Lucifer (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lucifer
Lucifer serietv.jpg
Logo della serie
PaeseStati Uniti d'America
Anno2016 – in produzione
Formatoserie TV
Generefantastico, poliziesco, drammatico, commedia
Stagioni5
Episodi75
Durata40-62 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreTom Kapinos
SoggettoMike Carey (fumetto)
Neil Gaiman (personaggio)
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
ScenografiaScott Chambliss
CostumiMairi Chisholm
TruccoTanya Cookingham
Effetti specialiRyan Meinardus
ProduttoreErik Holmberg
Produttore esecutivoJerry Bruckheimer, Tom Kapinos, Jonathan Littman, Kristie Anne Reed, Len Wiseman
Casa di produzioneAggressive Mediocrity, DC Entertainment, Jerry Bruckheimer Television, Warner Bros. Television
Prima visione
Prima TV originale
Dal25 gennaio 2016
Alin corso
Rete televisivaFox (st.1-3)
Netflix (st.4+)
Prima TV in italiano
Dal27 ottobre 2016
Alin corso
Rete televisivaPremium Action (st.1-3)
Netflix (st.4+)

Lucifer è una serie televisiva statunitense creata da Tom Kapinos.

Di genere urban fantasy, police procedural e commedia drammatica, la serie viene trasmessa per la prima volta sul canale americano Fox dal 25 gennaio 2016 e costituisce la trasposizione televisiva del fumetto omonimo, pubblicato dalla casa Vertigo e scritto da Mike Carey, con protagonista il personaggio di Lucifer, comprimario nel fumetto Sandman di Neil Gaiman.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 Lucifer, annoiato del suo ruolo di signore degli Inferi e rancoroso nei confronti di Dio, suo padre, per averlo condannato a governare l'inferno, abbandona il suo regno insieme al demone Mazikeen e si trasferisce a Los Angeles dove apre un night club di nome "Lux", che in breve tempo diviene molto conosciuto grazie al giro di favori che il suo nuovo proprietario dispensa a più parti.

Circa cinque anni dopo, una serie di circostanze portano Lucifer a conoscere la detective Chloe Decker. Sebbene suo fratello, l'angelo Amenadiel, insista continuamente per farlo tornare all’inferno e Mazikeen gli faccia notare come in lui stiano nascendo sentimenti umani, Lucifer continua a collaborare con Chloe, con la quale nasce un rapporto affettuoso ma al tempo stesso conflittuale, tanto da dover ricorrere alle frequenti visite della terapista Linda Martin.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 13 2016 2016-2017
Seconda stagione 18 2016-2017 2017
Terza stagione 26 2017-2018 2018-2019
Quarta stagione 10 2019 2019
Quinta stagione 16 8 2020 2020
8 - -

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Lucifer.
  • Lucifer Morningstar (stagioni 1-in corso) interpretato da Tom Ellis, doppiato da Riccardo Scarafoni.
    Il Diavolo, noto prima della sua ribellione contro Dio come l'angelo Samael. È dotato di abilità sovrumane, tra le quali spicca il potere di indurre una persona a confessare i propri desideri più profondi.
  • Chloe Decker (stagioni 1-in corso), interpretata da Lauren German, doppiata da Francesca Manicone.
    Brillante investigatrice della squadra omicidi della polizia di Los Angeles, viene aiutata da Lucifer nei vari casi. È l'unica persona che sia riuscita a resistere ai suoi poteri di persuasione e la sua presenza sembra renderlo mortale.
  • Daniel Espinoza (stagioni 1-in corso), interpretato da Kevin Alejandro, doppiato da Daniele Raffaeli.
    L'ex marito di Chloe, come lei poliziotto. Di buon cuore e sempre disposto ad aiutare, sebbene dotato anche di un lato più oscuro, è il bersaglio preferito delle frecciate di Lucifer.
  • Amenadiel (stagioni 1-in corso), interpretato da D. B. Woodside, doppiato da Massimo Bitossi.
    Angelo fratello di Lucifer, la sua abilità peculiare consiste nella facoltà di modificare lo scorrere del tempo.
  • Mazikeen Smith (stagioni 1-in corso), interpretata da Lesley-Ann Brandt, doppiata da Sabrina Duranti.
    Leader dei demoni Lilim, è fuggita dall'Inferno assieme a Lucifer. Dopo aver lavorato al Lux come sua principale sottoposta, intraprende poi la professione di cacciatrice di taglie.
  • Beatrix Espinoza (stagioni 1-in corso), interpretata da Scarlett Estevez, doppiata da Chiara Fabiano.
    È la giovanissima figlia di Chloe e Daniel, che prende subito in simpatia Lucifer e specialmente Mazikeen.
  • Linda Martin (stagioni 1-in corso), interpretata da Rachael Harris, doppiata da Giò Giò Rapattoni.
    La psicoterapeuta di Lucifer, che nel corso delle stagioni aiuterà con i suoi consigli anche gli altri personaggi. Alla fine della quarta stagione avrà, da Amenadiel, un figlio di nome Charlie Morningstar.
  • Malcolm Graham (stagione 1), interpretato da Kevin Rankin, doppiato da David Chevalier.
    È un losco e corrotto poliziotto in coma dall'inizio della serie, ma che torna in vita grazie ad Amenadiel: quest'ultimo lo ricatta ordinandogli una serie di omicidi per far uscire allo scoperto Lucifer.
  • Dea (stagione 2) e Charlotte Richards (stagioni 2-3), interpretate da Tricia Helfer, doppiate da Claudia Catani.
    La Dea infernale, moglie di Dio e madre di tutti gli angeli del Paradiso, fa la sua comparsa nella seconda stagione. Ella sfrutta come mezzo il corpo della defunta Charlotte Richards per trovare suo figlio Lucifer e riconciliarsi con lui, ma alla fine di tale stagione lascia la Terra e va governare un universo parallelo: ciò riporta stranamente in vita dall'Inferno Charlotte Richards, la quale, nel corso della terza stagione, decide di cambiare vita per non vivere più l'inferno che ha passato.
  • Ella Lopez (stagioni 2-in corso), interpretata da Aimee Garcia, doppiata da Ilaria Latini.
    È un giovane medico forense, nuovo acquisto della polizia di Los Angeles. Ha una personalità molto espansiva e una grande fede, che la porta a frequenti dibattiti sul tema con Lucifer.
  • Marcus Pierce / Caino (stagione 3), interpretato da Tom Welling, doppiato da Marco Vivio.
    Tenente di polizia, fa la sua comparsa nella terza stagione come nuovo capo del dipartimento in cui lavorano Chloe e Lucifer. Dopo che questi scopre la sua vera identità, i due stringono un patto per sciogliere la maledizione che lo condanna alla vita eterna in modo da vendicarsi entrambi di Dio.
  • Eve (stagione 4-in corso), interpretata da Inbar Lavi, doppiata da Ughetta d'Onorascenzo.
    La prima donna, tornata sulla Terra per ritrovare il suo ex amante Lucifer.
  • Michael Morningstar (stagione 5-in corso), interpretato da Tom Ellis, doppiato da Riccardo Scarafoni.
    Il fratello gemello di Lucifer, di cui è invidioso e della cui vita cercherà di impossessarsi per questo motivo.
  • Dio (stagione 5-in corso), interpretato da Dennis Haysbert.
    Fa la sua comparsa nell'ultimo episodio della prima parte della quinta stagione per fermare la battaglia tra Lucifer, Michael, Amenadiel e Maze.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 settembre 2014 DC Comics e Fox iniziano a sviluppare la serie televisiva[2]. Il 19 febbraio 2015 viene ordinato l'episodio pilota della serie[3].

