Luigi Busà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luigi Busà
Karate WM 2014 586.JPG
Busà nel 2014
Nazionalità Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 75 kg
Karate Karate icon.svg
Specialità Kumite
Categoria fino a 75 kg e fino ad 80 kg
Società Carabinieri
Carriera
Squadre di club
2005A.S.D. Centro Arti Marziali
2006G.S. Esercito
2007A.S.D. Centro Arti Marziali
2008Forestale
2017-Carabinieri
Nazionale
201?-Italia Italia
Palmarès
Giochi olimpici 1 0 0
Mondiali 2 3 1
Europei 5 2 8
Giochi del Mediterraneo 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 27 giugno 2022

Luigi Busà (Avola, 9 ottobre 1987) è un karateka italiano, specializzato nel kumite, campione olimpico a Tokyo 2020.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia l'attività all’A.S.D. Centro Arti Marziali di Avola all'età di 12 anni. Anche le sorelle Lorena Busà e Cristina Busà sono karateka di caratura internazionale. Nel 2006 diviene il più giovane Campione del Mondo della World Karate Federation, che rivince nel 2012.[1].

Soprannominato il “Gorilla d’Avola”, ai Giochi olimpici di Tokyo 2020, vince la medaglia d’oro nel karate specialità kumite vincendo la finale contro l’azero Rafael Ağayev.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giochi olimpici[modifica | modifica wikitesto]

Busà (secondo da destra), festeggia la medaglia olimpica
Tokyo 2020: oro nei -75 kg.

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Europei[modifica | modifica wikitesto]

Giochi europei[modifica | modifica wikitesto]

Giochi del Mediterraneo[modifica | modifica wikitesto]

Campionati italiani[modifica | modifica wikitesto]

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Oro 2007
Bronzo 2005
Oro (2006, 2007 e 2008)
Bronzo 2003
Argento 2005

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (ENCSFRTRDEJAZH) Luigi Busà, su karaterec.com, SK Karate Spartak. Modifica su Wikidata
  • (EN) Luigi Busà, su Olympedia. Modifica su Wikidata
  • Scheda sul sito della FIJLKAM
  • [collegamento interrotto] sul sito della World Karate Federation