Luigi Allegri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Luigi Allegri (San Secondo Parmense, 6 agosto 1948) è uno scrittore e studioso di teatro italiano.

Professore ordinario di Storia del teatro e dello spettacolo presso il Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali dell’Università di Parma. Dall'a.a. 2003/04 all'a.a. 2009/2010 è stato Presidente del Master universitario di I livello in Scienze e tecniche dello spettacolo e per gli a.a. 2008/09 e 2009/10 del Master universitario di I livello in Organizzazione dello sport e dello spettacolo sportivo - MOSS. Collabora con la casa editrice Laterza, dirigendo la serie “Nel laboratorio del teatro” e co-dirigendo la serie “Istituzioni dello spettacolo”. Fa parte del comitato di direzione della rivista "Il castello di Elsinore". In seguito alla pubblicazione del testo sulla teatralità medievale, è stato per il periodo 1992-95 Presidente della S.I.T.M. (Société Internationale pour l'étude du Théâtre Médiéval). Dal 1994 al 1998 è stato Assessore alla Cultura del Comune di Parma. Dal 2004 al 2007 è stato Presidente della Consulta Universitaria Teatrale. Nel 2013 ha curato la sezione teatrale del X volume della Storia di Parma, monumentale opera edita da MUP, nella quale ha anche pubblicato il saggio principale. Nel 2014 il Magnifico Rettore dell'Università di Parma lo ha nominato Presidente dello CSAC, il Centro Studi e Archivio della Comunicazione, lo straordinario archivio-museo della cultura visiva contemporanea fondato da Arturo Carlo Quintavalle, con l’impegno di aprire la struttura alla fruizione pubblica, apertura avvenuta nel 2015. È dal 2010 Direttore del CAPAS, il Centro per le Attività e le Professioni delle Arti e dello Spettacolo dell’Università di Parma, che promuove e organizza tutte le attività extra e paracurricolari in ambito artistico e culturale degli studenti dell’Ateneo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Ha pubblicato numerosi saggi e diversi volumi, tra cui:

  • Ideologia e linguaggio nel cinema contemporaneo: Jean-Luc Godard, Parma, Istituto di Storia dell'Arte, 1976.
  • Per una storia del teatro come spettacolo: il teatro di burattini e di marionette, Centro Studi e Archivio della Comunicazione, 1978.
  • Teatro, spazio, società, Fossalta di Piave, Rebellato, 1982.
  • Teatro e spettacolo nel Medioevo, Roma-Bari, Laterza, 1988.
  • La drammaturgia da Diderot a Beckett, Roma-Bari, Laterza, 1993.
  • L'arte e il mestiere. L'attore teatrale dall'antichità ad oggi, Roma, Carocci, 2005.
  • L'artificio e l'emozione. L'attore nel teatro del Novecento, Roma-Bari, Laterza, 2009.
  • Prima lezione sul teatro, Roma-Bari, Laterza, 2012.
  • Il mondo delle figure. Burattini, marionette, pupi, ombre, curatela in collaborazione con Manuela Bambozzi, Roma, Carocci, 2012.
  • "Il teatro e lo spettacolo", Storia di Parma. Vol. X Musica e Teatro, Parma, MUP, 2013.
  • Storia del teatro. Le idee e le forme dello spettacolo dall’antichità ad oggi, curatela, Roma, Carocci, 2017.
  • Il teatro e le arti. Un confronto fra linguaggi, curatela, Roma, Carocci, 2017.
  • Invito a teatro. Manuale minimo dello spettatore, Roma-Bari, Laterza, 2018.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autoritàVIAF (EN56734520 · ISNI (EN0000 0001 1648 7173 · SBN IT\ICCU\CFIV\066150 · LCCN (ENn87150317 · BNF (FRcb12728624n (data) · BAV ADV10222120