Lorenzo d'Austria-Este

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lorenzo d'Austria-Este
Prince Lorenz of Belgium, Archduke of Austria-Este.jpg
Lorenzo d'Austria-Este nel 2010
Capo della Casa d'Austria-Este
Stemma
Stemma
In carica7 febbraio 1996 –
in carica
PredecessoreRoberto
EredeAmadeo d'Austria-Este
Principe del Belgio
In carica10 novembre 1995 –
in carica
Nome completoLorenz Otto Carl Amadeus Thadeus Maria Pius Andreas Marcus d'Aviano
Altri titoliArciduca d'Austria-Este
Principe imperiale d'Austria
Principe reale d'Ungheria
Principe reale di Boemia
NascitaBoulogne-sur-Seine, Francia, 16 dicembre 1955 (67 anni)
DinastiaCasa d'Austria-Este
PadreRoberto d'Austria-Este
MadreMargherita di Savoia-Aosta
ConsorteAstrid del Belgio
FigliAmadeo
Maria Laura
Gioacchino
Luisa Maria
Letizia Maria
ReligioneChiesa cattolica

Lorenzo d'Austria-Este (nome completo: Lorenz Otto Carl Amadeus Thadeus Maria Pius Andreas Marcus d'Aviano; Boulogne-sur-Seine, 16 dicembre 1955) è un nobile e principe belga, in quanto consorte della principessa Astrid del Belgio, e capo della casa Austria-Este, in quanto nipote dell'ultimo imperatore d'Austria-Ungheria Carlo I[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

È nato presso la Clinique du Belvédère di Boulogne-sur-Seine, secondogenito (e primogenito maschio) dell'arciduca Roberto d'Austria-Este e di Margherita di Savoia-Aosta.

Educazione e carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1976 e nel 1977 prestò il servizio militare in un reggimento di cacciatori alpini del Bundesheer ed, infine, divenne capitano di riserva.[2]

Ha studiato economia e scienze sociali all'Università di San Gallo, in Svizzera, ed all'Università di Innsbruck, in Austria. Nel 1983 ha conseguito un master con lode in scienze economiche e politiche.[3] Durante questo periodo lavora prima presso Hambros Bank a Londra nel 1979, poi presso il Banco di Santo Spirito a Roma nel 1985.

A Basilea in Svizzera ha intrapreso una carriera nella consulenza finanziaria e bancarianella banca privata E. Gutzwiller & Cie, di cui poi è diventato socio amministratore (partner).[3][4]

Nel 1993, l'arciduca è entrato a far parte di SWIFT SC Brussels come consigliere dell'amministratore delegato, posizione che ha ricoperto fino al 1995, quando è diventato consigliere del consiglio di amministrazione di Paribas. Tra il 1997 ed il 2000 è stato anche consigliere del consiglio di amministrazione di Cobepa S.A.. Con la fusione di Paribas e BNP, nel 1999, è diventato consigliere della direzione generale di BNP Paribas, carica che ha ricoperto per quindici anni, fino al 2014.

Nel corso della sua carriera è stato anche amministratore di numerose società, in particolare la società Sita S.A. France, una società di gestione dei rifiuti che ha sede in Francia, ma opera in tutto il mondo (1998-2008), la Union Chimique Belge dove è stato un membro del collegio sindacale (2001-2011)[5] e di Suez Environnement dove è presidente del comitato per le nomine e del comitato per la remunerazione nonché membro del comitato etica e sviluppo (2008-2019).[6]

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Astrid del Belgio al World Investment Forum nel 2018

Il 22 settembre 1984, a Bruxelles, nella Chiesa di Notre-Dame du Sablon, ha sposato la principessa Astrid del Belgio, unica figlia femmina dell'allora principe di Liegi.[3] Dal 1984 al 1993, quando Astrid non ricopriva ancora alcuna funzione ufficiale, la famiglia ha vissuto nell'anonimato a Basilea, in Svizzera.[2]

Dal matrimonio tra Lorenzo e Astrid del Belgio sono nati cinque figli:[3]

  • Amadeo Marie Joseph Carl Pierre Philippe Paola Marcus d'Aviano, principe del Belgio, arciduca d'Austria-Este (nato a Woluwe St.Lambert il 21 febbraio 1986); sposato con Elisabetta Maria Rosboch von Wolkenstein il 5 luglio 2014. La coppia ha due figli:
    • Anna Astrid d'Austria-Este, arciduchessa d'Austria-Este (nata nel 2016)
    • Maximilian d'Austria-Este, arciduca d'Austria-Este (nato nel 2019)
  • Maria Laura Zita Beatrix Gerhard, principessa del Belgio, arciduchessa d'Austria-Este (nata a Woluwe St.Lambert il 26 agosto 1988); sposata con William Isvy il 10 settembre 2022;
  • Joachim Karl-Maria Nikolaus Isabelle Marcus d'Aviano, principe del Belgio, arciduca d'Austria-Este (nato a Woluwe St.Lambert il 9 dicembre 1991);
  • Luisa Maria Anna Martine Pilar, principessa del Belgio, arciduchessa d'Austria-Este (nata a Woluwe St.Lambert il 11 ottobre 1995);
  • Laetitia Maria Nora Anna Joachim Zita, principessa del Belgio, arciduchessa d'Austria-Este (nata a Bruxelles il 23 aprile 2003).