Nell'aprile 2016[4][5] la serie viene rinnovata per una seconda stagione, composta da 13 episodi[6].
Il 31 ottobre 2016 Fox decide di produrre una stagione intera e di allungare il numero delle puntate, portandole da 13 a 22[7]. Tuttavia, nel marzo 2017 la stessa emittente statunitense decide di ridurre il numero degli episodi, portando di conseguenza la stagione da 22 a 18 episodi totali[8].

Il 13 febbraio 2017 Fox rinnova la serie per una terza stagione di 22 episodi[9], trasmessa dal 2 ottobre 2017.
Nel marzo 2017 gli episodi spostati dalla seconda alla terza stagione avevano allungato la stagione a 26 episodi. Tuttavia, il 22 gennaio 2018, lo scrittore Chris Rafferty su Twitter aveva indicato che la terza stagione sarebbe stata composta da 24 episodi[10].
L'11 maggio 2018 la Fox annuncia la cancellazione della serie dopo il finale della 3ª stagione[11].
Prima che la serie venisse cancellata, la co-showrunner Ildy Modrovich aveva rivelato che due episodi originariamente prodotti per la terza stagione sarebbero stati spostati in un'eventuale quarta stagione. A seguito della cancellazione, in accordo con il network Fox, si è invece optato per la messa in onda di entrambi gli episodi, dati come episodi bonus, il 28 maggio 2018, portando la stagione definitivamente a 26 episodi.

Dopo la campagna #SaveLucifer, il 15 giugno 2018, Netflix acquista e rinnova la serie per una quarta stagione[12] composta da 10 episodi, disponibile in streaming sulla piattaforma dall'8 maggio 2019.

Il 6 giugno 2019 Netflix rinnova la serie per una quinta stagione[13], prevista per il 21 agosto 2020[14].
Attraverso il suo profilo Twitter Ildy Modrovich, uno dei due showrunner della serie, comunica che gli episodi sarebbero stati 10[15], in seguito estesi a 16[16].

Il 23 giugno 2020 Netflix rinnova la serie per una sesta e ultima stagione[17][18].

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

A parte l'episodio pilota, girato a Los Angeles, la prima e seconda stagione sono state girate a Vancouver, mentre la terza stagione è stata ricollocata in California, principalmente per motivi fiscali[19].

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 febbraio 2015 viene annunciato che l'attore Tom Ellis ottiene il ruolo di protagonista, mentre la regia del pilot viene affidata a Len Wiseman e la sceneggiatura a Tom Kapinos.[20] Nel luglio 2015 viene comunicato che Kevin Alejandro è stato ingaggiato per interpretare il ruolo del detective Dan. L'attore sostituisce Nicholas Gonzalez che aveva interpretato il ruolo nell'episodio pilota.[21] Per il ruolo di Maze era stata inizialmente scelta l'attrice Lina Esco.[22]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer della serie televisiva viene diffuso l'11 maggio 2015 sul canale YouTube della Fox[23].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie viene trasmessa negli Stati Uniti d'America sul canale Fox a partire dal 25 gennaio 2016[24]. La seconda stagione viene trasmessa dal 19 settembre 2016[6]. La terza stagione debutta il 2 ottobre 2017 sempre sullo stesso canale e dal 1º aprile 2019 approda in streaming su Netflix Italia[25].

In Italia, la serie va in onda a partire dal 27 ottobre 2016 su Premium Action e da dicembre 2017 Netflix offre la prima e la seconda stagione in streaming. In chiaro viene trasmessa su Italia 1 dall'11 febbraio 2018[26].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La prima stagione di Lucifer ha ricevuto recensioni per lo più negative da parte della critica. Il sito aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes riporta che il 49% delle 43 recensioni professionali ha dato un giudizio positivo, con un voto medio di 5,36 su 10; il consenso critico del sito recita: "Lucifer ha un fascino sessuale, ma il formato procedurale poliziesco dello show mina una premessa potenzialmente divertente."[27] Su Metacritic detiene un punteggio del 49 su 100, basato sul parere di 24 critici.[28]

