Lucio Cecilio Metello Denter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lucio Cecilio Metello Denter
Roman SPQR banner.svg Console della Repubblica romana
Nome originale Lucius Caecilius Metellus Denter
Figli Lucio Cecilio Metello
Gens Cecilii Metelli
Consolato 284 a.C.

Lucio Cecilio Metello Denter (in latino: Lucius Caecilius Metellus Denter; 320 a.C. circa – Arezzo, 284 a.C.) è stato un politico romano, console della Repubblica romana nel 284 a.C.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Condusse un esercito contro i Senoni durante la battaglia di Arezzo, dove i Romani furono annientati, e fu figlio o nipote di Quinto Cecilio. Fu il primo a cui fu dato il cognomen Metello, che da quel momento venne tramandato a tutta la gens Caecilia.

Ci sono alcune controversie che ruotano attorno alla data della morte di Metello Denter. Alcune fonti affermano infatti che venne ucciso nel 284 a.C. nella battaglia di Arezzo, mentre altri affermano che avrebbe trovato la morte l'anno successivo, quando ricopriva la carica di pretore, sempre in una battaglia contro i Senoni. Quest'ultima teoria sembra però non trovare un riscontro poiché era difficile che un console venisse eletto pretore alla distanza di un anno dal suo mandato, specialmente dopo una sconfitta.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Manuel Dejante Pinto de Magalhães Arnao Metello and João Carlos Metello de Nápoles, "Metellos de Portugal, Brasil e Roma", Torres Novas, 1998
Predecessore Fasti consulares Successore Consul et lictores.png
Marco Emilio Lepido
e
Gaio Claudio Canina
(284 a.C.)
con Gaio Servilio Tucca
Publio Cornelio Dolabella
e
Gneo Domizio Calvino Massimo
Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma