Loz'va

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Loz'va
StatoRussia Russia
Soggetti federali  Sverdlovsk
Lunghezza637 km
Portata media70 m³/s[1]
Bacino idrografico17 800 km²
Nascemonti Urali
61°50′56″N 59°21′00″E / 61.848889°N 59.35°E61.848889; 59.35
Sfociafiume Tavda
59°32′59″N 62°20′04″E / 59.549722°N 62.334444°E59.549722; 62.334444
Mappa del fiume

La Loz'va (in russo: Лозьва?) è un fiume della Russia siberiana occidentale (Oblast' di Sverdlovsk), ramo sorgentifero di sinistra della Tavda nel bacino dell'Ob'.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Ha origine dal lago Luntchusaptur che si trova alle pendici del monte Otorten, sul versante orientale degli Urali settentrionali. Scorre dapprima con direzione sud/sud-est costeggiando il pedemonte uraliano orientale, successivamente prendendo più decisamente direzione sudorientale ed entrando nelle paludi del bassopiano siberiano occidentale. Si unisce con la Sos'va presso la cittadina di Gari, formando la Tavda. I principali affluenti sono: Pynovka, Bol'šaja Evva e Popil dalla sinistra idrografica, Ivdel' dalla destra.

La Loz'va è gelata, in media, in un periodo compreso fra fine di ottobre/primi di novembre e fine aprile/primi di maggio; in questo periodo tocca i minimi annui di portata, mentre in primavera manifesta le piene più importanti. È navigabile a monte della foce fino alla confluenza dell'Ivdel'.

Non incontra centri urbani di rilievo in tutto il corso, ad eccezione della cittadina di Ivdel', che sorge in realtà a qualche chilometro dal fiume, sulle sponde del fiume omonimo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a 187 km dalla foce

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia