Lucio Caninio Gallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Lucio Caninio Gallo
Console della Repubblica romana
Nome originaleLucius Caninius Gallus
GensCaninia
Consolato37 a.C.

Lucio Caninio Gallo[1] (in latino Lucius Caninius Gallus; ... – ...; fl. I secolo a.C.) è stato un politico romano.

Figlio dell'omonimo uomo politico e di Antonia Ibrida Maggiore, era anche nipote del triumviro Marco Antonio, che aveva sposato la zia Antonia Ibrida Minore. Divenne console nel 37 a.C. con Marco Vipsanio Agrippa.

Viene raffigurato in alcune monete del 18 a.C. nella sua funzione di triumvir monetalis.

  1. ^ William Smith, Dictionary of Greek and Roman Biography and Mythology, 1, Boston: Little, Brown and Company, Vol.2 pag.226 n.2

Predecessore Console romano Successore
Gaio Norbano Flacco
e
Appio Claudio Pulcro
(37 a.C.)
con Marco Vipsanio Agrippa
Marco Cocceio Nerva
e
Lucio Gellio Publicola