Lothar de Maizière

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lothar de Maizière
Lothar de Maizière 2011.jpg

Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Democratica Tedesca
Durata mandato 12 aprile 1990 –
2 ottobre 1990
Presidente Sabine Bergmann-Pohl
Predecessore Hans Modrow
Successore Carica abolita

Vicepresidente del Consiglio dei ministri
Durata mandato 18 novembre 1989 –
12 aprile 1990
Primo ministro Hans Modrow
Predecessore Günther Kleiber
Alfred Neumann
Successore Klaus Reichenbach

Ministro degli Affari Religiosi
Durata mandato 18 novembre 1989 –
12 aprile 1990
Primo ministro Hans Modrow
Predecessore Klaus Gysi
(Ministro degli Affari Religiosi della RDT)
Successore Herbert Schirmer
(Ministro della Cultura della RDT)

Ministro degli affari esteri della Repubblica Democratica Tedesca
Durata mandato 22 agosto 1990 –
2 ottobre 1990
Predecessore Markus Meckel
Successore carica abolita

Presidente dell'Unione Cristiano-Democratica della RDT
Durata mandato 1989 –
1990
Predecessore Wolfgang Heyl
Successore partito dissolto

Ministro per gli Affari Speciali della Germania
Durata mandato 3 ottobre 1990 –
19 dicembre 1990
Primo ministro Helmut Kohl
Predecessore carica creata
Successore carica dissolta

Dati generali
Partito politico CDU
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza
Alma mater Humboldt-Universität zu Berlin
Professione Musicista
Avvocato

Lothar de Maizière (Nordhausen, 2 marzo 1940) è un politico tedesco.

È stato membro dell'Unione Cristiano-Democratica della Germania Est e ultimo Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Democratica Tedesca, dal 12 aprile 1990 al 2 ottobre 1990. Nell'autunno 1990 è stato membro dei governo di Kohl come Ministro Speciale per l'ex Germania Est. Da Premier ha condotto le trattative con Helmut Kohl per arrivare rapidamente alla riunificazione tedesca, che culminarono nella firma del Trattato sullo stato finale della Germania.

A seguito dell'apertura del governo alla società civile, è stato ministro senza portafoglio (con delega alle confessioni religiose) nel breve esecutivo guidato da Hans Modrow.

Nel marzo 1990, a seguito delle prime elezioni libere, è eletto deputato alla Volkskammer come membro della CDU. Il 12 aprile 1990 succede a Modrow come Presidente del Consiglio dei ministri, ed è l'ultimo a ricoprire tale incarico.

Il 17 dicembre 1990 si dimise dalla carica di Ministro degli Affari Speciali per l'ex Germania Est a causa di voci di passate collaborazioni con la Stasi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Lothar de Maizière nel 1990 assieme a Angela Merkel

De Maizière è nato a Nordhausen, in Turingia, e ha frequentato l'antica Berlinisches Gymnasium zum Grauen Kloster, dove è stato uno degli ultimi allievi prima che la scuola chiuse nel 1958. Ha poi studiato viola alla Hanns Eisler College of Music a Berlino Est dal 1959 al 1965. Ha suonato nella Berlin Symphony Orchestra prima di intraprendere gli studi di giurisprudenza alla Humboldt-Universität zu Berlin dal 1969 al 1975.

Membro di lunga data dell'Unione Christiano-Democratica della Germania Est, de Maizière ha contribuito a spodestare la leadership filo-comunista del partito dopo la caduta del muro di Berlino. E' stato eletto presidente del partito nel mese di dicembre. Nella prima e, come si è scoperto, solo con le elezioni libere tenutesi in Germania Est, de Maizière è stato eletto alla Volkskammer. Un mese più tardi, ha succeduto Hans Modrow come Premier, mantenendo questa posizione dal 12 aprile fino al 2 ottobre 1990. Ha corso su una piattaforma di rapida riunificazione con la Repubblica Federale Tedesca (1949-1990). Come premier, de Maizière ha firmato il Trattato sullo stato finale della Germania (il cosiddetto "trattato 2 + 4"), che si è concluso con i diritti e le responsabilità dei quattro poteri in tempo di guerra, alleati a Berlino e in Germania, e che ha preceduto la riunificazione tedesca. Il trattato ebbe come condizione la firma dai quattro alleati e le due Germanie, ma ratificato solo dalla nuova Germania riunificata e gli alleati. Conformemente a tale trattato, la Germania Est ha cessato di esistere il 3 ottobre, e il suo territorio si riunì con la Repubblica federale.

Dopo la riunificazione tedesca, è stato nominato Ministro degli affari speciali nella CDU del governo di Helmut Kohl, fino alle sue dimissioni il 17 dicembre 1990 tra le voci che aveva lavorato per la Stasi in Germania Est.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

De Maizière appartiene ad una famiglia di origini francesi aristocratiche e ugonotte, originaria del paese di Maizières-lès-Metz, presso Metz in Lorena, del quale erano balivi nel medioevo e dal quale prendono il nome. La famiglia, in seguito alla revoca dell'editto di Nantes da parte di Luigi XIV, si trasferì nel XVII secolo in Brandenburgo, dove avevano esercitato per alcuni anni pratiche amministrative alla corte degli Hohenzollern e avevano potuto trattenere il titolo nominale ed ereditario di balivo (Balif).

Figlio di un avvocato Clement de Maizière, suo zio Ulrich de Maizière era ispettore generale della Bundeswehr (le forze armate tedesche occidentali) è anche cugino di Thomas de Maizière, politico della CDU e più volte ministro dei governi guidati da Angela Merkel.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Democratica Tedesca Successore Coat of arms of East Germany.svg
Hans Modrow 12 aprile 1990 - 2 ottobre 1990 carica abolita
Predecessore Vicepresidente del Consiglio dei ministri Successore Coat of arms of East Germany.svg
Günther Kleiber
Alfred Neumann
18 novembre 1989 - 12 aprile 1990 Klaus Reichenbach
Predecessore Ministro degli Affari Religiosi Successore Coat of arms of East Germany.svg
Klaus Gysi
(Ministro degli Affari Religiosi della RDT)
18 novembre 1989 - 12 aprile 1990 Herbert Schirmer
(Ministro della Cultura della RDT)
Predecessore Ministro degli affari esteri della Repubblica Democratica Tedesca Successore Coat of arms of East Germany.svg
Markus Meckel 22 agosto 1990 - 2 ottobre 1990 carica abolita
Predecessore Ministro per gli Affari Speciali della Germania Successore Coat of arms of Germany.svg
carica creata 3 ottobre 1990 - 19 dicembre 1990 carica dissolta
Predecessore Presidente dell'Unione Cristiano-Democratica della RDT Successore Flagge der CDU (Ost).svg
Wolfgang Heyl 1989 - 1990 partito dissolto
Controllo di autorità VIAF: (EN2576865 · LCCN: (ENn91084329 · ISNI: (EN0000 0001 2118 031X · GND: (DE119020556 · BNF: (FRcb124990810 (data)