Lorenzo Giustiniani (erudito)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Lorenzo Giustiniani (Napoli, giugno 1761Napoli, 1824) fu un erudito, viaggiatore, giureconsulto e biografo del Regno di Napoli.

Memorie istoriche degli scrittori legali del regno di Napoli, 1787

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato e morto a Napoli, fu docente (per un breve periodo alla fine della sua vita) di critica d'arte all'università partenopea.[1]

Il suo nome è legato al Dizionario geografico-ragionato del Regno di Napoli, opera monumentale per la stesura della quale attraversò tutte le terre del regno, studiandone la geografia e la storia. Nel 1818 aprì un filone di ricerca inedito, studiando la storia della biblioteca di Napoli.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Memorie istoriche degli scrittori legali del regno di Napoli (1787-1788).
  • La biblioteca storica e topografica del Regno di Napoli raccolta e pubblicata nell'anno 1793 da Lorenzo Giustiniani (1793, rimasto inedito fino al 1853).
  • Dizionario geografico-ragionato del Regno di Napoli (1797-1802).
  • Dizionario geografico-ragionato del Regno di Napoli, 1 e 2, Napoli, Vincenzo Manfredi, 1797.
  • Breve contezza delle accademia istituite nel Regno di Napoli (1801).
  • Memoria sullo scovrimento di un antico sepolcreto greco-romano (1816).
  • Saggio storico critico sulla tipografia del regno di Napoli (1817).
  • Illustrazione del codice Perottino esistente nella Regia Biblioteca Borbonica (1821).
  • Guida per lo Real Museo Borbonico di Lorenzo Giustiniani, primo bibliotecario della Real Biblioteca Borbonica e regio revisore (1824).
  • Cenno storico sul Sannio: storia dei popoli che hanno abitato quella regione dai tempi più remoti fino ai nostri giorni (1846, postumo).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lorenzo Giustiniani, in Dizionario biografico degli italiani, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. Modifica su Wikidata

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN64163323 · ISNI (EN0000 0000 6121 3852 · SBN IT\ICCU\VEAV\040537 · LCCN (ENn97065214 · GND (DE137717415 · BNF (FRcb135211591 (data) · BNE (ESXX972581 (data) · BAV (EN495/196151 · CERL cnp01368243 · WorldCat Identities (ENlccn-n97065214