Attualmente vivono nella Villa Schonenberg, proprietà della Donation royale.[7][2]

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Il principe accompagna occasionalmente la moglie in eventi pubblici o visite di stato.[8][9]

Dal 2004 è presidente onorario del Consiglio dell'Associazione Reale delle Dimore Storiche del Belgio.

Dal 2005 è patrono di Europae Thesauri, ONG che riunisce le principali istituzioni curatrici del patrimonio religioso del vecchio continente col fine di preservare e valorizzare i tesori presenti nelle chiese europee.[2]

È stato anche vicepresidente onorario della società dell'Almanacco di Gotha.[10]

Titoli e trattamento[modifica | modifica wikitesto]

È stato creato Principe del Belgio con Decreto Reale del 10 novembre 1995.[11][3][2] I suoi figli portano i titoli completi di "Principe/ssa del Belgio, Arciduca/Arciduchessa d'Austria-Este, Principe/ssa Imperiale d'Austria, Principe/ssa Reale d'Ungheria, di Boemia e di Croazia, Principe/ssa di Modena e Reggio".

In seguito alla scomparsa del padre, il 7 febbraio 1996, è diventato il Capo di Casa d'Austria-Este e pertanto Duca titolare di Modena e Reggio.[12]

In Belgio[modifica | modifica wikitesto]

  • 22 settembre 1984 - 10 novembre 1995: arciduca Lorenzo d'Austria-Este
  • dal 10 novembre 1995: Sua Altezza Reale il principe Lorenzo del Belgio, arciduca d'Austria-Este

Casa d'Austria-Este[modifica | modifica wikitesto]

  • 16 dicembre 1955 - 2 dicembre 1991: Sua Altezza Imperiale e Reale l'arciduca Lorenzo d'Austria-Este, principe imperiale d'Austria, principe reale d'Ungheria, di Boemia e di Croazia[13]
  • 2 dicembre 1991 - 7 febbraio 1996: Sua Altezza Imperiale e Reale l'arciduca Lorenzo d'Austria-Este, principe del Belgio, principe reale d'Ungheria, di Boemia e di Croazia
  • dal 7 febbraio 1996: Sua Altezza Imperiale e Reale l'arciduca Lorenzo d'Austria-Este, principe del Belgio, principe reale d'Ungheria, di Boemia e di Croazia, duca di Modena e Reggio[12]

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Ottone Francesco d'Asburgo-Lorena Carlo Ludovico d'Asburgo-Lorena  
 
Maria Annunziata di Borbone-Due Sicilie  
Carlo I d'Austria  
Maria Giuseppina di Sassonia Giorgio di Sassonia  
 
Maria Anna Ferdinanda di Braganza  
Roberto d'Austria-Este  
Roberto I di Parma Carlo III di Parma  
 
Luisa Maria di Borbone-Francia  
Zita di Borbone-Parma  
Maria Antonia di Braganza Michele del Portogallo  
 
Adelaide di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg  
Lorenzo d'Austria-Este  
Emanuele Filiberto, secondo duca d'Aosta Amedeo I di Spagna  
 
Maria Vittoria dal Pozzo della Cisterna  
Amedeo di Savoia-Aosta  
Elena d'Orléans Luigi Filippo Alberto d'Orléans  
 
Maria Isabella d'Orléans  
Margherita di Savoia-Aosta  
Giovanni di Guisa Roberto d'Orléans  
 
Francesca Maria d'Orléans  
Anna d'Orléans  
Isabella d'Orléans Luigi Filippo Alberto d'Orléans  
 
Maria Isabella d'Orléans  
 

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Stemma come Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito civile (Spagna)

Onorificenze belga[modifica | modifica wikitesto]

Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo
— [14]

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito di Germania (Germania) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito di Germania (Germania)
— 13 luglio 1998[15]
Cavaliere di gran croce dell'Ordine militare e civile di Adolfo di Nassau (Lussemburgo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine militare e civile di Adolfo di Nassau (Lussemburgo)
— 15 marzo 1999[16]
Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito civile (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito civile (Spagna)
— 12 maggio 2000[17]
Commendatore di gran croce del Reale Ordine della Stella Polare (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di gran croce del Reale Ordine della Stella Polare (Svezia)
— 7 maggio 2001[18]
Cavaliere di gran croce dell'Ordine Reale norvegese al merito (Norvegia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine Reale norvegese al merito (Norvegia)
— 20 maggio 2003[19][20][21]
Cavaliere di gran croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo)
— 8 marzo 2006[22]
Cavaliere di gran croce dell'Ordine della Corona (Paesi Bassi) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine della Corona (Paesi Bassi)
— 20 giugno 2006[23]
Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese (Ungheria) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese (Ungheria)
— 18 aprile 2008[24]

