Ludovico Gazzoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ludovico Gazzoli
cardinale di Santa Romana Chiesa
Ludovico Gazzoli, by Francesco Podesti (1800-1895).jpg
Ritratto del cardinale Gazzoli, opera di Francesco Podesti del 1832
Template-Cardinal (not a bishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato18 marzo 1774 a Terni
Creato cardinale30 settembre 1831 da papa Gregorio XVI
Pubblicato cardinale2 luglio 1832 da papa Gregorio XVI
Deceduto12 febbraio 1858 (83 anni) a Roma
 

Ludovico Gazzoli (Terni, 18 marzo 1774Roma, 12 febbraio 1858) è stato un cardinale italiano.

Era nipote del cardinale Luigi Gazzoli.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver frequentato il seminario, studiò presso l'Università degli Studi di Perugia, ove si laureò in utroque iure. Ricoprì numerosi incarichi a Roma, tra i quali quello di referendario presso il Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica per poi lasciare la capitale diventando governatore di Fabriano nel 1802, di Spoleto nel 1808 e di Rieti l'anno successivo. Fu quindi legato apostolico prima ad Ancona e poi ad Urbino.

Papa Gregorio XVI, nel concistoro del 30 settembre 1831, lo creò cardinale, mantenendone però segreta la nomina (in pectore), che rese pubblica nel concistoro del 2 luglio 1832, ed in dicembre dello stesso anno gli assegnò la diaconia di Sant'Eustachio.

Il 15 aprile 1833 divenne camerlengo del Sacro Collegio, carica che mantenne fino al gennaio dell'anno successivo.

Partecipò quindi al conclave del 1846 (l'unico avvenuto nel periodo del suo cardinalato) che elesse papa Pio IX.

Nel 1857 optò per la diaconia di Santa Maria in Via Lata e divenne il 14 marzo dello stesso anno cardinale protodiacono, carica che lo accompagnò fino alla morte.

Morì il 12 febbraio 1858 all'età di 85 anni. La sua salma fu tumulata nella basilica di Santa Maria in Via Lata.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine dell'Aquila d'Este Modena - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dell'Aquila d'Este Modena

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Delegato apostolico di Urbino e Pesaro Successore Emblem Holy See.svg
Luigi Pandolfi 1º gennaio 1820 - 1º marzo 1823 Benedetto Cappelletti
Predecessore Cardinale diacono di Sant'Eustachio Successore CardinalCoA PioM.svg
Giuseppe Albani 17 dicembre 1832 - 19 marzo 1857 Teodolfo Mertel
Predecessore Camerlengo del Collegio Cardinalizio Successore Emblem Holy See.svg
Domenico De Simone 15 aprile 1833 - 20 gennaio 1834 Mario Mattei
Predecessore Prefetto della Congregazione delle Acque Successore Emblem Holy See.svg
Agostino Rivarola 7 settembre 1833 - 3 aprile 1843 Giovanni Serafini
Predecessore Prefetto della Congregazione del Buon Governo Successore Emblem Holy See.svg
Tommaso Riario Sforza 3 aprile 1843 - 12 febbraio 1858 -
Predecessore Cardinale protodiacono Successore CardinalCoA PioM.svg
Tommaso Riario Sforza 14 marzo 1857 - 12 febbraio 1858 Giuseppe Ugolini
Predecessore Cardinale diacono di Santa Maria in Via Lata Successore CardinalCoA PioM.svg
Tommaso Riario Sforza 19 marzo 1857 - 12 febbraio 1858 Giuseppe Ugolini
Controllo di autoritàVIAF (EN89063840 · ISNI (EN0000 0000 6214 5521 · BAV (EN495/82535 · WorldCat Identities (ENviaf-89063840