Lorenzo Baldisseri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lorenzo Baldisseri
cardinale di Santa Romana Chiesa
Kard. Lorenzo Baldisseri.JPG
Il cardinale Lorenzo Baldisseri durante il concistoro del 22 febbraio 2014
Coat of arms of Lorenzo Baldisseri.svg
Itinere læte servire Domino
 
TitoloCardinale diacono di Sant'Anselmo all'Aventino
Incarichi attualiSegretario generale del Sinodo dei Vescovi (dal 2013)
Incarichi ricoperti
 
Nato29 settembre 1940 (79 anni) a Barga
Ordinato presbitero29 giugno 1963 dall'arcivescovo Ugo Camozzo
Nominato arcivescovo15 gennaio 1992 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato arcivescovo7 marzo 1992 dal cardinale Angelo Sodano
Creato cardinale22 febbraio 2014 da papa Francesco
 

Lorenzo Baldisseri (Barga, 29 settembre 1940) è un cardinale e arcivescovo cattolico italiano, dal 21 settembre 2013 5º segretario generale del Sinodo dei Vescovi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a San Pietro in Campo, in comune di Barga (provincia di Lucca e arcidiocesi di Pisa), da famiglia originaria di Camporgiano, dove sono ancora vive le sue radici nel piccolo paesino di Poggio Garfagnana che ha dato i natali anche al cardinale Paolo Bertoli, già prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi e camerlengo di Santa Romana Chiesa.

Ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Viene ordinato presbitero il 29 giugno 1963 dall'arcivescovo Ugo Camozzo per l'arcidiocesi di Pisa.

Frequenta la Pontificia Accademia Ecclesiastica ed entra nel servizio diplomatico della Santa Sede.

Arcivescovo e nunzio apostolico[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 gennaio 1992 è nominato da papa Giovanni Paolo II nunzio apostolico ad Haiti ed arcivescovo titolare di Diocleziana; riceve l'ordinazione episcopale il 7 marzo successivo dal cardinale Angelo Sodano, coconsacranti gli arcivescovi Justin Francis Rigali (poi cardinale) e Alessandro Plotti.

Il 6 aprile 1995 è trasferito come nunzio apostolico in Paraguay.

Il 19 giugno 1999 è nominato nunzio apostolico in India e dal 23 giugno 1999 anche per il Nepal.

Il nunzio Lorenzo Baldisseri con il presidente del Brasile Luiz Inácio Lula da Silva nel 2006

Il 12 novembre 2002 Giovanni Paolo II lo nomina nunzio apostolico in Brasile.

Monsignor Baldisseri benedice la salma dell'ex vicepresidente del Brasile, José Alencar, nel 2011

Nel maggio 2007 partecipa alla V conferenza episcopale latinoamericana ad Aparecida.

Segretario della Congregazione per i Vescovi[modifica | modifica wikitesto]

L'11 gennaio 2012 papa Benedetto XVI lo nomina segretario della Congregazione per i Vescovi[1] e, il 7 marzo, segretario del Collegio cardinalizio[2].

Il 13 marzo 2013 papa Francesco, subito dopo l'elezione al soglio pontificio, ricevendo dalla sue mani lo zucchetto bianco, gli avrebbe posto sul capo lo zucchetto rosso porpora che indossava da cardinale, preconizzando forse una sua futura nomina cardinalizia[3]. In realtà papa Francesco gli avrebbe posto sul capo lo zucchetto rosso mentre gli prestava atto di ossequio e di obbedienza in ginocchio; in seguito gli avrebbe detto che era "cardinale a metà"[4].

Il 21 settembre dello stesso anno papa Francesco lo nomina segretario generale del Sinodo dei Vescovi.

Il 22 febbraio 2014 lo stesso pontefice lo crea cardinale diacono di Sant'Anselmo all'Aventino.

Cardinale[modifica | modifica wikitesto]

Lascia l'incarico di segretario del Collegio cardinalizio il 28 gennaio 2014 in previsione della nomina a cardinale, che avviene il successivo 22 febbraio; prende possesso della diaconia l'11 maggio dello stesso anno.[5]

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN28345194 · ISNI (EN0000 0000 2459 9063 · SBN IT\ICCU\MILV\111099 · LCCN (ENn79029412 · GND (DE1057940259 · BAV ADV10174281 · WorldCat Identities (ENn79-029412