Luciano Bernasconi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Luciano Bernasconi (Roma, 2 maggio 1939[1]) è un fumettista italiano.[2][3][4]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a vent'anni collaborando con Carlo Cedroni e altri autori fino a quando raggiunse il successo grazie alla collaborazione con Peppino De Filippo con il quale ideò il fumetto Pappagone. Nel 1967 disegna la serie a fumetti Ciccio & Franco, ispirata alla coppia di comici omonima.

Successivamente lavora soprattutto in Francia, collaborando anche con lo studio di Naro Barbato, e collabora con Intrepido e il Giornalino. Ha lavorato anche sul genere erotico-pornografico (suoi i disegni di alcune storie di Djustine su sceneggiatura del creatore Enrico Teodorani).

Negli anni 2000 ha lavorato per le serie Fisietto e ha disegnato il terzo numero della serie Il Morto[5].

Opere (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La matita magica di Luciano Bernasconi, su umbriaoggi.it. URL consultato l'8 agosto 2021.
  2. ^ Comics World - Luciano Bernasconi - alias: Lube, Saint Germain, su comicsworld.it. URL consultato il 12 agosto 2021.
  3. ^ FFF - Luciano BERNASCONI, su lfb.it. URL consultato il 12 agosto 2021.
  4. ^ (EN) Luciano Bernasconi, su lambiek.net. URL consultato il 12 agosto 2021.
  5. ^ Il Morto, su Ink on Line.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN233412887 · SBN MODV135142 · Europeana agent/base/13571 · WorldCat Identities (ENviaf-233412887