Luca Damiani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Luca Damiani (Firenze, 29 maggio 1956) è uno scrittore e conduttore radiofonico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Firenze, ma trasferitosi ventenne a Roma[1], ha esordito nella narrativa nel 1990 con il romanzo Guardati a vita vincitore del Premio Grinzane Cavour nella categoria Giovane Autore Esordiente ex aequo con Enzo Muzii[2].

Successivamente ha vinto nel 1992 la prima edizione del Premio Fiesole con il secondo romanzo Una, fatale[3] al quale hanno fatto seguito un altro romanzo, Il baro, nel 1997, una raccolta di racconti e tre saggi spazianti dalla critica musicale a quella mediatica.

Parallelamente all'attività di scrittore, ha affiancato quella di critico musicale e conduttore radiofonico, in particolare del programma Sei gradi di Rai Radio 3[4].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Del saper vivere: savoir-faire e successo nella società del 2000, Fiesole, Nardini, 1998 ISBN 88-404-1151-8.
  • Ivano Fossati: un dialogo in forma di intervista, Firenze, Loggia de' Lanzi, 1998 ISBN 88-8105-156-7.
  • Bufale: breve storia delle beffe mediatiche da Orson Welles a Luther Blissett, Roma, Castelvecchi, 2004 ISBN 88-7615-024-2.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fiamma Satta, Benvenuto, Luca Damiani!, su diversamenteaff-abile.gazzetta.it, 23 gennaio 2011. URL consultato il 29 maggio 2018.
  2. ^ Premi: designati i finalisti del Grinzane Cavour 1991, su www1.adnkronos.com, 19 gennaio 1991. URL consultato il 29 maggio 2018.
  3. ^ Storia del premio e albo d'oro, su comune.fiesole.fi.it. URL consultato il 29 maggio 2018.
  4. ^ Sei gradi del 17/08/2016, su raiplayradio.it, 17 agosto 2016. URL consultato il 29 maggio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN84496977 · LCCN (ENnr94002229 · WorldCat Identities (ENnr94-002229