Ludvík Vaculík

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ludvík Vaculík

Ludvík Vaculík (Brumov, 23 luglio 1926Praga, 6 giugno 2015) è stato uno scrittore e giornalista ceco.

Esordì nel 1967 con il romanzo La scure; nel 1968 prese parte alla primavera di Praga scrivendo il cosiddetto manifesto delle Duemila Parole.

Il regime sovietico gli impedì successivamente la pubblicazione di Cavie nel 1970 (Vaculík fu costretto a pubblicarlo nel 1973). Nel 1981 pubblicò Il libro dei sogni boemi, seguito nel 1993 da Come si fa un ragazzo.

Nel 2001 scrisse la sua autobiografia, Con i cavalli in Moravia.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Ludvík Vaculík, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 25-8-2013.
Controllo di autoritàVIAF (EN71404246 · ISNI (EN0000 0001 1069 8295 · LCCN (ENn50046627 · GND (DE119270714 · BNF (FRcb12023698s (data) · WorldCat Identities (ENn50-046627