Lucio Licinio Lucullo (console 151 a.C.)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lucio Licinio Lucullo
Nome originaleLucius Licinius Lucullus
FigliLucio Licinio Lucullo (pretore)
GensLicinia
Consolato151 a.C.

Lucio Licinio Lucullo [1] (in latino: Lucius Licinius Lucullus; ... – ...) è stato un politico e militare romano, homo novus e console nel 151 a.C..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu imprigionato dai tribuni per aver cercato di esigere in maniera troppo dura un'imposta per le truppe. Nel raggiungere l'Hispania, si dispiacque nello scoprire che i Celtiberi avevano raggiunto una pace, e attaccò i Vaccei e i Cauci, massacrando i secondi dopo averci raggiunto un accordo. Fu coinvolto anche nella guerra lusitana.

Fu il padre di Lucio Licinio Lucullo, pretore nel 104 a.C. e comandante militare nella seconda guerra servile e nonno del famoso dux Lucio Licinio Lucullo, console nel 74 a.C. e di Marco Terenzio Varrone Lucullo, console nel 73 a.C.

Note[modifica | modifica wikitesto]