Luigi Kullmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gustavo Luigi Kullmann
Nazionalità Italia Italia
Hockey su pista Roller hockey pictogram.svg
Ruolo Terzino
Società Hockey Club Monza
Ritirato 1955
Carriera
Squadre di club
1933-1948Monza
1949-1949Amatori Modena
1950-1951Mirabello
????-1955non conosciuta Novate
Nazionale
1936-1948Italia Italia70 (77)
Carriera da allenatore
1961 Monza
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Argento Stoccarda 1936
Argento Montreux 1939
Bronzo Montreux 1948
Bronzo Lisbona 1949
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Argento Anversa 1938
Statistiche aggiornate al 18/3/2016

Gustavo Luigi Kullmann, detto Luigino (Viganello, 14 agosto 1916Monza, 25 settembre 2002) è stato un hockeista su pista e allenatore di hockey su pista italiano.

Breve biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1921 con tutta la famiglia[1] si trasferisce a Monza dove inizia a praticare l'attività di pattinaggio a rotelle, sostenuto dalla madre Elsa Beretta, ex pattinatrice artistica in coppia con il fratello Franco[2]. Pratica inoltre atletica leggera presso la Società Ginnastica Monzese Forti e Liberi, con la quale disputa anche alcuni campionati ragazzi di calcio indetti dal Comitato ULIC Brianteo di Monza[3].
Il 17 febbraio 1933 fonda l'Hockey Club Monza, club dove militerà per quasi tutta la carriera agonistica.
Con la nazionale italiana esordisce ai mondiali di Stoccarda del 1936 dove si laurea vice campione del mondo per differenza reti.
Chiude la sua carriera da giocatore nel 1955 disputando la sua ultima partita con il colori del Novate di Novate Milanese il 6 maggio 1955 a Savona.[4].
Nel 1947 fonda con altri sostenitori la società di pattinaggio artistico a rotelle Skating Club Monza, diventandone presidente nel 1967, carica che mantiene fino alla morte nel 2002.

Anche la figlia Marika Kullmann, nata a Monza nel 1952, diviene pattinatrice e allenatrice[2].

Laureato in giurisprudenza, negli anni dal 1947 alla fine degli anni '70 è con Franco Beretta il principale promotore, istruttore e cofondatore di società di pattinaggio e hockey nel nord Italia e Svizzera a Milano (S.Eustorgio), Sesto San Giovanni (Fiorani), Lecco (Canottieri), Como (E.N.A.L.), Cusano Milanino, Chiasso (Svizzera), Lodi, Busto Arsizio (Accademia Bustese), Legnano (Skating Carroccio), Seregno (Giovanni XXIII), Mortara (Skating Club Mortara)[5][6]. Riposa al Cimitero Urbano di Monza[7]. Nel 2018 il comune di Monza gli ha dedicato una via cittadina[8].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1933 Italia Monza Divisione Nazionale ? ? - - - - - - - - - ? ?
1934 Divisione Nazionale ? ? - - - - - - - - - ? ?
1935 Prima Divisione ? ? - - - - - - - - - ? ?
1936 Divisione Nazionale ? ? - - - - - - - - - ? ?
1937 Divisione Nazionale ? ? - - - - - - - - - ? ?
1938 Divisione Nazionale ? ? - - - - - - - - - ? ?
1939 Divisione Nazionale ? ? - - - - - - - - - ? ?
1940 Prima Divisione ? ? - - - - - - - - - ? ?
1941 Inattivo causa Seconda guerra mondiale ? ? - - - - - - - - - ? ?
1942 Inattivo causa Seconda guerra mondiale ? ? - - - - - - - - - ? ?
1943 Inattivo causa Seconda guerra mondiale ? ? - - - - - - - - - ? ?
1944 Inattivo causa Seconda guerra mondiale ? ? - - - - - - - - - ? ?
1945 Serie A ? ? - - - - - - - - - ? ?
1946 Serie A ? ? - - - - - - - - - ? ?
1947 Serie A ? ? - - - - - - - - - ? ?
1948 Serie A ? ? - - - - - - - - - ? ?
Totale Monza ? ? - - - - - - ? ?
1949 Italia Modena Serie B ? ? - - - - - - - - - ? ?
Totale Modena ? ? - - - - - - ? ?
Totale carriera ? ? - - - - - - ? ?

Presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Data Città In casa Risultato Ospiti Competizioni Reti
1 1º aprile 1936 Stoccarda Italia Italia 1 - 1 Inghilterra Inghilterra Mondiali -
2 2 aprile 1936 Stoccarda Germania Germania 2 - 3 Italia Italia Mondiali -
3 3 aprile 1936 Stoccarda Francia Francia 1 - 2 Italia Italia Mondiali -
4 4 aprile 1936 Stoccarda Belgio Belgio 0 - 4 Italia Italia Mondiali -
5 5 aprile 1936 Stoccarda Italia Italia 3 - 2 Portogallo Portogallo Mondiali -
6 6 aprile 1936 Stoccarda Svizzera Svizzera 3 - 3 Italia Italia Mondiali -
7 20 dicembre 1936 Ginevra Italia Italia 2 - 1 Svizzera Svizzera Torneo di Ginevra -
8 20 dicembre 1936 Ginevra Italia Italia 9 - 3 Svizzera Svizzera Romanda Torneo di Ginevra -
9 20 dicembre 1936 Ginevra Italia Italia 13 - 2 Lione Torneo di Ginevra -
10 maggio 1937 Herne Bay Germania Germania 3 - 4 Italia Italia Europei -
11 maggio 1937 Herne Bay Belgio Belgio 6 - 4 Italia Italia Europei -
12 maggio 1937 Herne Bay Francia Francia 2 - 3 Italia Italia Europei -
13 maggio 1937 Herne Bay Italia Italia 4 - 3 Portogallo Portogallo Europei -
14 maggio 1937 Herne Bay Italia Italia 2 - 2 Svizzera Svizzera Europei -
15 maggio 1937 Herne Bay Inghilterra Inghilterra 4 - 3 Italia Italia Europei -
16 maggio 1938 Anversa Germania Germania 2 - 2 Italia Italia Europei -
17 maggio 1938 Anversa Belgio Belgio 0 - 1 Italia Italia Europei -
18 maggio 1938 Anversa Francia Francia 1 - 3 Italia Italia Europei -
19 maggio 1938 Anversa Inghilterra Inghilterra 3 - 3 Italia Italia Europei -
20 maggio 1938 Anversa Italia Italia 3 - 1 Portogallo Portogallo Europei -
21 maggio 1938 Anversa Italia Italia 0 - 0 Svizzera Svizzera Europei -
22 12 novembre 1938 Stoccarda Italia Italia 3 - 1 Herne Bay RHC Torneo di Stoccarda -
23 13 novembre 1938 Stoccarda Italia Italia 5 - 2 SSRC Stoccarda Torneo di Stoccarda -
24 13 novembre 1938 Stoccarda Italia Italia 14 - 0 Francia Francia Torneo di Stoccarda -
25 7 aprile 1939 Montreux Italia Italia 1 - 2 Portogallo Portogallo Mondiali -
26 8 aprile 1939 Montreux Belgio Belgio 1 - 2 Italia Italia Mondiali -
27 9 aprile 1939 Montreux Italia Italia 7 - 1 Francia Francia Mondiali -
28 10 aprile 1939 Montreux Italia Italia 8 - 1 Svizzera Svizzera Mondiali -
29 10 aprile 1939 Montreux Italia Italia 5 - 1 Germania Germania Mondiali -
30 18 maggio 1947 Lisbona Italia Italia 7 - 2 Svizzera Svizzera Mondiali -
31 19 maggio 1947 Lisbona Italia Italia 4 - 3 Belgio Belgio Mondiali -
32 20 maggio 1947 Lisbona Francia Francia 1 - 0 Italia Italia Mondiali -
33 21 maggio 1947 Lisbona Portogallo Portogallo 3 - 2 Italia Italia Mondiali -
34 22 maggio 1947 Lisbona Italia Italia 4 - 3 Inghilterra Inghilterra Mondiali -
35 23 maggio 1947 Lisbona Spagna Spagna 4 - 3 Italia Italia Mondiali -
36 24 marzo 1948 Montreux Inghilterra Inghilterra 3 - 2 Italia Italia Mondiali -
37 25 marzo 1948 Montreux Belgio Belgio 2 - 8 Italia Italia Mondiali -
38 26 marzo 1948 Montreux Italia Italia 3 - 0 Spagna Spagna Mondiali -
39 27 marzo 1948 Montreux Italia Italia 8 - 3 Svizzera Svizzera Mondiali -
40 27 marzo 1948 Montreux Francia Francia 3 - 7 Italia Italia Mondiali -
41 28 marzo 1948 Montreux Italia Italia 1 - 3 Portogallo Portogallo Mondiali -
42 27 marzo 1948 Montreux Egitto Egitto 0 - 7 Italia Italia Mondiali -
43 29 marzo 1948 Montreux Italia Italia 15 - 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali -
44 28 maggio 1949 Lisbona Italia Italia 12 - 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali -
45 29 maggio 1949 Lisbona Italia Italia 7 - 3 Svizzera Svizzera Mondiali -
46 30 maggio 1949 Lisbona Belgio Belgio 3 - 1 Italia Italia Mondiali -
47 31 maggio 1949 Lisbona Italia Italia 5 - 1 Francia Francia Mondiali -
48 1º giugno 1949 Lisbona Portogallo Portogallo 5 - 2 Italia Italia Mondiali -
49 2 giugno 1949 Lisbona Inghilterra Inghilterra 4 - 4 Italia Italia Mondiali -
50 3 giugno 1949 Lisbona Spagna Spagna 2 - 4 Italia Italia Mondiali -

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'ordine al Merito della Repubblica Italiana
— 2 giugno 1991.[9]
Stella al merito del lavoro - nastrino per uniforme ordinaria Stella al merito del lavoro
— [10]
Stella oro Merito Sportivo CONI.svg
Stella d'oro al Merito Sportivo - nastrino per uniforme ordinaria Stella d'oro al Merito Sportivo
— 1987.[11]
Stella di bronzo al Merito Sportivo - nastrino per uniforme ordinaria Stella di bronzo al Merito Sportivo
— 1972.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1987 la città di Monza lo ha insignito del Giovannino d'oro.[12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il padre Franz Kühlmann (poi italianizzato in Kullmann) aveva un baraccone itinerante nel nord italia in cui proiettava pellicole in bianco e nero e, stabilitosi a Monza, costruì il cinema "Centrale", primo cinema stabile edificato in Monza in piazza San Paolo di fronte al Distretto Militare. Citato in "Storia del cinema mondiale - L'Europa. Miti, luoghi, divi. Parte I" a cura di Gian Piero Brunetta, Giulio Einaudi Editore S.p.a. Torino 1999 - volume I a pagg. 133, 135, 138 140 e 146. Brunetta cita a riferimento Luigi Caglio autore di "Cinema da baraccone" in "Sequenze" n.8 dell'aprile 1950, p.56.
  2. ^ a b Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio - Curriculum sportivo Marika Kullmann – Consigliere Federale "Pattinaggio Artistico" (PDF), su fisr.it.
  3. ^ Luigino raccontava spesso di una amichevole che la Forti e Liberi fece nel 1931 a Torino contro i "Balon Boys" capitanati da Raf Vallone.
  4. ^ Mi ritorni in mente: quando Luigino Kullmann appese i pattini al chiodo, su ilcittadinomb.it.
  5. ^ La fondò quando fu il direttore a Mortara della ditta "Parein" in "La nostra storia" Archiviato il 22 marzo 2018 in Internet Archive., skmortara.altervista.org.
  6. ^ Storia dello Skating Club Monza.
  7. ^ Ricerca defunto, in Comune di Monza. URL consultato il 9 dicembre 2017.
  8. ^ Il pattinaggio entra nella storia brianzola, Monza dedica una strada al grande Luigi Kullmann, su fisr.it.
  9. ^ Onorificenze - Dettaglio del conferimento, su quirinale.it.
  10. ^ Dott.Gustavo Luigi Kullmann: biografia di un entusiasta della vita, delle ”rotelle” e dalla vita esemplare (PDF), su fihplombardia.org.
  11. ^ Scheda persona, su coni.it (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2016).
  12. ^ PREMIO S. GIOVANNI D’ORO (PDF), su comune.monza.it. URL consultato il 29 gennaio 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie