Losing My Religion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Losing My Religion
REMLosingMyReligionVideo.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaR.E.M.
Tipo albumSingolo
Pubblicazione19 febbraio 1991
Durata4:28
Album di provenienzaOut of Time
GenereRock alternativo
Folk rock
EtichettaWarner Bros.
ProduttoreScott Litt e R.E.M.
Formati7", 12", CD
Certificazioni originali
Dischi di platinoDanimarca Danimarca[1]
(vendite: 90 000+)
Regno Unito Regno Unito[2]
(vendite: 600 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[3]
(vendite: 1 000 000+)
Certificazioni FIMI (dal 2009)
Dischi di platinoItalia Italia[4]
(vendite: 30 000+)
R.E.M. - cronologia
Singolo precedente
(1989)
Singolo successivo
(1991)

Losing My Religion è un singolo del gruppo musicale statunitense R.E.M., pubblicato il 19 febbraio 1991 come primo estratto dal settimo album in studio Out of Time.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo del brano è un'espressione usata nella zona meridionale degli Stati Uniti e significa "perdere la ragione" o anche "perdere la pazienza". Malgrado il titolo non si tratta di una canzone legata a tematiche religiose. Lo stesso cantante e paroliere dei R.E.M. Michael Stipe dichiarò che la canzone si ispirava a "Every Breath You Take" dei Police.[5]

La canzone è opera del chitarrista Peter Buck, il quale la compose mentre stava guardando la televisione con in mano un mandolino appena acquistato, cercando in qualche modo di impararlo da solo. Il riff della canzone è infatti eseguito proprio con il mandolino.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip, diretto da Tarsem Singh, comprende immagini di varie religioni e soprattutto di San Sebastiano. Vinse nel 1992 i Grammy Award for Best Rock Performance By A Duo Or Group With Vocale e for Best Music Video, Short Form.[6] Fu inoltre nominato "Video dell'anno" agli MTV Video Music Awards del 1991.

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

È considerata la canzone più famosa dei R.E.M. e quella che ha valso alla band il successo mondiale. Occupa la posizione n. 170[7] tra i 500 migliori brani musicali secondo Rolling Stone.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1991) Posizione
massima
Australia[8] 11
Austria[8] 6
Belgio (Fiandre)[8] 1
Canada[9] 6
Finlandia[10] 11
Francia[8] 3
Irlanda[11] 5
Italia[12] 8
Norvegia[8] 4
Nuova Zelanda[8] 16
Paesi Bassi[8] 1
Regno Unito[13] 19
Stati Uniti[14] 4
Stati Uniti (adult contemporary)[14] 28
Stati Uniti (alternative)[14] 1
Stati Uniti (mainstream rock)[14] 1
Svezia[8] 3
Svizzera[8] 11

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Una cover è stata realizzata nel telefilm Glee. Un'altra dal gruppo gothic metal Lacuna Coil sul disco Dark Adrenaline del 2012.

Altri utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

La canzone si è sentita in qualche puntata del famoso telefilm degli anni 90 "Beverly Hills 90210": la sera in cui Brenda e Dylan si lasciano per la prima volta, alla radio si sente questa canzone e quando Brenda e Dylan si lasciano per la seconda volta Brenda ascolta a ripetizione continua questa canzone.

Nel settembre 2012 la Fox television ha utilizzato il brano per la copertura dell'assemblea del partito Democratico a Charlotte, nella Carolina del Nord. La band ha chiesto al canale statunitense di interrompere immediatamente l'utilizzo della propria musica e ha sottolineato di non avere alcun rapporto con l'emittente televisiva.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DA) Losing My Religion, su IFPI Danmark. URL consultato il 18 maggio 2021.
  2. ^ (EN) Losing My Religion, su British Phonographic Industry. URL consultato il 13 luglio 2019.
  3. ^ (EN) R.E.M. - Losing My Religion – Gold & Platinum, su Recording Industry Association of America. URL consultato il 2 giugno 2019.
  4. ^ Losing My Religion (certificazione), su fimi.it, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 27 agosto 2015.
  5. ^ Johnny Black, Reveal: The Story of R.E.M., Backbeat Books, 2004., pag. 180, ISBN 0-87930-776-5
  6. ^ (EN) Winners - 34th Annual GRAMMY Awards (1991), su grammy.com. URL consultato il 12 gennaio 2017.
  7. ^ * (EN) 500 greatest songs of all time, su rollingstone.com, Rolling Stone.. Posizione n. 170.
  8. ^ a b c d e f g h i (NL) R.E.M. - Losing My Religion, su ultratop.be, Ultratop. URL consultato il 27 agosto 2015.
  9. ^ (EN) Top Singles - June 22, 1991, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato il 27 agosto 2015.
  10. ^ (FI) Timo Pennanen, Sisältää hitin - levyt ja esittäjät Suomen musiikkilistoilla vuodesta 1972, 1ª ed., Helsinki, Kustannusosakeyhtiö Otava, 2006, ISBN 978-951-1-21053-5.
  11. ^ (EN) Database, su irishcharts.ie, The Irish Charts. URL consultato il 27 agosto 2015.
  12. ^ I singoli più venduti del 1991, su hitparadeitalia.it, Hit Parade Italia. URL consultato il 27 agosto 2015.
  13. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100: 10 March 1991 - 16 March 1991, su officialcharts.com, Official Charts Company. URL consultato il 27 agosto 2015.
  14. ^ a b c d (EN) R.E.M. Chart History, su Billboard. URL consultato il 27 agosto 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock