Luca D'Andrea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Luca D'Andrea (Bolzano, 1979) è uno scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Luca D'Andrea è nato nel 1979 a Bolzano, dove svolge l'attività d'insegnate alle scuole medie[1][2].

Ha esordito nel 2016 con il romanzo thriller La sostanza del male, subito divenuto un caso editoriale[3] pubblicato in più di trenta paesi[4][5].

Con la seconda opera, Lissy, ha vinto il Premio Scerbanenco 2017 battendo in finale Marcello Fois, Elena Mearini, Romano De Marco e Bruno Morchio[6].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Horror d’alta quota in bianco e nero La maledizione della montagna, su corriere.it. URL consultato il 5 dicembre 2017.
  2. ^ Scheda dell'autore, su einaudi.it. URL consultato il 5 dicembre 2017.
  3. ^ Precario italiano sbanca mercato internazionale con un thriller ed è caso letterario, su adnkronos.com. URL consultato il 5 dicembre 2017.
  4. ^ Luca D'Andrea, pensavo fosse solo un noir invece è un caso, su repubblica.it. URL consultato il 5 dicembre 2017.
  5. ^ Luca D’Andrea – La sostanza del male, su contornidinoir.it. URL consultato il 5 dicembre 2017.
  6. ^ Milano, il Premio Scerbanenco 2017 a Luca D'Andrea per l'ultimo thriller Lissy, su milano.repubblica.it. URL consultato il 5 dicembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]