Lorenza Vigarani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lorenza Vigarani
Nazionalità Italia Italia
Altezza 176 cm
Peso 62 kg
Nuoto Swimming pictogram.svg
Specialità dorso, stile libero, staffette
Squadra UISP Bologna, Fiorentina Nuoto, President Bologna
Palmarès
Campionati mondiali 0 0 1
Campionati europei 0 3 0
Campionati europei sprint 0 1 0
Giochi del Mediterraneo 3 1 0
Campionati italiani 52 19 6
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 9 febbraio 2011

Lorenza Vigarani (Bologna, 10 dicembre 1969) è un'ex nuotatrice italiana, specializzata soprattutto nel dorso in cui è stata competitiva a livello europeo per molti anni, nonché 52 volte campionessa italiana. Ha avuto successo anche nelle staffette miste, ed è stata una discreta stileliberista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la carriera alla UISP Bologna, allenata da Franco Carboni[1], e iniziò a mettersi in luce nel 1984 quando vinse le sue prime medaglie assolute nei 100 e 200 m dorso, specialità in cui fu imbattuta ai campionati italiani per una decina d'anni dopo che Manuela Carosi decise di passare allo stile farfalla. Nel 1985 ha fatto il suo esordio ai campionati europei di Sofia arrivando in finale nei 200 m assieme a Yolanda van der Straten.

Al debutto ai campionati mondiali di Madrid nel 1986 arriva a nuotare nelle finali B delle gare di dorso, ma è stata protagonista con la staffetta 4 × 100 m mista con Manuela Dalla Valle, Ilaria Tocchini e Silvia Persi che è arrivata quarta in finale. Nel 1987 ha mostrato i suoi progressi quando, convocata in agosto agli europei di Strasburgo, è arrivata in finale sia nei 100 che nei 200 m (migliorando due volte nelle due distanze i primati italiani), e ha vinto la sua prima medaglia europea con la stessa formazione dei mondiali arrivando seconda nella finale della 4 × 100 m mista dietro alla Germania Est. Un mese dopo ai Giochi del Mediterraneo di Latakia ha vinto l'oro nei 200 m e l'argento nei 100 m dorso.

Nel 1988 arriva la convocazione ai Giochi Olimpici di Seul, in cui è stata semifinalista nei 100 e 200 m dorso e finalista, sempre con Dalla valle, Tocchini e Persi, nella 4 × 100 m mista. A Nizza nell'aprile del 1989 ha fatto parte della squadra che ha battuto quella francese per pochi punti in Coppa Latina, e agli europei di Bonn nell'estate è arrivata quinta in finale nei 200 m dorso e per la seconda volta medaglia d'argento con la Dalla Valle, Manuela Carosi e la Persi dietro alle tedesche dell'est. L'anno dopo ha contribuito in aprile a La Paz, in Messico, ad una nuova vittoria dell'Italia nella Coppa Latina vincendo le due gare del dorso.

Ai campionati mondiali del gennaio 1991 a Perth è entrata per la prima volta in una finale mondiale individuale nei 200 m e con la staffetta 4 × 100 m mista ha mancato la qualificazione alla finale perché squalificata dopo che aveva ottenuto il secondo tempo in batteria[1]. A luglio ha nuotato ad Atene ai Giochi del Mediterraneo dove ha vinto due ori nei 200 m e nella staffetta mista: poche settimane dopo, sempre ad Atene, è stata finalista nelle stesse gare ai campionati europei.

Ha partecipato alla prima edizione dei campionati europei sprint a Gelsenkirchen vinncendo la medaglia d'argento nella 4 × 50 m mista con la Dalla Valle, la Tocchini e Cristina Chiuso. Nell'estate del 1992 ha partecipato ai Giochi Olimpici di Barcellona arrivando in semifinale nei 200 m e sfiorando l'ingresso nella finale della staffetta mista. Nel 1993 ha cambiato squadra, passando alla Fiorentina Nuoto: proprio a Firenze si è disputata la Coppa Latina quell'anno e Lorenza ha portato altri punti importanti per battere la squadra francese migliorando un'altra volta il primato italiano dei 200 m dorso. Confermando il successo di aprile, ai campionati europei di Sheffield a fine luglio ha nuotato in finale nei 100 m arrivando quinta e ha vinto la sua prima medaglia individuale in una manifestazione di quell'importanza vincendo l'argento nei 200 m battuta solo da Krisztina Egerszegi.

