Louisa Johnson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Louisa Johnson
Louisa Johnson.jpg
NazionalitàRegno Unito Regno Unito
GenerePop soul
Periodo di attività musicale2015 – in attività
StrumentoVoce
EtichettaSyco
Sito ufficiale

Louisa Johnson (Thurrock, 11 gennaio 1998) è una cantautrice britannica, la più giovane concorrente a vincere X Factor, all'età di 17 anni.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Louisa Johnson è nata da David Johnson[1] e Lisa Hawkyard ed è cresciuta a Thurrock[2][3]. Suo padre è un lavoratore edile e sua madre è un'istruttrice di guida. Attualmente vive con il suo ragazzo, Daniel Elliot.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

2015–2016: X Factor[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2015, Louisa Johnson ha sostenuto le audizioni per la dodicesima stagione di X Factor, cantando "Who's Lovin' You" dei Jackson 5, riscuotendo molto successo da parte dei giudici e del pubblico, passando alla fase dei bootcamp. Qui ha cantato "Proud Mary" con le 4th Impact, Sherilyn Hamilton-Shaw, Neneth Lyons, Jasmine Leigh Morris e Andre Batchelor e canta "Lay Me Down" nella seconda fase, riuscendo a passare alla fase del "six-chair challenge".[5]

Louisa rientra così nella categoria "girls" ed ha, come giudice, secondo decisione del pubblico, Rita Ora. Passa alla fase "judges' houses", cantando "And I Am Telling You I'm Not Going" di Jennifer Hudson. Nella fase "judges' houses", canta "Respect" di Aretha Franklin davanti Rita Ora e Meghan Trainor a Los Angeles. Due settimane dopo Rita Ora la sceglie come cantante della sua categoria.[6]

Louisa arriva in finale contro Reggie 'n' Bollie e Ché Chesterman. Il 12 dicembre 2015 duetta con Rita Ora e la sera seguente, durante la finale canta "Forever Young" di Bob Dylan.[7] Il 13 dicembre 2015, vince X Factor, diventando la più giovane vincitrice del programma.[8]

Dopo aver vinto X Factor, Louisa rilascia "Forever Young", come primo singolo. La canzone arriva alla posizione 9 della UK Singles Chart. Il pezzo è il singolo di debutto di un vincitore di X Factor che raggiunge la più bassa posizione nella classifica inglese.[9]

2016–oggi: "Tears" e il primo album[modifica | modifica wikitesto]

A maggio del 2016, collabora con i Clean Bandit nel primo estratto del nuovo album della band, intitolato "Tears". La canzone raggiunge la top 5 in UK e si classifica in molti altri paesi europei.

Louisa Johnson rilascia il suo primo singolo "So Good" il 28 ottobre 2016. Il singolo raggiunge la Top 15 della UK Singles Chart[10] e la Top 10 di quella scozzese.

Il secondo singolo estratto, "Best Behaviour", viene rilasciato il 10 marzo 2017 e raggiunge la Top 50 della UK Singles Chart e la Top 25 di quella scozzese.

A maggio 2017 collabora con la band AJR in una rivisitazione del loro ultimo singolo, "Weak"[11], e il 1º Giugno viene pubblicato sul canale della cantante un video della versione acustica della canzone.

Il 31 maggio 2017 viene rilasciato il nuovo singolo del cantante britannico Olly Murs, "Unpredictable"[12], che vede la collaborazione di Louisa. Successivamente viene anche rilasciato un video che vede i due cantanti impegnati in una partita di tennis e in una battaglia fra i sessi.[13]. Il 7 giugno i due si sono esibiti nella prima performance televisiva del singolo nello show "Tonight at the Palladium"[14]. La canzone ha raggiunto la Top 40 della UK Singles Chart.

L'album di debutto dovrebbe arrivare prima della fine dell'anno, anticipato prima da un'altra canzone inedita, come rivelato dalla Johnson durante un'intervista.[15]

Tour[modifica | modifica wikitesto]

The 24hrs Tour (2017)[modifica | modifica wikitesto]

Tra giugno ed agosto 2016, Louisa supporterà il cantante britannico Olly Murs nel suo tour estivo in Regno Unito. Louisa sarà presente come supporting act in tutte le date tranne la prima data del 2 giugno.

