Lorenzo Magalotti (cardinale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lorenzo Magalotti
cardinale di Santa Romana Chiesa
Lorenzo Magalotti cardinal.jpg
Cardinalbishop.svg
 
Nato1583, Firenze
Creato cardinale7 ottobre 1624 da papa Urbano VIII
Deceduto19 settembre 1637[1], Ferrara
 

Lorenzo Magalotti (Firenze, 1583Ferrara, 19 settembre 1637) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Appartenente a una famiglia dell'aristocrazia fiorentina, il cui più famoso membro sarà l'omonimo nipote (1637-1712) futuro segretario dell'Accademia del Cimento, studiò giurisprudenza alle Università di Perugia e Pisa, ottenendo la laurea in quest'ultima università.

Luca Ciamberlano, Lorenzo Magalotti riceve l'omaggio delle scienze e delle arti Metropolitan Museum

Si trasferì a Roma nel 1608 dopo la morte del padre, e venne inviato a Bologna come vice del legato cardinale Maffeo Barberini, il futuro papa Urbano VIII, con cui peraltro si imparentò: un fratello di Maffeo Barberini sposò infatti una sorella di Lorenzo Magalotti. In seguito Lorenzo Magalotti fu nominato da papa Paolo V governatore di Ascoli Piceno e vicelegato di Viterbo. Nel 1621, sotto papa Gregorio XV (nipote di Gregorio XV) fu nominato commissario generale di tutto lo stato pontificio, e l'anno successivo segretario della Sacra Consulta.

Urbano VIII lo innalzò al rango di cardinale diacono di Santa Maria in Aquiro nel concistoro 7 ottobre 1624 e poi (1628) di cardinale presbitero dei Santi Giovanni e Paolo. Dal 1624 al 1628 fu segretario di Stato di Urbano VIII. Fu il primo cardinale a usare i fiocchi rossi ai cavalli, mentre prima i cardinali li portavano neri.

Nel 1628 fu nominato vescovo di Ferrara, città dove si recò subito per prestare aiuto a causa della peste e della carestia (il 1628 è l'anno dell'epidemia di peste descritta nei Promessi Sposi). Non ritornò più a Roma: a Ferrara, dove convocò un importante sinodo, fu molto assiduo nel visitare frequentemente la diocesi. Morì nel 1637.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stefano Tabacchi, MAGALOTTI, Lorenzo, in Dizionario biografico degli italiani, vol. 67, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2006.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54138205 · ISNI (EN0000 0000 6137 658X · SBN IT\ICCU\UFEV\309118 · BNF (FRcb10643130z (data)