Louise Brown

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Louise Joy Brown (Oldham, 25 luglio 1978) è la prima persona al mondo nata attraverso il metodo della fertilizzazione in vitro[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I suoi genitori, Lesley e John Brown, decisero di ricorrere alla fecondazione assistita (metodica sviluppata da Robert Geoffrey Edwards e Patrick Steptoe), dopo aver provato inutilmente a concepire per nove anni, a causa di un problema alle tube di Falloppio di Lesley. Sebbene i Brown sapessero che la procedura era sperimentale, i medici non dissero loro che fino a quel momento non era ancora nato nessun bambino attraverso quel metodo.

Louise nacque alle 23:47 all'Oldham General Hospital (Inghilterra), attraverso un parto cesareo programmato. Alla nascita pesava 2,608 kg. Il parto fu ripreso su nastro[2].

Louise ha una sorella, Natalie, anch'ella concepita in vitro, che è stata la prima "figlia della provetta" a dare alla luce un bimbo, nel 1999.

La Brown ha sposato Wesley Mullinder, una guardia giurata, il 4 settembre 2004. Il 20 dicembre 2006 ha dato alla luce un figlio, Cameron, concepito naturalmente. Nel 2013 ha partorito un altro maschio, Aiden. Dopo aver lavorato per qualche tempo come bambinaia, è stata assunta in un ufficio postale. Vive a Bristol.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN25879467 · LCCN (ENn79045705