Lorenzo d'Austria-Este

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lorenzo d'Austria-Este
Prince Lorenz of Belgium, Archduke of Austria-Este.jpg
Lorenzo d'Austria-Este nel 2010
Capo della Casa d'Austria-Este
Stemma
In carica 7 febbraio 1996 –
in carica
Predecessore Roberto
Erede Amedeo d'Austria-Este
Pretendente al trono di Modena e Reggio
In carica 7 febbraio 1996 –
in carica
Predecessore Roberto
Principe del Belgio
In carica 10 novembre 1995 –
in carica
Nome completo tedesco: Lorenz Otto Carl Amadeus Thadeus Maria Pius Andreas Marcus d'Aviano
italiano: Lorenzo Otto Carlo Amedeo Tedeo Maria Pio Andrea Marco d'Aviano
Altri titoli Arciduca d'Austria-Este
Principe imperiale d'Austria
Principe reale d'Ungheria
Principe reale di Boemia
Nascita Boulogne-sur-Seine, Francia, 16 dicembre 1955 (65 anni)
Dinastia Casa d'Austria-Este
Padre Roberto d'Austria-Este
Madre Margherita di Savoia-Aosta
Consorte Astrid del Belgio
Figli Amedeo
Maria Laura
Gioacchino
Luisa Maria
Letizia Maria
Religione Chiesa cattolica

Lorenzo Otto Carlo Amedeo Taddeo Maria Pio Andrea Marco d'Aviano d'Austria-Este, pretendente al trono di Modena e Reggio, principe imperiale d'Austria, principe reale d'Ungheria e Boemia e principe del Belgio (Boulogne-sur-Seine, 16 dicembre 1955), è il nipote dell'ultimo imperatore d'Austria-Ungheria Carlo I[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Roberto d'Austria-Este in una fotografia d'epoca

È nato presso la Clinique du Belvédère di Boulogne-sur-Seine, secondogenito (e primogenito maschio) dell'arciduca Roberto d'Austria-Este e di Margherita di Savoia-Aosta.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Astrid del Belgio al World Investment Forum nel 2018

Il 22 settembre 1984, a Bruxelles, ha sposato la principessa Astrid, unica figlia femmina dell'allora principe di Liegi.

Lo stemma della monarchia belga

La coppia, coi figli, vive attualmente nel Castello del Stuyvenberg, una proprietà della Donation royale.

È stato creato principe del Belgio con Decreto Reale del 10 novembre 1995. I suoi figli portano i titoli completi di "Principe/ssa del Belgio, Arciduca/Arciduchessa d'Austria-Este, Principe/ssa Imperiale d'Austria, Principe/ssa Reale d'Ungheria e di Boemia".

In seguito alla scomparsa del padre (7 febbraio 1996) è diventato il Capo di Casa d'Austria-Este e pertanto duca titolare di Modena e Reggio.

Educazione e carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha studiato economia all'Università di San Gallo, in Svizzera, ed all'Università di Innsbruck, in Austria. Ha lavorato presso varie banche di Londra, Parigi e Roma. Nel 1983 è stato assunto dalla Banca privata Gutzwiller di Basilea, di cui poi è diventato socio gerente. Nel 1993 ha trascorso un anno come consulente alla Swift, una società che fornisce servizi per il settore finanziario. Nel 1995 è entrato nel consiglio d'amministrazione della BNP Paribas. Attualmente è uno dei direttori della UCB, una multinazionale biofarmaceutica con sede a Bruxelles.[2] In passato è anche stato direttore della Sita (una società di gestione dei rifiuti che ha sede in Francia, ma opera in tutto il mondo) e di Ondeo Nalco (una società di gestione delle acque statunitense).[3]

Patronaggi[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2004 è presidente onorario del Consiglio dell'Associazione Reale delle Dimore Storiche del Belgio. Dal 2005 è patrono di Europae Thesauri, ong che riunisce le principali istituzioni curatrici del patrimonio religioso del vecchio continente col fine di preservare e valorizzare gli inestimabili tesori presenti nelle chiese europee. È stato anche vicepresidente onorario della società dell'Almanacco di Gotha.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Dal matrimonio tra Lorenzo e Astrid del Belgio sono nati cinque figli:

  • Amedeo del Belgio, principe del Belgio, arciduca d'Austria-Este (nato a Woluwe St.Lambert il 21 febbraio 1986);
  • Maria Laura Zita Beatrix Gerhard del Belgio, principessa del Belgio, arciduchessa d'Austria-Este (nata a Woluwe St.Lambert il 26 agosto 1988);
  • Joachim Karl-Maria Nikolaus Isabelle Marcus d'Aviano del Belgio, principe del Belgio, arciduca d'Austria-Este (nato a Woluwe St.Lambert il 9 dicembre 1991);
  • Luisa Maria Anna Martine Pilar del Belgio, principessa del Belgio, arciduchessa d'Austria-Este (nata a Woluwe St.Lambert il 11 ottobre 1995);
  • Laetitia Maria Nora Anna Joachim Zita del Belgio, principessa del Belgio, arciduchessa d'Austria-Este (nata a Bruxelles il 23 aprile 2003).

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Ottone Francesco d'Asburgo-Lorena Carlo Ludovico d'Asburgo-Lorena  
 
Maria Annunziata di Borbone-Due Sicilie  
Carlo I d'Austria  
Maria Giuseppina di Sassonia Giorgio di Sassonia  
 
Maria Anna Ferdinanda di Braganza  
Roberto d'Austria-Este  
Roberto I di Parma Carlo III di Parma  
 
Luisa Maria di Borbone-Francia  
Zita di Borbone-Parma  
Maria Antonia di Braganza Michele del Portogallo  
 
Adelaide di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg  
Lorenzo d'Austria-Este  
Emanuele Filiberto, secondo duca d'Aosta Amedeo I di Spagna  
 
Maria Vittoria dal Pozzo della Cisterna  
Amedeo di Savoia-Aosta  
Elena d'Orléans Luigi Filippo Alberto d'Orléans  
 
Maria Isabella d'Orléans  
Margherita di Savoia-Aosta  
Giovanni di Guisa Roberto d'Orléans  
 
Francesca Maria d'Orléans  
Anna d'Orléans  
Isabella d'Orléans Luigi Filippo Alberto d'Orléans  
 
Maria Isabella d'Orléans  
 

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze belga[modifica | modifica wikitesto]

Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo
— [4]

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito di Germania (Germania) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito di Germania (Germania)
— 13 luglio 1998[5]
Cavaliere di gran croce dell'Ordine militare e civile di Adolfo di Nassau (Lussemburgo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine militare e civile di Adolfo di Nassau (Lussemburgo)
— 15 marzo 1999[6]
Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito civile (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito civile (Spagna)
— 12 maggio 2000[7]
Commendatore di gran croce del Reale Ordine della Stella Polare (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di gran croce del Reale Ordine della Stella Polare (Svezia)
— 7 maggio 2001[8]
Cavaliere di gran croce dell'Ordine Reale norvegese al merito (Norvegia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine Reale norvegese al merito (Norvegia)
— 20 maggio 2003[9][10][11]
Cavaliere di gran croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo)
— 8 marzo 2006[12]
Cavaliere di gran croce dell'Ordine della Corona (Paesi Bassi) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine della Corona (Paesi Bassi)
— 20 giugno 2006[13]
Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese (Ungheria) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese (Ungheria)
— 18 aprile 2008[14]

Onorificenze dinastiche di ex Case regnanti[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro (Casa d'Asburgo - Lorena) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro (Casa d'Asburgo - Lorena)
— 1961
Cavaliere di gran croce dell'Ordine del Principe Danilo I (Casa di Petrović - Njegoš) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine del Principe Danilo I (Casa di Petrović - Njegoš)
Cavaliere di gran croce dell'Ordine della Corona (Casa Reale di Romania) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine della Corona (Casa Reale di Romania)
— 12 settembre 2015[15]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Claudio Maria Goldoni: Atlante estense, p.213.
  2. ^ UCB: Board of Directors, su ucb-group.com. URL consultato il 26 agosto 2008 (archiviato dall'url originale il 16 maggio 2008).
  3. ^ UCB: H.R.H. Prince Lorenz of Belgium
  4. ^ Photo during Prince Frederick of Denmark's wedding from Zimbio website
  5. ^ Photo by Seger Press - ribbon : GER Bundesverdienstkreuz 7 Grosskreuz.svg
  6. ^ Photo Archiviato il 25 aprile 2012 in Internet Archive. from the Belga Pictures website
  7. ^ Bollettino Ufficiale di Stato (PDF), su boe.es.
  8. ^ Photo Archiviato il 25 aprile 2012 in Internet Archive. from the Belga Pictures website
  9. ^ Photo Archiviato il 25 aprile 2012 in Internet Archive. from the Belga Pictures website
  10. ^ Photo from the Royal Family's official website (http://www.monarchie.be/)
  11. ^ Kongehuset, su kongehuset.no.
  12. ^ Photos from the Belga Pictures website : 1 Archiviato il 25 aprile 2012 in Internet Archive., 2
  13. ^ Photo Archiviato il 25 aprile 2012 in Internet Archive. from the Belga Pictures website
  14. ^ Princess Astrid at the Belgium Hungary state visit gala dinner Archiviato il 25 aprile 2012 in Internet Archive. - website Belga Pictures
  15. ^ Ordine si medalii, su familiaregala.ro. URL consultato il 28 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 12 febbraio 2015).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Claudio Maria Goldoni, Atlante estense - Mille anni nella storia d'Europa - Gli Estensi a Ferrara, Modena, Reggio, Garfagnana e Massa Carrara, Modena, Edizioni Artestampa, 2011, ISBN 978-88-6462-005-3.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arciduca d'Austria-Este Successore Armoiries Autriche-Este 1814.svg
Roberto d'Austria-Este 1996- Amedeo d'Asburgo-Este
Predecessore Pretendente al Ducato di Modena e Reggio Successore Bandiera del ducato di Modena e Reggio.gif
Roberto d'Austria-Este 1996- Amedeo d'Asburgo-Este
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie