Luigi Fedele (attore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Luigi Fedele (Pisa, 5 febbraio 1998) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia giovanissimo la sua carriera di attore a dodici anni, recitando nel ruolo di Nicola nel film La pecora nera (2010), diretto da Ascanio Celestini e presentato in concorso alla 67ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. L'anno successivo è interprete nel film Cavalli (2011) di Michele Rho, presentato alla 68ª Mostra del cinema di Venezia nella sezione "Controcampo italiano".

Studia recitazione con l'attrice Barbara Valmorin ed entra a diciannove anni nell'Accademia nazionale d'arte drammatica "Silvio d'Amico" di Roma. Nel 2016 è protagonista del film Piuma di Roan Johnson, presentato in concorso a Venezia. Il film riceve il premio Pasinetti per il miglior cast. Nel 2018 interpreta il ruolo di Guido, un ragazzo con sindrome di Asperger, nel film di Francesco Falaschi Quanto basta, per il quale riceve numerosi premi tra cui il premio Graziella Bonacchi ai Nastri d'argento come miglior attore sotto i trent'anni. Nel 2022 è tra gli interpreti del film La notte più lunga dell'anno, opera prima di Simone Aleandri.

L'attività cinematografica è stata intervallata da numerosi spettacoli teatrali e da ruoli in serie TV quali A fari spenti nella notte (2012) di Anna Negri e Io ti cercherò (2020) di Gianluca Maria Tavarelli.

Ha curato la regia di due cortometraggi dal titolo La guerra dei matti, selezionato tra i corti finalisti ai Nastri d'argento 2015, e A volte Dio.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Regia e sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

  • La guerra dei matti - cortometraggio (2014)
  • A volte Dio - cortometraggio (2015)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Premi e Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]