Durante la data del 3 giugno, la scaletta è stata la seguente:

  • "So Good"
  • "Best Behaviour"
  • "Shape of You" (Remix) di Ed Sheeran
  • "Tears"
  • "Bad Habit" (nuova canzone cantata live per la prima volta)
  • Inoltre la cantante è salita sul palco insieme ad Olly Murs per cantare insieme il loro nuovo singolo "Unpredictable".
Data Città Stato Luogo
3 giugno 2017 Carlisle Inghilterra Brunton Park
10 giugno 2017 Colchester Weston Homes Community Stadium
16 giugno 2017 Tetbury Westonbirt Arboretum
23 giugno 2017 Edwinstowe Sherwood Forest
24 giugno 2017 Wrexham Galles Racecourse Ground
25 giugno 2017 Worcester Inghilterra New Road
30 giugno 2017 Brandon Thetford Forest
1 luglio 2017 York York Racecourse
7 luglio 2017 Canterbury Spitfire Ground
8 luglio 2017 Dublino Irlanda Iveagh Gardens
9 luglio 2017 Scarborough Inghilterra Scarborough Open Air Theatre
14 luglio 2017 Northampton County Ground
15 luglio 2017 Saint Helier Jersey Howard Davis Park
16 luglio 2017 Hove Inghilterra 1st Central County Ground
18 luglio 2017 Edimburgo Scozia Edinburgh Castle Esplanade
20 luglio 2017 Dundee Slessor Gardens
21 luglio 2017 Aberdeen Outdoor at the AECC
22 luglio 2017 Inverness Bught Park
29 luglio 2017 Exminster Inghilterra Powderham Castle
2 agosto 2017 Lytham Lytham Green
5 agosto 2017 Bournemouth Kings Park
10 agosto 2017 Esher Sandown Park Racecourse
11 agosto 2017 Merseyside Haydock Park Racecourse
12 agosto 2017 Swansea Galles Singleton Park
18 agosto 2017 Newmarket Inghilterra Newmarket Racecourse
19 agosto 2017 Newbury Newbury Racecourse
25 agosto 2017 Overton Laverstoke Park Farm
26 agosto 2017 Kingham Alex James' Farm
27 agosto 2017 Portsmouth Southsea Castle Fields

The Glory Days Tour (2017)[modifica | modifica wikitesto]

Louisa supporterà le Little Mix nel loro tour mondiale in un'unica data nel Regno Unito, in sostituzione della cantante britannica Ella Eyre.[16]

Data Città Stato Luogo
13 luglio 2017 Mounmouthshire Inghilterra Caldicot Castle

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Anno Massima posizione Certificazioni Album
UK

[17]

IRE

[18]

SCO

[19]

BUL

[20]

HUN

[21]

POL

[22]

SER

[23]

"Forever Young" 2015 9 5 2 TBA
"So Good" 2016 13 37 8 39 33 77 BPI: Silver[24]
"Best Behaviour"[25] 2017 48 71 22 5 31

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Anno Massima posizione Certificazioni Album
UK ARG BEL (FL)

[26]

BUL GER

[27]

HUN IRE NLD

[28]

NZ

[29]

SCO SER SWE

[30]

US
Dance

[31]

"Tears"

(Clean Bandit featuring Louisa Johnson)

2016 5 12 24 20 95 11 21 26 10 3 1 45 17 BPI: Platinum[32] TBA
"Weak (Stay Strong Mix)"

(AJR featuring Louisa Johnson)

2017 Singolo
"Unpredictable"
(Olly Murs featuring Louisa Johnson)[33]
2017 32 40 65 20 24 Hrs

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ bbc.co.uk, http://www.bbc.co.uk/programmes/p038mxlz.
  2. ^ nme.com, http://www.nme.com/news/one-direction/90321.
  3. ^ Xstatic, in Metro (British newspaper), 14 dicembre 2015.
  4. ^ echo-news.co.uk, http://www.echo-news.co.uk/news/14122694.X_Factor_2015_star__Louisa_Johnson_and_family_meet_West_Ham_idols/.
  5. ^ express.co.uk, http://www.express.co.uk/showbiz/tv-radio/616674/The-X-Factor-2015-who-is-Louisa-Johnson-Rita-Ora-Simon-Cowell-Mason-Noise-4th-Impact.
  6. ^ standard.co.uk, http://www.standard.co.uk/stayingin/x-factor-2015-monica-michael-to-return-as-wildcard-a3102841.html.
  7. ^ telegraph.co.uk, http://www.telegraph.co.uk/culture/tvandradio/x-factor/12047217/x-factor-2015-final-live-louisa-johnson-che-reggie-n-bollie-adele-one-direction.html.
  8. ^ Louisa Johnson diventa la più giovane vincitrice di X Factor, in Telegraph Media Group, 13 dicembre 2015.
  9. ^ Louisa Johnson si dimostra una degna vincitrice nella performance di Text Santa, 18 dicembre 2015.
  10. ^ digitalspy.com, http://www.digitalspy.com/music/the-x-factor/news/a811927/louisa-johnsons-releasing-new-music-very-soon/.
  11. ^ (IT) AJR feat. Louisa Johnson - Weak - Video - Testo - Traduzione su Radio Sound, in Radio Sound, 26 marzo 2017. URL consultato il 9 giugno 2017.
  12. ^ Olly Murs e la nuova versione di “Unpredictable” con Louisa Johnson., su Wonder Channel, 1º giugno 2017. URL consultato il 9 giugno 2017.
  13. ^ (EN) Olly and Louisa's battle of the sexes Unpredictable video, in Sunday World Site. URL consultato il 9 giugno 2017 (archiviato dall'url originale l'11 luglio 2017).
  14. ^ (EN) Louisa Johnson Serves Killer Vocals In “Unpredictable” Performance With Olly Murs On UK TV, in Directlyrics. URL consultato il 9 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2017).
  15. ^ SwitchRadioBirmingham, Interview With Louisa Johnson, 28 maggio 2017. URL consultato il 14 giugno 2017.
  16. ^ Louisa Johnson and Sheppard to join Little Mix at Caldicot Castle, su Monmouthshire, 12 aprile 2017. URL consultato il 9 giugno 2017.
  17. ^ officialcharts.com, http://www.officialcharts.com/artist/48838/louisa-johnson/.
  18. ^ Peaks in Ireland:
  19. ^ Peak positions for the singles in Scotland:
  20. ^ (EN) Best Behaviour by Louisa Johnson - Music Charts, su acharts.co. URL consultato il 9 giugno 2017.
  21. ^ lightmedia.hu, Rádiós Top 40 játszási lista - Hivatalos magyar slágerlisták, su zene.slagerlistak.hu. URL consultato il 9 giugno 2017.
  22. ^ Onyx Sp. z o.o., tel. +48 22 3377222, www.onyx.pl, ZPAV :: Bestsellery i wyróżnienia - AirPlays - Top - Archiwum, su bestsellery.zpav.pl. URL consultato il 9 giugno 2017.
  23. ^ POP TOP LISTA - TOP 50 SRBIJA, su www.poptoplista.com. URL consultato il 9 giugno 2017.
  24. ^ https://www.bpi.co.uk/brit-certified/, su www.bpi.co.uk. URL consultato il 1º giugno 2017.
  25. ^ tvdaily.com, http://tvdaily.com/x-factor-winner-louisa-johnson-reveals-new-single-best-behaviour/.
  26. ^ ultratop.be, http://www.ultratop.be/nl/song/17bcee/Clean-Bandit-feat.-Louisa-Johnson-Tears.
  27. ^ offiziellecharts.de, https://www.offiziellecharts.de/titel-details-1555694.
  28. ^ top40.nl, http://www.top40.nl/clean-bandit-feat-louisa-johnson/tears-1_27493#songwiki.
  29. ^ nztop40.co.nz, http://nztop40.co.nz/chart/singles?chart=4255.
  30. ^ swedishcharts.com – Clean Bandit feat.
  31. ^ billboard.com, http://www.billboard.com/artist/5870483/Clean+Bandit/chart?f=1234.
  32. ^ https://www.bpi.co.uk/brit-certified/, su www.bpi.co.uk. URL consultato il 1º giugno 2017.
  33. ^ (EN) Olly Murs teams up with an X Factor winner for new single. URL consultato il 1º giugno 2017.


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]