Loretta Sanchez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Loretta Sanchez
Loretta Sanchez official photo.jpg

Membro della Camera dei rappresentanti - California, distretto n.46
Durata mandato 3 gennaio 2013 - 3 gennaio 2017
Predecessore Dana Rohrabacher
Successore Lou Correa

Membro della Camera dei Rappresentanti - California, distretto n.47
Durata mandato 3 gennaio 2003 - 3 gennaio 2013
Predecessore Christopher Cox
Successore Alan Lowenthal

Membro della Camera dei Rappresentanti - California, distretto n.46
Durata mandato 3 gennaio 1997 - 3 gennaio 2003
Predecessore Bob Dornan
Successore Dana Rohrabacher

Dati generali
Partito politico Repubblicano (fino al 1996)
Democratico (dal 1996)
Tendenza politica liberal-centrista

Loretta Sanchez (Lynwood, 7 gennaio 1960) è una politica statunitense di origini messicane, attualmente rappresentante dello stato della California alla Camera dei Rappresentanti dal 1997 al 2017.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Loretta e sua sorella Linda vantano il primato di essere state le prime sorelle ad essere elette al Congresso degli Stati Uniti d'America. Ma, mentre Linda è da sempre una democratica, Loretta intraprese la propria carriera politica come repubblicana moderata. Nel 1996 decise di aderire al Partito Democratico, ma comunque la sua ideologia si orientò sempre verso il centrismo. La Sanchez infatti faceva parte della Blue Dog Coalition e della New Democrat Coalition, al contrario di sua sorella che è membro del Congressional Progressive Caucus.

È a favore dell'aborto e delle unioni gay; ha votato contro l'invasione dell'Iraq e nel 2007 ha guidato una delegazione di donne del Congresso durante una visita alle truppe in Iraq.

Nel 2016 la Sanchez si candidò al Senato per il seggio di Barbara Boxer, che aveva annunciato il proprio ritiro al termine di quel mandato. Tra i vari avversari la Sanchez affrontò la compagna di partito Kamala Harris, che durante tutta la campagna elettorale fu considerata la favorita per la vittoria: dopo il primo turno, sia la Harris che la Sanchez avanzarono al ballottaggio ma alla fine la Harris prevalse e la Sanchez dovette abbandonare il Congresso dopo vent'anni di permanenza.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN31602899 · LCCN: (ENno97049117