Lost in Space (serie televisiva 2018)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lost in Space
Lost in Space serie TV 2018.jpg
PaeseStati Uniti d'America
Anno2018 – in produzione
Formatoserie TV
Generefantascienza, avventura, azione, drammatico
Stagioni2
Episodi20
Lingua originaleinglese
Crediti
IdeatoreMatt Sazama e Burk Sharpless
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
MusicheChristopher Lennertz
ProduttoreKari Drake, Brad Van Arragon
Produttore esecutivoZack Estrin, Matt Sazama, Burk Sharpless, Marc Helwig, Jon Jashni, Kevin Burns, Marc Helwig, Neil Marshall
Casa di produzioneLegendary Television, Synthesis Entertainment, Applebox Pictures, Clickety-Clack Productions
Prima visione
Distribuzione originale
Data13 aprile 2018
DistributoreNetflix
Distribuzione in italiano
Data13 aprile 2018
DistributoreNetflix

Lost in Space è una serie televisiva statunitense ideata da Matt Sazama e Burk Sharpless.

Remake dell'omonima serie televisiva del 1965, segue le vicende di una famiglia di pionieri spaziali costretti ad atterrare su un pianeta sconosciuto dopo la rottura della loro astronave.[1]

Tutti gli episodi della prima stagione della serie sono disponibili dal 13 aprile 2018 su Netflix,[1] mentre la seconda stagione, annunciata tramite Twitter il 14 maggio 2018,[2] viene resa disponibile dal 24 dicembre 2019.[3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel futuro, gli esseri umani sono costretti a migrare dalla Terra per formare nuove colonie. Una delle navicelle, che trasporta la famiglia Robinson, si danneggia fino a precipitare su un pianeta sconosciuto. Mentre tentano di scoprire la causa dell'incidente, vengono in contatto con una misteriosa forma di vita extraterrestre.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Pubblicazione USA Pubblicazione Italia
Prima stagione 10 13 aprile 2018 13 aprile 2018

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Principali[modifica | modifica wikitesto]

Ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014 la Legendary Television annuncia lo sviluppo di un remake della serie Lost in Space, del 1965, affidato a Matt Sazama e Burk Sharpless.[4] L'anno successivo la gestione della serie viene affidata a Netflix[5] che, il 29 giugno 2016, ufficialmente comunica l'inizio della realizzazione della prima stagione, di dieci episodi, con Zack Estrin, Matt Sazama, Burk Sharpless, Kevin Burns, Jon Jashni, Neil Marshall e Marc Helwig come produttori esecutivi, la cui uscita era prevista per il 2018.[6]

Le riprese della serie iniziano nel gennaio 2017 a Vancouver e terminano nel giugno dello stesso anno.[7][8]

Le riprese della seconda stagione sono iniziate nel settembre 2018 in Islanda. [9]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La prima stagione della serie ottiene il 69% delle recensioni professionali positive sul sito Rotten Tomatoes, con un punteggio di 6,24 su 10, basandosi su 59 recensioni.[10] Metacritic assegna un punteggio di 58 su 100, basandosi su 27 critiche.[11] IGN dà una valutazione molto positiva, 8,5 su 10, in particolare per i membri della famiglia Robinson, mentre critica il "carattere monodimensionale" della dottoressa Smith.[12]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2018 - People's Choice Awards[13]
  • 2019 - Saturn Award[14]
    • Candidatura per la miglior serie televisiva streaming fantasy, d'azione o di fantascienza
    • Candidatura per la migliore attrice in streaming a Molly Parker
    • Candidatura per la migliore attore non protagonista in streaming a Maxwell Jenkins
    • Candidatura per la migliore attrice non protagonista in streaming a Taylor Russell
  • 2019 - VES Awards[15]
    • Migliori effetti visivi per un episodio di una serie televisiva
    • Miglior personaggio animato in un episodio di una serie televisiva
    • Miglior ambiente creato in un episodio di una serie televisiva
    • Miglior compositing

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Margherita Corsi, Serie Tv, «Lost in space»: ci siamo ri-persi nello spazio, Vanity Fair, 13 aprile 2018. URL consultato il 13 aprile 2018.
  2. ^ (EN) Ian S, well, Lost in Space season 2 is officially happening, su Digital Spy, 14 maggio 2018. URL consultato il 14 dicembre 2018.
  3. ^ Filmato audio Netflix, Lost in Space 2 - Trailer - Qualcuno ha visto il nostro robot? - Netflix, su YouTube, 5 ottobre 2019. URL consultato il 5 ottobre 2019.
  4. ^ (EN) Nellie Andreeva, Lost In Space Series Reboot In Works At Legendary TV With Dracula Writers, su deadline.com, 9 ottobre 2014. URL consultato il 21 aprile 2017.
  5. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘Lost In Space’ TV Series Remake In Works At Netflix, su deadline.com, 20 novembre 2015. URL consultato il 6 marzo 2018.
  6. ^ (EN) Nellie Andreeva, Lost In Space Remake Picked Up To Series By Netflix, su deadline.com, 29 giugno 2015. URL consultato il 21 aprile 2017.
  7. ^ (EN) Craig Takeuchi, VANCOUVER SCREEN SCENE: LOST IN SPACE, VAN HELSING, AND MOR, insidevancouver.ca, 3 gennaio 2017. URL consultato l'8 marzo 2018.
  8. ^ (EN) Ian Bailey, Vancouver’s TV boom starts to fizzle as some shows move to California, theglobeandmail.com, 30 marzo 2017. URL consultato l'8 marzo 2018.
  9. ^ START: Netflix’s LOST IN SPACE Films in Vancouver But Begins Season 2 in Iceland & the Alberta Badlands [collegamento interrotto], su yvrshoots.com.
  10. ^ (EN) LOST IN SPACE: SEASON 1, Rotten Tomatoes. URL consultato il 21 aprile 2018.
  11. ^ (EN) LOST IN SPACE (2018) : SEASON 1, Metacritic. URL consultato il 21 aprile 2018.
  12. ^ (EN) Netflix's Lost in Space: Season 1 (2018), IGN. URL consultato il 21 aprile 2018.
  13. ^ Pierre Hombrebueno, People’s Choice Awards 2018: i Marvel Studios guidano le nomination, Best Movie, 6 settembre 2018. URL consultato il 6 settembre 2018.
  14. ^ (EN) The 45th annual Saturn Awards (PDF), su deadline.com. URL consultato il 17 luglio 2019.
  15. ^ Andrea Francesco Berni, VES Awards 2019, vincono Avengers: Infinity War e Spider-Man: Un Nuovo Universo, su badtaste.it, 7 febbraio 2019. URL consultato il 7 febbraio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione