Luigi Servolini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi Servolini

Luigi Servolini (Livorno, 10 marzo 1906Livorno, 21 settembre 1981) è stato uno dei grandi maestri dell'incisione italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Lettere all'Università di Pisa, si è diplomato all'Accademia delle Belle Arti di Carrara, perfezionandosi poi in Storia dell'arte medioevale e moderna all'Università di Firenze. Da quel momento ha ricoperto vari ruoli all'interno del mondo accademico italiano. Nel 1935 si fa promotore della creazione di un Museo della Xilografia a Carpi, città natale del maestro Ugo da Carpi (Carpi 1480 ca - Roma 1532), invitando xilografi italiani a inviare opere, che oggi costituiscono un importante nucleo del Mueo stesso, inaugurato nel 1937.
Ha fondato insieme a Carlo Carrà nel 1955, l'associazione degli Incisori d'Italia.

Le sue xilografie sono caratterizzate da un taglio classico e da ordine formale. Alcune sue opere sono “Beata Solitudo” del 1933, l'“Abbazia di San Mercuriale a Forlì” (1950), la litografia “Fremiti” (1955), “San Francesco e il lupo” (1964), “Magia del bosco” (1965), “Luigi Pirandello” (1967), “La maga Circe” (1967), “I due Cervi” (1975).

È stato presente in ben sei biennali di Venezia e sette quadriennali di Roma, ed ha al suo attivo più di trecentocinquanta mostre personali.

Imponente la sua produzione come critico d'arte, professione che svolse in contemporanea con quella di incisore.

Musei stranieri che ospitano i lavori di Luigi Servolini[modifica | modifica wikitesto]

Secondo quanto riporta Luigi Scrivo nella monografia “Servolini”, edita dalle Edizioni Incisori associati di Milano (1976) le opere di Servolini sono esposte nei seguenti musei:

Sue incisioni si trovano anche nel gabinetto delle stampe di importanti musei come il British Museum e il Victoria and Albert Museum di Londra. In totale il numero dei musei in cui l'artista è stabilmente presente è di 70.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Le famiglie di pittori fanesi del Cinquecento Morganti Presciutti, Edizioni del Liocorno, Milano 1960

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alice Barontini, Livorno 900: La grafica dei Maestri, da Cappiello a Natali, Benvenuti & Cavaciocchi editore 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN12578310 · LCCN: (ENn83137889 · SBN: IT\ICCU\RAVV\027975 · ISNI: (EN0000 0000 8007 7489 · GND: (DE124981402 · BNF: (FRcb14972277b (data) · ULAN: (EN500043432 · BAV: ADV11187841