Lorenzo Altieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lorenzo Altieri
cardinale di Santa Romana Chiesa
Lorenzo Altieri.jpg
Template-Cardinal (not a bishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato10 giugno 1671 a Roma
Ordinato diacono29 agosto 1700
Creato cardinale13 novembre 1690 da papa Alessandro VIII
Deceduto3 agosto 1741 (70 anni) a Roma
 

Lorenzo Altieri (Roma, 10 giugno 1671Roma, 3 agosto 1741) è stato un cardinale italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Membro di una nobilissima famiglia romana, Lorenzo Altieri era il secondogenito di Gaspare Altieri, principe di Oriolo e Viano, nonché duca di Monterano, e di Laura Altieri, nipote di papa Clemente X. Era nipote del cardinale Paluzzo Paluzzi Altieri degli Albertoni. Suo fratello minore, Giovanni Battista Altieri, divenne cardinale nel 1724 e un suo nipote, Vincenzo Maria Altieri, divenne cardinale nel 1777.

L'11 novembre 1690 fu nominato protonotario apostolico de numero participantium e solo due giorni più tardi fu creato cardinale da papa Alessandro VIII, ottenendo la dispensa per non avere ancora compiuto i ventidue anni, la minima età canonica richiesta per la promozione, e perché nel collegio cardinalizio era presente lo zio. Il 27 novembre 1690 ricevette la berretta cardinalizia e gli fu assegnata la diaconia di Santa Maria in Aquiro. Partecipò al conclave del 1691 che elesse papa Innocenzo XII.

Dal 24 settembre 1696 fu legato ad Urbino, ma a causa di contrasti con il papa diede le dimissioni per tornarsene a Roma. Il 30 novembre 1699 ricevette il suddiaconato ed il 29 agosto 1700 il diaconato. Partecipò al conclave del 1700 che elesse papa Clemente XI; successivamente l'8 giugno 1707 optò per la diaconia di San Nicola in Carcere e poi ancora il 14 novembre 1718 optò per la diaconia di Sant'Agata dei Goti.

Partecipò al conclave del 1721 che elesse papa Innocenzo XIII, a quello del 1724 che elesse papa Benedetto XIII e a quello del 1730 che elesse papa Clemente XII. Il 24 luglio 1730 optò per la diaconia di Santa Maria in Via Lata; fu cardinale protodiacono e nel 1735 fu legato apostolico a Ravenna. Non partecipò al conclave del 1740 che elesse papa Benedetto XIV, perché già gravemente malato.

Morì il 3 agosto 1741 verso le 11 di sera e fu sepolto nella chiesa di Santa Maria in Portico in Campitelli[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN228155364 · ISNI (EN0000 0003 6339 9533 · GND (DE1019727160 · BNF (FRcb13614663b (data) · BAV ADV10286032 · CERL cnp01425856