Lorenzo Barziza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Lorenzo Barziza (1829Castiglione delle Stiviere, 1907) è stato un presbitero e educatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Docente al seminario di Mantova e confessore nel collegio delle Vergini di Gesù, dopo la sanguinosa battaglia di Solferino del 24 giugno 1859 coordinò le opere di soccorso ai feriti, aiutato dalla popolazione e soprattutto dalle donne, trasformando a Castiglione delle Stiviere chiese, monumenti e case private in ospedali temporanei. In città ne furono allestiti ben dodici provvisti di assistenza medica ed infermieristica,[1] di cui il principale nel duomo.[2] Emulo per organizzazione a don Enrico Tazzoli, per la sua opera, può essere inserito alle radici della Croce Rossa,[2] fondata da Henry Dunant, presente a Castiglione dopo la battaglia.[2]

Nel 1861 venne nominato dal vescovo di Mantova rettore del santuario basilica di San Luigi Gonzaga.[2]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere della Legion d'onore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere della Legion d'onore
— [2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Costantino Cipolla, Stefano Siliberti, Don Lorenzo Barziza. Cattolicesimo Sociale e radici della Croce Rossa, 2007. ISBN 9788846486387
  • AA.VV., Storia della Croce Rossa in Lombardia (1859-1914), Milano, 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN77514983 · LCCN (ENno2007082364 · GND (DE13383641X · BNF (FRcb15594195b (data) · CERL cnp01131987 · WorldCat Identities (ENno2007-082364