Luca Longhi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La dama e l'unicorno, possibile ritratto di Giulia Farnese eseguito da Luca Longhi

Luca Longhi (Ravenna, 14 gennaio 1507Ravenna, 12 agosto 1580) è stato un pittore italiano, rappresentante della corrente del manierismo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1529 eseguì lo Sposalizio di S. Caterina con quattro santi, ora conservato nella pinacoteca di Ravenna. Tale dipinto sembra richiamare l'arte di Francesco Zaganelli e Marco Palmezzano.[1] Nel 1541 realizza per Zampeschi la Madonna con il Bambino e i SS. Francesco e Giorgio e il committente. Il pittore è stato attivo anche nel realizzare ritratti, tra questi vi sono quelli di Raffaele Rasponi, di Girolamo Rossi (1567) e di Personaggio della famiglia Lunardi.

Lavorò a lungo con i due figli Barbara e Francesco.[2]

Intorno al 1548 ha incontrato Giorgio Vasari, artista toscano che raggiunse Ravenna per un dipinto del Cristo e che ebbe un'influenza notevole su Longhi, sul quale provocò una complessità compositiva fino ad allora non verificata. Tuttavia Longhi non aderì totalmente al metodo di Vasari perché adottò schemi comunque arcaici e colori sobri.

Morì a Ravenna e venne sepolto nella Chiesa dei Domenicani di Cappi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Luca Longhi, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
Controllo di autorità VIAF: (EN27459152 · LCCN: (ENn83150805 · SBN: IT\ICCU\RAVV\041471 · ISNI: (EN0000 0000 6666 2972 · GND: (DE102554536 · ULAN: (EN500019340 · BAV: ADV12587141 · CERL: cnp00296197