Lucio Settimio Severo Apro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Lucio Settimio Severo Apro (in latino: Lucius Septimius Severus Aper; fl. 207; ... – ...) è stato un politico romano, senatore dell'Impero.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era originario di Leptis Magna, come l'imperatore Lucio Settimio Severo; nel 207 venne nominato console, certo dietro approvazione del suo conterraneo.

Appare nella Historia Augusta con il nome modificato in Afer; fu probabilmente giustiziato nel 211-212 per volere dell'imperatore Caracalla, figlio di Settimio Severo.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Historia Augusta, Caracalla, iii.6-7; Erodiano, Historia romana, iv.6.3.