Luigi Benfatto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Luigi Benfatto, noto anche con lo pseudonimo di Alvise dal Friso (Verona, 1551Venezia, 1611), è stato un pittore italiano del periodo tardo rinascimentale.

Pala di San Francesco di Paola nella chiesa di San Trovaso

Nato a Verona, fu nipote e allievo di Paolo Veronese. Di lui sappiamo in particolare da Carlo Ridolfi che ci racconta che "dimorò lungamente nella casa del zio". Un suo allievo fu Maffeo Verona. Tra le sue opere più importanti Centurione dinanzi a Cristo per la chiesa dell'Angelo Raffaele (1587) e Ultima cena per la chiesa di Sant'Eufemia alla Giudecca.[1][2][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Benfatto, Luigi, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  2. ^ Cesare Bernasconi, Painting Studi sopra la storia della pittura italiana dei secoli xiv e xv e della scuola pittorica veronese dai medi tempi fino tutto il secolo xviii, Googlebooks, 1864, pp. 343.
  3. ^ Marini e Aikema, 2014, p. 30.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paola Marini, Bernard Aikema (a cura di), Paolo Veronese. L’illusione della realtà (Catalogo della mostra Palazzo della Gran Guardia, Verona, 5 luglio – 5 ottobre 2014), Milano, Mondadori Electa, 2014, ISBN 978-88-918-0150-0.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN95775517 · ULAN (EN500015412