Louis Vuitton Trophy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Louis Vuitton Trophy
SportSailing pictogram.svg Vela
TipoAmerica's Cup Class
FederazioneISAF
ContinenteEuropa, Asia, Oceania
OrganizzatoreFederazione Internazionale della Vela
Apertura7 novembre 2009
Chiusura24 gennaio 2011
Partecipanti10
Formularegate tipo match-race
Sito InternetLouisVuittonTrophy.com
Storia
Fondazione2009
Ultimo vincitoreEmirates Team New Zealand

Il Louis Vuitton Trophy è una manifestazione velica riservata a barche di Classe Coppa America (IACC), organizzata dalla World Sailing Team Association, un'associazione di 8 sindacati aspiranti alla conquista dell'America's Cup, al fine di continuare a mantener vivo l'interesse degli appassionati per le regate di questa Classe nell'attesa dello svolgimento della XXXIII edizione della Coppa, sconvolta da un lungo conflitto legale. La sua ideazione deriva dal grande successo di partecipazione e seguito riscontrato dalle Louis Vuitton Pacific Series, svoltesi in Nuova Zelanda nel gennaio-febbraio 2009, evento di cui il LV Trophy ricalca lo spirito, l'organizzazione ed il formato, improntati ad una notevole flessibilità.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Fondamentalmente, la World Sailing Team Association ha deciso di espandere le LV Pacific Series, organizzando una manifestazione itinerante composta da 5 "eventi", ciascuno organizzato da uno dei membri dell'associazione, che abbiano luogo in differenti parti del globo. La scelta di come strutturare la competizione ricade sul sindacato organizzatore, per cui vi possono essere notevoli variazioni nel formato da un evento all'altro. In generale, comunque, è previsto almeno un round-robin iniziale, in cui tutti i contendenti si sfidano tra loro, ed una fase conclusiva ad eliminazione diretta, culminante in una serie finale. Per ulteriori dettagli sull'organizzazione, si rimanda dunque ai singoli eventi.

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Siccome ciascuno degli eventi in cui è strutturato il Trofeo è concepito come manifestazione a sé, ad ogni sindacato interessato è lasciata di volta in volta la libera scelta di prendere parte ad essi o meno. In totale, 9 sindacati hanno figurato in almeno uno dei primi due atti della competizione, fra cui BMW Oracle Racing, nel frattempo vincitore dell'America's Cup, e 2 team italiani: Azzurra, che ha riportato la vittoria nel primo evento del Trofeo, e Mascalzone Latino, nuovo Challenger of Record per la XXXIV America's Cup. Gli svizzeri di Alinghi, Defender della Coppa all'inizio della manifestazione, pur non avendo per ora aderito vi guardano favorevolmente e non è da escludere una loro partecipazione a qualcuno degli eventi che avranno luogo nel 2010-2011.

Dopo la partecipazione alle Louis Vuitton Pacific Series, nell'aprile 2010 ha annunciato la propria adesione anche Luna Rossa, portando così a 3 il numero di sindacati italiani[1][2][3].

Paese
Sindacato
Yacht Club
Skipper
Note
Nuova Zelanda Nuova Zelanda Emirates Team New Zealand Royal New Zealand Yacht Squadron Dean Barker Organizzatore - Auckland
Vincitore - Auckland, La Maddalena
Stati Uniti Stati Uniti BMW Oracle Racing Golden Gate Yacht Club James Spithill Defender dell'America's Cup
Francia Francia
Germania Germania
ALL4ONE Challenge Cercle de la Voile de Paris
Kieler Yacht-Club
Sébastien Col
Jochen Schümann
Organizzatore - Nizza Costa Azzurra
Italia Italia Azzurra Yacht Club Costa Smeralda Francesco Bruni Vincitore - Nizza Costa Azzurra
Regno Unito Regno Unito Team Origin Royal Thames Yacht Club Ben Ainslie
Russia Russia Team Synergy - Karol Jablonski
Svezia Svezia Artemis Racing Regio Yacht Club Svedese Paul Cayard
Italia Italia Mascalzone Latino Club Nautico di Roma Gavin Brady Challenger of Record dell'America's Cup
Organizzatore - La Maddalena
Francia Francia French Spirit - Bertrand Pacé
Italia Italia Luna Rossa Yacht Club Italiano Ed Baird Iscritto a partire da La Maddalena

Da notare come, a differenza della Louis Vuitton Cup, i sindacati partecipanti siano considerati entità autonome e non piuttosto emanazioni di circoli velici, cui soli spetta la presentazione delle sfide al Defender dell'America's Cup.

Barche[modifica | modifica wikitesto]

Così come avvenuto nelle LV Pacific Series, vengono impiegate imbarcazioni appartenenti all'International America's Cup Class (IACC) già costruite, fornite in prestito da alcuni dei sindacati partecipanti e appositamente modificate in modo da rendere le loro prestazioni le più uniformi possibili.

Le sedi[modifica | modifica wikitesto]

La città di Nizza è stata, dal 7 novembre al 22 novembre 2009, la sede del primo evento, conclusosi con la vittoria degli italiani di Azzurra su Team New Zealand. Dal 9 al 21 marzo 2010, Auckland ha ospitato il secondo atto, vinto dai padroni di casa neozelandesi su Mascalzone Latino, mentre La Maddalena è stata la terza sede dal 22 maggio al 6 giugno 2010[4][5], ancora con successo finale dei kiwi sui russi di Synergy. La competizione proseguirà poi a Dubai in novembre ed a Hong Kong nel gennaio 2011.

Molte altre località sparse per il mondo si sono offerte di ospitare ulteriori tappe del torneo nel 2011; fra queste San Diego, in California, già teatro di 3 edizioni dell'America's Cup (dal 1988 al 1995) si è candidata per un evento da tenersi in marzo-aprile[6].

Date Luogo Vincitore Finalista
7 - 22 novembre 2009 Francia Louis Vuitton Trophy Nizza Costa Azzurra Italia Azzurra Nuova Zelanda Team New Zealand
9 - 21 marzo 2010 Nuova Zelanda Louis Vuitton Trophy Auckland Nuova Zelanda Team New Zealand Italia Mascalzone Latino
22 maggio - 6 giugno 2010 Italia Louis Vuitton Trophy La Maddalena Nuova Zelanda Team New Zealand Russia Team Synergy
13 - 28 novembre 2010 Emirati Arabi Uniti Louis Vuitton Trophy Dubai Nuova Zelanda Team New Zealand Stati Uniti BMW Oracle Racing
9 - 24 gennaio 2011 Hong Kong Louis Vuitton Trophy Hong Kong

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Louis Vuitton Trophy, Luna Rossa terzo team italiano a La Maddalena
  2. ^ Louis Vuitton Trophy La Maddalena - Luna Rossa c'è
  3. ^ Luna Rossa al Louis Vuitton Trophy a La Maddalena: ufficializzato il super equipaggio Archiviato il 9 maggio 2010 in Internet Archive.
  4. ^ Race Management[collegamento interrotto]
  5. ^ La disponibilità de La Maddalena per lo svolgimento delle regate era stata tuttavia messa in dubbio nel marzo 2010 da una pronuncia della Corte dei Conti che non ha ravvisato l'esistenza di un "grande evento" tale da prefigurare un intervento della Protezione Civile, come invece era inizialmente previsto.
  6. ^ Louis Vuitton Trophy, San Diego vuole una tappa[collegamento interrotto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Vela Portale Vela: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di vela