Onorificenze dinastiche di ex Case regnanti[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro (Casa d'Asburgo - Lorena) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro (Casa d'Asburgo - Lorena)
— 1961
Cavaliere di gran croce dell'Ordine del Principe Danilo I (Casa di Petrović - Njegoš) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine del Principe Danilo I (Casa di Petrović - Njegoš)
Cavaliere di gran croce dell'Ordine della Corona (Casa Reale di Romania) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine della Corona (Casa Reale di Romania)
— 12 settembre 2015[25]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Claudio Maria Goldoni: Atlante estense, p.213.
  2. ^ a b c d e (FR) Régine Salens, L’archiduc Lorenz, mari de la princesse Astrid, a fêté ses 65 ans: mais qui est donc vraiment celui qui demeure comme un grand inconnu dans l’opinion publique belge?, su DHnet. URL consultato il 14 agosto 2022.
  3. ^ a b c d e (FR) Prince Lorenz - Prince de Belgique, su Point de Vue, 10 aprile 2017. URL consultato il 24 settembre 2021.
  4. ^ (FR) Nicolas Fontaine, Le prince Amedeo succède au prince Lorenz à la tête de la banque suisse Gutzwiller, su Histoires Royales, 7 giugno 2021. URL consultato il 14 agosto 2022.
  5. ^ UCB: Board of Directors, su ucb-group.com. URL consultato il 26 agosto 2008 (archiviato dall'url originale il 16 maggio 2008).
  6. ^ UCB: H.R.H. Prince Lorenz of Belgium, su investors.ucb-group.com. URL consultato il 26 agosto 2008 (archiviato dall'url originale il 28 giugno 2008).
  7. ^ (EN) Bridie Pearson-jones, Princess Maria Laura of Belgium, 33, announces engagement, su Mail Online, 27 dicembre 2021. URL consultato il 19 ottobre 2022.
  8. ^ (EN) Thailand Illustrated Magazine, su web.archive.org, 4 luglio 2011. URL consultato il 14 agosto 2022 (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2011).
  9. ^ (FR) Activités royales en juillet 2022, su familleroyalebelge.blogspot.com, 1º agosto 2022. URL consultato il 14 agosto 2022.
  10. ^ (EN) Almanach de gotha, su web.archive.org, 11 febbraio 2006. URL consultato il 14 agosto 2022 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2006).
  11. ^ (EN) The Royal Family / Princess Astrid, su The Belgian Monarchy. URL consultato il 14 agosto 2022.
  12. ^ a b (EN) Duchy of Modena - House of Habsburg-Este, su Official Website of the Almanach de Saxe Gotha. URL consultato il 24 settembre 2021.
  13. ^ (EN) LE PRINCE LORENZ, su La Dynastie belge. URL consultato il 24 settembre 2021.
    «Lorenz von Habsburg-Lothringen, né le 16 décembre 1955 à Boulogne-Billancourt, est un membre de la maison de Habsbourg et porte les titres héréditaires d'« archiduc d’Autriche-Este », « duc de Modène », « prince impérial d’Autriche » et « prince royal de Hongrie, de Croatie et de Bohême ».»
  14. ^ Photo during Prince Frederick of Denmark's wedding from Zimbio website
  15. ^ Photo by Seger Press - ribbon : GER Bundesverdienstkreuz 7 Grosskreuz.svg
  16. ^ Photo Archiviato il 25 aprile 2012 in Internet Archive. from the Belga Pictures website
  17. ^ Bollettino Ufficiale di Stato (PDF), su boe.es.
  18. ^ Photo Archiviato il 25 aprile 2012 in Internet Archive. from the Belga Pictures website
  19. ^ Photo Archiviato il 25 aprile 2012 in Internet Archive. from the Belga Pictures website
  20. ^ Photo from the Royal Family's official website (http://www.monarchie.be/)
  21. ^ Kongehuset, su kongehuset.no.
  22. ^ Photos from the Belga Pictures website : 1 Archiviato il 25 aprile 2012 in Internet Archive., 2
  23. ^ Photo Archiviato il 25 aprile 2012 in Internet Archive. from the Belga Pictures website
  24. ^ Princess Astrid at the Belgium Hungary state visit gala dinner Archiviato il 25 aprile 2012 in Internet Archive. - website Belga Pictures
  25. ^ Ordine si medalii, su familiaregala.ro. URL consultato il 28 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 12 febbraio 2015).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Claudio Maria Goldoni, Atlante estense - Mille anni nella storia d'Europa - Gli Estensi a Ferrara, Modena, Reggio, Garfagnana e Massa Carrara, Modena, Edizioni Artestampa, 2011, ISBN 978-88-6462-005-3.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arciduca d'Austria-Este Successore Armoiries Autriche-Este 1814.svg
Roberto d'Austria-Este 1996- Amedeo d'Asburgo-Este
Predecessore Pretendente al Ducato di Modena e Reggio Successore Bandiera del ducato di Modena e Reggio.gif
Roberto d'Austria-Este 1996- Amedeo d'Asburgo-Este
Controllo di autoritàVIAF (EN1158162723689261290008 · GND (DE1237268273
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie