Luigi Borro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Particolare del monumento a Manin.

Luigi Borro (Ceneda, 29 luglio 1826Venezia, 6 gennaio 1880) è stato uno scultore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Francesco e di Francesca Casagrande, il padre lo avrebbe voluto come lui fabbro ma le sue precoci abilità artistiche furono scoperte dal pittore Giovanni De Min che lo raccomandò affinché studiasse a Venezia. Alla fine del '42 fu iscritto all'Accademia di Belle Arti dove si distinse particolarmente.

La sua opera più nota è il monumento a Daniele Manin (1875) posta a Venezia in campo Manin, che tuttavia non gli valse il successo che probabilmente meritava.

Altra opera importante è il monumento ai caduti per la Patria nel 1866 (conosciuto come la Teresona) nel centro di Treviso.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità ULAN: (EN500105067