Le successive stagioni hanno ricevuto recensioni più positive. Su Rotten Tomatoes la seconda stagione detiene 7 recensioni tutte positive, con un voto medio di 7,83 su 10 e il consenso: "Tom Ellis continua a brillare come la stella del mattino, anche se forse potrebbe volare più in alto se non fosse bloccato in un formato così familiare".[29]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2016 - Teen Choice Award
    • Candidatura per la miglior nuova serie televisiva
    • Candidatura per la miglior star emergente a Tom Ellis
  • 2016 - Canadian Society of Cinematographers Awards
    • Candidatura per la miglior serie televisiva drammatica
  • 2017 - Saturn Award[30]
    • Candidatura per la miglior serie televisiva fantasy
  • 2017 - People's Choice Awards
    • Candidatura per la miglior serie televisiva crime drama preferita
  • 2018 - Young Entertainer Awards
    • Candidatura per il miglior attore under 10 in una serie televisiva a Christian Convery

Casi legali e mediatici[modifica | modifica wikitesto]

La sigla d'apertura della serie, dalla durata di 6 secondi, è Being Evil has a Price del gruppo Heavy Young Heathens; il gruppo ha fatto causa al compositore Marco Beltrami, il quale chiese aiuto alla band per comporre la colonna sonora della serie con l'accordo di avere in cambio i diritti di co-autori. Beltrami, nonostante gli accordi, si è appropriato successivamente dei diritti della canzone[31][32].

L'associazione americana One Million Mom, un'organizzazione cristiana no-profit, ha deciso di indire una petizione contro la serie. Secondo l'associazione la serie "è spiritualmente pericolosa; glorifica Satana come se fosse una persona in carne e ossa apprezzabile e che si preoccupa degli altri"[33][34].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marianna Trimarchi, E se il diavolo decidesse di andare nella Città degli Angeli? Il trailer di Lucifer, Best Movie, 12 maggio 2015. URL consultato il 12 maggio 2015.
  2. ^ (EN) Nellie Andreeva, Fox Nabs DC Entertainment ‘Lucifer’ Drama From Tom Kapinos As Put Pilot, deadline.com, 16 settembre 2014. URL consultato il 12 maggio 2015.
  3. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘Lucifer’ Gets Pilot Order At Fox, Len Wiseman Directing, Jerry Bruckheimer EP, deadline.com, 19 febbraio 2015. URL consultato il 12 maggio 2015.
  4. ^ (EN) Tim Surette, Fox Renews "Lucifer" and "Rosewood", su tv.com, 7 aprile 2016. URL consultato il 19 aprile 2016.
  5. ^ (EN) Rebecca Iannucci, "Lucifer", "Rosewood" Renewed at Fox, su tvline.com, 7 aprile 2016. URL consultato il 19 aprile 2016.
  6. ^ a b (EN) Nellie Andreeva, Fox Sets Fall 2016 Premiere Dates, Goes For Traditional Rollout, su deadline.com, 16 giugno 2016. URL consultato l'11 settembre 2016.
  7. ^ Lucifer 2 avrà 22 episodi!, su dgmag.it.
  8. ^ Fox riduce il numero degli episodi di Lucifer 2!, su optimaitalia.com.
  9. ^ Lucifer rinnovato per una terza stagione, su comingsoon.it.
  10. ^ (EN) Chris Rafferty [chris_rafferty], #LUCIFER RETURNS TONIGHT 😈 You've seen 11 episodes this season, but we're JUST GETTING STARTED. Now that Pierce's secret is out, things start moving crazy fast in our remaining 13 EPISODES. You have NO idea what's coming... 😈😈😈 #LuciferSeason3 @LuciferonFOX, su Twitter, 23 gennaio 2018. URL consultato il 24 giugno 2020.
  11. ^ (EN) Lucifer cancelled by fox, su spoilertv.com.
  12. ^ Lucifer: Netflix produrrà la quarta stagione!, in Movieplayer.it. URL consultato il 15 giugno 2018.
  13. ^ (EN) Nellie Andreeva, "'Lucifer' Renewed For Fifth & Final Season By Netflix", su deadline.com, 6 giugno 2019. URL consultato il 7 giugno 2019.
  14. ^ Carolina Mautone, Lucifer 5: Data di uscita, trama, cast e anticipazioni sulla quinta stagione, su Comingsoon.it, 13 luglio 2020. URL consultato il 25 luglio 2020.
  15. ^ (EN) It’s 10... And we’re going to make every minute count!!, su mobile.twitter.com, 17 giugno 2019. URL consultato il 17 giugno 2019.
  16. ^ (EN) Matt Webb Mitovich, Lucifer's Final Season Just Got a Whole Lot Bigger — Get Details, TV Line, 26 luglio 2019. URL consultato il 26 luglio 2019.
  17. ^ Lucifer rinnovata ufficialmente per una sesta e ultima stagione!, su comingsoon.it. URL consultato il 23 giugno 2020.
  18. ^ È stato il diavolo a farcelo fare. Lucifer tornerà per una sesta e ultima stagione. Ultima ultima eh., su facebook.com, 23 giugno 2020. URL consultato il 24 giugno 2020.
  19. ^ (EN) ‘Legion,’ ‘The Affair,’ ‘Lucifer’ & ‘The OA’ Among 15 TV Projects Receiving California Tax Credits, su deadline.com.
  20. ^ (EN) Chris Arrant, LUCIFER Cast For New FOX Pilot, newsarama.com, 27 febbraio 2015. URL consultato l'11 maggio 2015.
  21. ^ (EN) LUCIFER: KEVIN ALEJANDRO RIMPIAZZA NICHOLAS GONZALEZ, movieplayer.it, 2 luglio 2015. URL consultato il 2 luglio 2015.
  22. ^ (EN) George Marston, FOX Adds Female Co-Star To LUCIFER Pilot, newsarama.com, 4 marzo 2015. URL consultato l'11 maggio 2015.
  23. ^ Filmato audio Fox, LUCIFER - Official Trailer - FOX BROADCASTING, su YouTube, 11 maggio 2015. URL consultato il 12 maggio 2015.
  24. ^ (EN) Eric Goldman, FOX ORDERS MINORITY REPORT AND DC COMICS' LUCIFER, IGN, 8 maggio 2015. URL consultato il 12 maggio 2015.
  25. ^ Lucifer 3 in streaming su Netflix, su mobile.twitter.com.
  26. ^ CALENDARIO SERIE TV MEDIASET, su mediaset.it.
  27. ^ Lucifer: Season 1 (2016), su Rotten Tomatoes.
  28. ^ Lucifer: Season 1 (2016), su Metacritic.
  29. ^ Lucifer: Season 2, su Rotten Tomatoes.
  30. ^ (EN) Dave McNary, ‘Rogue One,’ ‘Walking Dead’ Lead Saturn Awards Nominations, Variety, 2 marzo 2017. URL consultato il 23 aprile 2017.
  31. ^ Guai in vista per il compositore di “Logan”., su geek.pizza.
  32. ^ https://www.thewrap.com/warner-bros-hit-with-a-hell-of-a-lawsuit-over-lucifer-theme-song/, su thewrap.com.
  33. ^ Adriano Palazzolo, Lucifer, la serie tv sul figlio di Satana fa infuriare le mamme americane, su Il Giornale. URL consultato il 23 aprile 2019.
  34. ^ Giorgio Parma, Lucifer: una petizione per fermare la serie TV perché "glorifica Satana" - Comicus, su comicus.it. URL consultato il 23 aprile 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]