Lufkin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lufkin
city
(EN) City of Lufkin
Lufkin – Veduta
Il cartello di benvenuto di Lufkin riconosce l'importanza del legname nell'area
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stato federatoFlag of Texas.svg Texas
ConteaAngelina
Amministrazione
SindacoBob Brown
Territorio
Coordinate31°20′12.84″N 94°43′49.08″W / 31.3369°N 94.7303°W31.3369; -94.7303 (Lufkin)Coordinate: 31°20′12.84″N 94°43′49.08″W / 31.3369°N 94.7303°W31.3369; -94.7303 (Lufkin)
Altitudine95 m s.l.m.
Superficie87,17 km²
Abitanti35 067 (2010)
Densità402,28 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale75901, 75902, 75903, 75904, 75915
Prefisso936
Fuso orarioUTC-6
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Lufkin
Lufkin
Lufkin – Mappa
Sito istituzionale

Lufkin è un comune (city) degli Stati Uniti d'America e capoluogo della contea di Angelina nello Stato del Texas. La popolazione era di 35.067 abitanti al censimento del 2010.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo lo United States Census Bureau, la città ha una superficie totale di 87,17 km², dei quali 86,44 km² di territorio e 0,72 km² di acque interne (0,83% del totale).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La città fu fondata nel 1882 come fermata sulla Houston East and West Texas Railway, una linea da Houston a Shreveport, in Louisiana, e prese il nome del capitano Abraham P. Lufkin, un commerciante del cotone di Galveston e consigliere comunale, che era un amico intimo di Paul Bremond, presidente della HE&WT. Lufkin è cresciuta sia per la sua vicinanza alla ferrovia, sia per l'ampia industria del legname nella zona circostante. La storia di Lufkin può essere suddivisa in tre periodi principali. Il primo, che si incentrò sull'arrivo della ferrovia e sui progressi che ne scaturì, avvenne tra il 1882 e il 1890. Il secondo, caratterizzato da un boom del legname che produceva centinaia di segherie nel Piney Woods, ebbe luogo tra il 1890 e il 1920. Il terzo, spesso definita "l'epoca d'oro dell'espansione" della città, avvenuta tra il 1938 e il 1945, quando l'espansione industriale produsse migliaia di nuovi posti di lavoro e una diffusa crescita della comunità[1].

L'insediamento era poco più di una radura, chiamata anche Denman Springs, quando un gruppo di mappatori della ferrovia attraversò la contea di Angelina nel 1881 pianificando un percorso per la linea. L'equipaggio presumibilmente iniziò il suo lavoro osservando un percorso attraverso Homer, che allora era il capoluogo della contea. Secondo una vecchia storia, passarono un sabato sera a fare baldoria a Homer, dove divennero turbolenti nel saloon, e l'agente W. B. (Buck) Green li mise in prigione. La mattina dopo pagarono le multe e furono rilasciati. L'arresto, tuttavia, fece infuriare il capo dell'equipaggio, che a quanto pare ordinò loro di trovare un percorso per la ferrovia che avrebbe aggirato Homer e sarebbe passato da Denman Springs. La nuova rotta attraversò convenientemente la proprietà di Lafayette Denman e di suo figlio, il dottor A. M. Denman, che si dice abbiano ospitato membri della squadra dei mappatori qualche giorno prima. Questa storia delle origini di Lufkin può essere solo una leggenda colorata, tuttavia, per il prospetto del 1879 della ferrovia già indicato che la linea avrebbe aggirato Homer e passare attraverso il futuro sito di Lufkin[1].

Poco dopo l'arrivo della ferrovia nel 1882, la compagnia cominciò a pubblicizzare la vendita pubblica di lotti urbani a Lufkin. Allo stesso tempo, molte delle aziende e dei professionisti di Homer iniziarono a trasferirsi a Lufkin per essere più vicini alla ferrovia. Tra i primi negozi in città c'erano il negozio di S. Abram, la drogheria e il negozio di alimentari di Joseph Kerr, e il negozio di W. H. Bonner, tutti situati su Cotton Square, che divenne presto il centro di attività per la città. Nella piazza, proprio dietro al deposito, il cotone veniva immagazzinato prima della spedizione sulla ferrovia. Lufkin acquisì un ufficio postale nel 1882 con William A. Abney come direttore postale. Nel 1883 una linea telegrafica fu collegata a Lufkin da Nacogdoches. La città fu incorporata il 15 ottobre 1890. Il 15 novembre, J. M. Smith, proprietario dello Smith Hotel, fu eletto primo sindaco. Anche prima della sua incorporazione, Lufkin aveva cercato di spostare il tribunale della contea, ancora situato a Homer, verso l'insediamento ferroviario, ma da un'elezione nel 1885 rimase a Homer. Nel novembre del 1891, tuttavia, un misterioso incendio distrusse il tribunale, e un giorno dopo i commissari della contea ricevettero una petizione dai cittadini di Lufkin chiedendo una nuova elezione per decidere se il tribunale doveva essere a Lufkin. Quando le elezioni si tennero il 2 gennaio 1892, vinse Lufkin, 1.076-436[1].

Gran parte della prosperità economica dei primi Lufkin era legata a tre famiglie che facevano il giardinaggio: i Kurth, gli Henderson e i Wieners. Joseph H. Kurth Sr, un immigrato tedesco, si trasferì a Keltys, un piccolo insediamento a nord di Lufkin, nel 1887 e acquistò una segheria da Charles L. Kelty. Kurth, che in precedenza aveva gestito un mulino nella contea di Polk, fu presto raggiunto da due amici, S. W. Henderson Sr e Sam Wiener, entrambi di Corrigan. Nel 1890 organizzarono l'Angelina County Lumber Company, che divenne il precursore di molte innovazioni nella produzione di legname e nella gestione forestale nel Texas orientale. L'influenza delle tre famiglie e dei loro partner commerciali sulla crescita di Lufkin nel corso del prossimo secolo fu enorme. Al culmine della loro attività, le tre famiglie erano coinvolte in una dozzina di segherie del Texas, una cartiera, fonderie, hotel, cinema, ferrovie, società di investimento, giornali, emittenti radiofoniche e televisive, compagnie assicurative, banche, ospedali e molte altre imprese. Due delle principali industrie della città, le Southland Paper Mills (ora St. Regis) e le Texas Foundries, furono fondate come società locali alla fine degli anni 1930 e furono responsabili di gran parte della crescita industriale della città. Il più grande datore di lavoro industriale, la Lufkin Foundry and Machine Company (ora Lufkin Industries), fu fondata nel 1902 come una città d'origine e ha raggiunto la fama mondiale per le sue unità di pompaggio del giacimento petrolifero[1].

La vita sociale e culturale iniziale della città ruotava attorno alle sue chiese, scuole e attività sportive. Ma tra il 1965 e il 1983 Lufkin iniziò ad espandersi culturalmente. Questa era ha portato a una nuova biblioteca, due nuovi musei, un centro civico, un nuovo edificio federale, un junior college, miglioramenti diffusi nel Lufkin Independent School District, un nuovo country club, ampi miglioramenti municipali e parchi e due importanti centri commerciali. Nel 1982 Lufkin ha celebrato il suo centenario. I festeggiamenti hanno portato a miglioramenti generalizzati della comunità, tra cui un vasto sforzo di abbellimento e il più grande centro espositivo tra Dallas e Houston. Sebbene l'economia fosse ancora legata in modo significativo alla raccolta del legname e alla produzione di legname, carta, compensato e altri prodotti forestali, nel 1990 la città aveva anche sviluppato una base economica diversificata, compresa la produzione di unità di pompaggio, macchinari e ingranaggi, rimorchi di camion e pavimentazione, prodotti di fonderia, caramelle, prodotti caseari e beni per il tempo libero. Lufkin emerse anche negli anni 1970 come centro del commercio regionale e ha sviluppato una significativa economia turistica e congressuale, in gran parte a causa della sua vicinanza alla Sam Rayburn Reservoir e ai terreni di caccia; l'Ellen Trout Zoo è anche una delle attrazioni locali. Nel 1984 Lufkin aveva una popolazione stimata in 31.500 abitanti, di cui il 25,9% era nero e il 6,3% ispanico, e copriva 20,5 miglia quadrate. Nel 1990 la popolazione era di 30.206 abitanti. La popolazione aumentò a 32.709 abitanti nel 2000[1].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento[2] del 2010, la popolazione era di 35.067 abitanti.

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento del 2010, la composizione etnica della città era formata dal 56,71% di bianchi, il 27,38% di afroamericani, lo 0,46% di nativi americani, l'1,65% di asiatici, lo 0,02% di oceanici, l'11,58% di altre razze, e il 2,18% di due o più etnie. Ispanici o latinos di qualunque razza erano il 24,14% della popolazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Texas Portale Texas: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Texas