Luigi Cancrini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi Cancrini

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XV Legislatura
Gruppo
parlamentare
Misto, poi PdCI
Circoscrizione Lazio 1
Incarichi parlamentari
Vicepresidente della Commissione parlamentare per l'infanzia
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito dei Comunisti Italiani
Professione Psichiatra

Luigi Cancrini (Roma, 20 dicembre 1938) è uno psichiatra, accademico e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È uno psichiatra e psicoterapeuta di formazione psicoanalitica e sistemica comunista. Ha fondato negli anni Settanta il Centro Studi di Terapia Familiare e Relazionale, una delle più importanti scuole di Psicoterapia in Italia, di cui è tuttora Presidente.

La sua attività si è sviluppata inizialmente nel clima delle battaglie culturali contro l'emarginazione del diverso nelle scuole (le classi differenziali e speciali), nella psichiatria (gli ospedali psichiatrici), nel campo della dipendenza e dei comportamenti antisociali (il carcere). Di queste condizioni egli ha continuato ad occuparsi collegando le manifestazioni della diversità al disagio della persona e portando avanti un tentativo di allargamento dei confini tradizionali della pratica psicoterapeutica e un impegno continuo, a livello politico e divulgativo, per il riconoscimento della sua importanza.

Dal 1989 al 1992 fu "Ministro per la lotta agli stupefacenti" del governo ombra del Partito Comunista Italiano[1].

Nel 2004 ha ricevuto dall'European Family Therapy Association (EFTA) a Berlino il premio per il suo contributo eccezionale nel campo della terapia familiare.

Dal 1995 fino al Dicembre 2014 è stato direttore scientifico delle Comunità Terapeutiche di Saman, dal 1998 è Direttore scientifico del Centro di Aiuto al Bambino Maltrattato e alla Famiglia del Comune di Roma e dal 2009 delle Comunità per Minori Domus de Luna in Sardegna.

È direttore responsabile della Rivista Scientifica Ecologia della Mente edita dal Pensiero Scientifico Editore e della collana (Bi)sogno di Psicoterapia della Alpes Italia.

Dal 2006 al 2008 è stato deputato del Parlamento Italiano per il Partito dei Comunisti Italiani e Vicepresidente della Commissione Infanzia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ecco le ombre rosse, in La Repubblica, 18 luglio 1989. URL consultato il 26 giugno 2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Schizofrenia: dalla personalità alla malattia, con Nicola Ciani, Il pensiero scientifico, Roma 1969, 1984;
  • Il comportamento tossicomane degli adolescenti: documenti di lavoro su metodi, esperienze e risultati della ricerca, con altri, Fondazione Giovanni Agnelli, Torino, 1971;
  • Droga. Chi come perché e soprattutto che fare?, con Marisa Malagoli Togliatti e Gian Paolo Meucci, Sansoni, Firenze 1972, 1978;
  • Esperienze di una ricerca sulle tossicomanie giovanili in Italia (a cura di), Mondadori, Milano 1974, 1979;
  • Bambini "diversi" a scuola, Boringhieri, Torino 1974, 1989;
  • Psichiatria e rapporti sociali, con Marisa Malagoli Togliatti, prefazione di Sergio Scarpa, Editori Riuniti, Roma 1976;
  • Verso una teoria della schizofrenia (a cura di), Boringhieri, Torino 1977;
  • Il problema droga: appendice di cinque schede in Annika Skoglund, Vita di Marie L., trad. Giuliana Boldrini, Editori Riuniti, Roma, 1977 ISBN 8835900905;
  • Tossicomanie, Editori Riuniti, Roma 1980 ISBN 8835921600;
  • Guida alla psicoterapia, a cura di Giovanni Berlinguer, Editori Riuniti, Roma, 1982 ISBN 8835932718; ivi, 2004 ISBN 8835954908;
  • Quei temerari sulle macchine volanti: studio sulle terapie dei tossicomani, Nuova Italia Scientifica, Roma 1982 ISBN 8843000594; Carocci, Roma 2003 ISBN 884302387X ISBN 9788843023875;
  • Quattro prove per l'insegnamento della psicoterapia, La Nuova Italia Scientifica, Roma 1984;
  • La guarigione nelle tossicomanie giovanili, con Silvia Mazzoni e Daniela Costantini, Il pensiero scientifico, Roma 1984;
  • L'intervento psicologico nella scuola: utilizzazione delle risorse di un sistema complesso, con Elvira Guida, Nuova Italia Scientifica, Roma 1986;
  • Dialoghi col figlio, Editori Riuniti, Roma 1987 ISBN 8835930502 ISBN 8835936187; Scione, Roma 2007;
  • La psicoterapia: grammatica e sintassi, prefazione di Gaspare Vella, Nuova Italia Scientifica, Roma 1987; Carocci, Roma 2002 ISBN 8843021060;
  • La morte apparente: drogati e spacciatori nella fiction televisiva, con altri, RAI, Torino, 1989 ISBN 8839703462;
  • Il vaso di Pandora. Manuale di psicoterapia e psichiatria, con Cecilia La Rosa, Nuova Italia Scientifica, Roma 1991 ISBN 8843001833; Carocci, Roma 2001 ISBN 8843019902 ISBN 9788843019908;
  • La casa del guardamacchine e altre storie, Bollati Boringhieri, Torino 1993 ISBN 883390766X;
  • W Palermo viva: storia di un progetto per la prevenzione delle tossicodipendenze, Nuova Italia Scientifica, Roma, 1993 ISBN 8843001310;
  • Date parole al dolore, intervista a cura di Stefania Rossini, Frassinelli, Milano 1996 ISBN 8876843876 ISBN 8876847731;
  • Lezioni di psicopatologia, Bollati Boringhieri, Torino 1997 ISBN 8833955850;
  • L'amore nevrotico. Saggio su "Una vita" di Guy de Maupassant, EduP, Roma 1998 ISBN 8886268572;
  • La luna nel pozzo: famiglie, comunità terapeutiche, controtransfert e decorso della schizofrenia, Cortina, Milano 1999 ISBN 8870785955;
  • Schiavo delle mie brame, Frassinelli, Milano 2003 ISBN 8876847537;
  • L'oceano borderline. Racconti di viaggio, Cortina, Milano 2006 ISBN 8860300703;
  • La scelta del necessario: genere, territorio e scelte di vita in un campione di aspiranti all'Esercito professionale, con altri, a cura di Giovanni B. Sgritta, Luca Giuliano e Michele Gigantino, Franco Angeli, Milano 2007 ISBN 9788846491732;
  • Adolescenza liquida: nuove identità e nuove forme di cura, con altri, a cura di Arturo Casoni, Edup, Roma 2008 ISBN 9788884211965;
  • La Cura delle infanzie infelici: viaggio nell'origine dell'oceano borderline, Cortina Raffaello, Milano 2013 ISBN 9788860306272
  • Conversazioni sulla Psicoterapia, con Vinci G., Alpes, Roma 2013 ISBN 8865311436

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN43134692 · LCCN: (ENn80051466 · SBN: IT\ICCU\CFIV\009562 · ISNI: (EN0000 0001 1460 8488 · GND: (DE143486233 · BNF: (FRcb122085363 (data) · NLA: (EN35718807