Louis François Armand de Vignerot du Plessis de Richelieu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Louis François Armand
Jean-Marc Nattier (1685-1766) - Portret van maarschalk hertog Richelieu - Lissabon Museu Calouste Gulbenkian 21-10-2010 13-34-54.jpg
Louis François Armand de Vignerot du Plessis, duca de Richelieu, ritratto da Jean-Marc Nattier nel 1732. Oggi questo dipinto è conservato nel Museo Calouste Gulbenkian, Lisbona
III Duca di Richelieu
Stemma
Nome completo francese: Louis François Armand de Vignerot du Plessis
italiano: Luigi Francesco Armando di Vignerot du Plessis
Onorificenze Cavaliere dell'Ordine dello Spirito Santo
Altri titoli Duca di Fronsac
Pari di Francia
Maresciallo di Francia
Nascita Parigi, 13 marzo 1696
Morte Parigi, 8 luglio 1788
Padre Armand Jean de Vignerot du Plessis, Duca de Richelieu
Madre Anne-Marguerite d'Acigné
Coniugi Anne Catherine de Noailles
Élisabeth Sophie de Lorraine
Jeanne Catherine Josèphe de Lavaulx
Figli Antoine
Jeanne Sophie
Religione Cattolicesimo
Louis François Armand de Vignerot du Plessis de Richelieu
Louis François Armand de Vignerot du Plessis de Richelieu - Versailles MV 2968.png
Louis François Armand de Vignerot du Plessis de Richelieu in armatura in un ritratto oggi conservato alla Reggia di Versailles
NascitaParigi, 13 marzo 1696
MorteParigi, 8 agosto 1788
Dati militari
Paese servitoRoyal Standard of the King of France.svg Regno di Francia
Anni di servizio1733-1758
GradoMaresciallo di Francia
GuerreGuerra di successione polacca
Guerra di successione austriaca
Guerra dei sette anni
voci di militari presenti su Wikipedia

Luis François Armand de Vignerot du Plessis (Parigi, 13 marzo 1696Parigi, 8 agosto 1788) fu un nobile, militare, diplomatico e statista francese. Arruolatosi nell'esercito, prese parte a tre grandi guerre ed infine raggiunse il grado di Maresciallo di Francia.

Era figlio di Armand Jean de Vignerot du Plessis, Duca de Richelieu, che a sua volta era pronipote del celebre statista francese, Cardinale Richelieu che aveva dominato la Francia al principio del XVII secolo.

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Louis François Armand de Vignerot du Plessis nacque a Parigi. Luigi XIV fu suo padrino. In gioventù fu per tre volte imprigionato alla Bastiglia: nel 1711 su istanza del suo patrigno, nel 1716 per le conseguenze di un duello e nel 1719 per la sua partecipazione alla cospirazione di Cellamare di Giulio Alberoni contro Filippo II, Duca d'Orléans reggente per Luigi XV.

Matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Il duca era un noto libertino e sembra che Choderlos de Laclos si sia ispirato alla sua vita per il personaggio di Valmont de Les Liaisons dangereuses.

Si sposò tre volte: all'età di quattordici anni, contro la sua volontà, fu obbligato a sposare Anne Catherine de Noailles. nel 1734, come conseguenza degli intrighi di Voltaire, sposò Élisabeth Sofie de Lorraine, figlia di Joseph, Conte di Harcourt che divenne la madre del suo erede Louis Antoine Sophie de Vignerot du Plessis. In terze nozze, all'età di 84 anni, sposò Jeanne Catherine Josèphe de Lavaulx.

Ebbe fama di gran seduttore e le sue conquiste furono numerosissime: Madame de Polignac e la marchesa de Nesle si batterono a duello per lui. Nel 1729, iniziò una relazione con Émilie du Châtelet che divenne in seguito una profonda amicizia. Fu anche amante della scrittrice Claudine Guérin de Tencin ed ebbe un'altra relazione con Carlotta Aglae d'Orléans figlia del reggente di Francia Filippo II, Duca d'Orléans e futura duchessa di Modena e Reggio, nonché con la cugina di primo grado di quest'ultima Luisa Anna di Borbone. Un'altra amante fu Marie Sophie de Courcillon moglie di Charles François d'Albert d'Ailly ed in seguito di Hercule Mériadec de Rohan

Figli[modifica | modifica wikitesto]

Sua figlia la Contessa d’Egmont Pignatelli

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine dello Spirito Santo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dello Spirito Santo

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN69041169 · ISNI (EN0000 0001 1768 7230 · LCCN (ENn81028173 · GND (DE118788744 · BNF (FRcb125334958 (data) · BNE (ESXX1035272 (data) · BAV (EN495/316207 · CERL cnp00400325 · NDL (ENJA00525534 · WorldCat Identities (ENlccn-n81028173
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie