Louane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Louane
Louane Emera Césars 2015.jpg
Louane durante la cerimonia dei [[Premi César 2015 ]]
NazionalitàFrancia Francia
GenerePop
Musica elettronica
Alternative dance
Periodo di attività musicale2013 – in attività
EtichettaUniversal, Mercury
Album pubblicati3
Studio3
Sito ufficiale
Anne Peichert

Anne Peichert, nota con gli pseudonimi di Louane Emera e semplicemente Louane (Hénin-Beaumont, 26 novembre 1996), è una cantante, attrice e doppiatrice francese.

Meglio conosciuta come Louane Emera, diviene famosa per aver partecipato nel 2013 a The Voice, la plus belle voix e recitato nel 2014 nel film La famiglia Bélier, ruolo che le ha valso il Premio César per la migliore promessa femminile nel 2015. Il suo primo album Chambre 12 è stato il più grande successo discografico del 2015 in Francia.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

The Voice e debutto come attrice[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver sviluppato una forte propensione per la musica grazie all'influenza della sua tata Monique ed aver eseguito sporadiche performance televisive,[2] nel 2013 prende parte alla seconda edizione della versione francese di The Voice, riuscendo ad arrivare in semifinale.[3] Conclusa l'esperienza televisiva decide di utilizzare come nome d'arte Luanne, che nasce dalla fusione fra il suo nome Anne e quello di sua sorella Louise.[4] Nel 2014 debutta come attrice nel film La famiglia Bélier, il cui regista Éric Lartigau l'aveva notata proprio durante la partecipazione a The Voice.[5] Il film, per il quale Peichert aveva appositamente studiato il linguaggio dei segni,[6] ottiene un successo di pubblico molto forte e le permette di vincere alcuni importanti premi tra cui il Premio Lumière per la miglior promessa femminile.[7]

Carriera musicale[modifica | modifica wikitesto]

Archiviato l'enorme successo del suo primo lavoro come attrice, Louane si dedica principalmente all'attività musicale. Dopo aver firmato un contratto discografico come Mercury Records, l'artista pubblica Il suo primo album, Chambre 12 il 2 marzo 2015. Il progetto è stato l'album più venduto dell'anno in Francia ed ottiene il Premio per l'album rivelazione dell'anno a febbraio 2016; 3 mesi dopo erano state certificate 1 200 000 copie vendute. L'album ottiene la certificazione doppio diamente in Francia.[1]

Nel 2017 ha pubblicato l'album eponimo Louane, che è diventato un altro successo in Francia. Il primo singolo estratto On ètait beau è stato certificato disco di platino in Francia. A fine 2020 ha pubblicato il suo terzo lavoro discografico, Joie de vivre.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Louane durante la premiere de La famiglia Bélier

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (FR) Louane est double disque de diamant !, su Chérie FM.fr, 20 maggio 2016. URL consultato il 3 aprile 2021.
  2. ^ (FR) VIDEO. Louane : "Le succès ne m'a rien volé", su lejdd.fr, 14 febbraio 2015. URL consultato il 3 aprile 2021.
  3. ^ (FR) Khadija Moussou, 5 choses à savoir sur Louane Emera : de The Voice aux César - Elle, su elle.fr, 20 luglio 2015. URL consultato il 3 aprile 2021.
  4. ^ (FR) Emmanuel Magdelaine, Louane, Cesar du meilleur espoir féminin : 10 choses que vous ne savez (peut-être) pas sur elle, su France 3 Hauts-de-France, 21 febbraio 2015. URL consultato il 3 aprile 2021.
  5. ^ (FR) Susie Bourquin, Louane Emera, de The Voice à La famille Bélier, su Europe 1, 16 dicembre 2014. URL consultato il 3 aprile 2021.
  6. ^ (FR) Louane fait son #Replay. URL consultato il 3 aprile 2021.
  7. ^ (FR) La Famille Bélier (2014) - JPBox-Office, su www.jpbox-office.com. URL consultato il 3 aprile 2021.
  8. ^ (FR) Les GulliZ - Concours Gulli, su www.gulli.fr. URL consultato il 13 marzo 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN315536970 · ISNI (EN0000 0004 4778 4885 · LCCN (ENno2015149546 · GND (DE1078422168 · BNF (FRcb16972587r (data) · BNE (ESXX5577814 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2015149546