Louie Gohmert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Louie Gohmert
Louie Gohmert Portrait.jpg

Membro della Camera dei Rappresentanti - Texas, distretto n.1
Durata mandato 3 gennaio 2005 - In carica
Predecessore Max Sandlin

Dati generali
Partito politico Repubblicano
Tendenza politica conservatore

Louis Buller "Louie" Gohmert (Pittsburg, 18 agosto 1953) è un politico statunitense, membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato del Texas.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato e cresciuto nel Texas, Gohmert si laureò in legge alla Baylor University e successivamente prestò servizio nei JAG dell'esercito[1], per poi divenire giudice distrettuale. Nel 1996 finì al centro di una polemica quando, in un caso di furto di moto commesso da un uomo affetto da HIV, Gohmert dispose come prescrizione per la libertà vigilata l'obbligo, da parte dell'uomo, di ottenere un consenso scritto da parte dei futuri partner sessuali in cui essi si dichiaravano consapevoli della sua sieropositività[2]. Nel 2002 il governatore del Texas Rick Perry lo nominò temporaneamente chief justice della dodicesima corte d'appello dello stato.

Entrato in politica con il Partito Repubblicano nel 2004 si candidò alla Camera dei Rappresentanti per il seggio occupato dal deputato democratico Max Sandlin e riuscì a sconfiggerlo. Negli anni successivi venne sempre riconfermato dagli elettori.

Ideologicamente Gohmert è un repubblicano molto conservatore ed è membro del Tea Party.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Texas delegation in depth: Louie Gohmert, Houston Chronicle. URL consultato l'11 luglio 2016.
  2. ^ (EN) Courting Controversy Works for Louie Gohmert, The Texas Tribune. URL consultato l'11 luglio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]