C e raggiunse nuovamente la Serie B nella stagione 1952-1953. Con l'Alessandria collezionò complessivamente 100 presenze e 2 reti nei sette tornei cadetti disputati. Avendo disputato un totale di 245 gare di campionato in maglia grigia,[4] risulta essere il quinto calciatore più presente nella storia dell'Alessandria.

Lasciata l'Alessandria, passò alla Novese, in IV Serie,[5] diventandone poi allenatore.[6]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Le prime esperienze da allenatore furono con Novese, a più riprese,[7] ed Asti,[8] in IV Serie.

Allenò l'Alessandria, in Serie B, nel corso della stagione 1963-1964; subentrò a stagione iniziata ad Angelo Franzosi e venne a sua volta sostituito prima della fine della stagione da Anselmo Giorcelli.[9]

Allenò poi la Valenzana,[10] l'Albese (con cui vinse la Serie D 1977-1978),[11] l'Acqui e le giovanili dell'Alessandria per breve tempo, prima della morte per pancreatite che lo colse all'età di 62 anni.[12]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Alessandria: 1945-1946

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Milano, Edizioni Rizzoli, 1948, p. 160.
  2. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Milano, Edizioni Rizzoli, 1949, p. 165.
  3. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Milano, Edizioni Rizzoli, 1950, p. 167.
  4. ^ Boccassi, p. 299.
  5. ^ Gianni Pignata. Una scatola a sorpresa la nuova Alessandria, da Stampa Sera, 13 agosto 1954, p. 4
  6. ^ Stasera la Novese ospita l'Alessandria, da La Stampa, 21 agosto 1957, p. 6
  7. ^ I confronti di Serie D, da Stampa Sera, 8 dicembre 1962, p. 8
  8. ^ Prosegue il duello a distanza, da La Stampa, 9 gennaio 1960, p. 6
  9. ^ Boccassi, p. 235.
  10. ^ Maggiora, pp. 73-74.
  11. ^ Verdi sarà il prossimo trainer dell'Albese, da La Stampa di Cuneo e provincia, 17 giugno 1978, p. II
  12. ^ Franco Marchiaro. È morto Luigi Vitto, idolo anni Quaranta, da La Stampa-Alessandria e Provincia, 13 ottobre 1981, p. 21

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ugo Boccassi, Enrico Dericci, Marcello Marcellini. Alessandria U.S.: 60 anni. Milano, G.E.P., 1973.
  • Pier Giorgio Maggiora, 100 anni di Valenzana, Valenza, Valenzana Calcio, 2006.