Dopo solo un anno nella Fiorentina Nuoto ha cambiato ancora squadra nel 1994 passando alla President Bologna, allenata da Marco Tornatore e da Alberto Castagnetti[1]. In quella squadra ha dimostrato di avere anche doti da stileliberista vincendo titoli italiani sia individualmente che in staffetta senza incidere sul duo rendimento come dorsista (in totale ne ha vinti otto nel 1994 e nove nel 1995). L'unica medaglia italiana ai Campionati mondiali di Roma diversa da quelle della pallanuoto è stata vinta dalla Vigarani nei 200 m con il tempo di 2'10"92, prestazione che è rimasta primato italiano fino al giugno del 2006 quando è stato battuto da Alessia Filippi (2'09"76) al Trofeo Sette Colli di Roma. Sempre ai mondiali è stata anche finalista con la staffetta mista, arrivando sesta con le "solite" Dalla valle e Tocchini e con Cecilia Vianini.

Le sue vittorie nei 100 e 200 m dorso non hanno evitato all'Italia di finire terza alla Coppa Latina nella primavera del 1995: nell'estate successiva ha partecipato ai suoi ultimi campionati europei a Vienna in cui è entrata per la terza volta nella finale dei 100 m e per la sesta in quella dei 200 m dorso, oltre che a sfiorare ancora il podio nella staffetta mista. Ha concluso la sua carriera con la nazionale nuotando ai Giochi Olimpici di Atlanta 1996, dove è arrivata in finale con la stessa staffetta mista dei mondiali di Roma e dove ha disputato una finale olimpica individuale nei 200 metri dorso chiudendo al settimo posto.

Ha vinto il suo ultimo titolo italiano nel 1997 e concluso la sua carriera nella President Bologna nel 1999, ventinovenne. In carriera ha migliorato 29 primati italiani, 15 in vasca lunga e 14, tra cui uno europeo, in vasca corta.

Primati personali[modifica | modifica wikitesto]

  • 100 m dorso
1'02"85, Strasburgo, 22 agosto 1987
  • 200 m dorso
in vasca lunga: 2'10"92, Roma, 11 settembre 1994
in vasca corta: 2'07"30, Parigi, 26 marzo 1994 - Primato europeo

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giochi olimpici 100 m dorso 200 m dorso 4 × 100 m mista
1988 Seul
Corea del Sud Corea del Sud
13ª in semifinale
1'03"88
13ª in semifinale
2'18"69
8ª - 4'13"85
frazione: 1'03"96
1992 Barcelona
Spagna Spagna
23ª in batteria
1'04"65
13ª in semifinale
2'16"21
9ª - 4'12"77
frazione: 1'03"97
1996 Atlanta
Stati Uniti Stati Uniti
---
2'14"56
8ª - 4'10"59
frazione: 1'03"73
Campionati del mondo 100 m dorso 200 m dorso 4 × 100 m mista
1986 Madrid
Spagna Spagna
8ª in finale B
1'04"81
2ª in finale B
2'17"11
4ª - 4'12"27
frazione: 1'04"51
1991 Perth
Australia Australia
2ª in finale B
1'04"27

2'16"04
squalificata
in batteria
1994 Roma
Italia Italia
1ª in finale B
1'03"15
Bronzo
2'10"92
6ª - 4'12"41
frazione: 1'02"96
Campionati europei 100 m dorso 200 m dorso 4 × 100 m mista
1985 Sofia
Bulgaria Bulgaria
1ª in finale B
1'04"84

2'17"95
---
1987 Strasburgo
Francia Francia

1'03"33

2'14"43
Argento: 4'10"04
frazione: 1'02"85
1989 Bonn
bandiera Germania Ovest
1ª in finale B
1'04"54

2'15"92
Argento: 4'10"78
frazione: 1'03"90
1991 Atene
Grecia Grecia
3ª in finale B
1'05"05

2'15"31
5ª - 4'17"63
frazione: 1'04"10
1993 Sheffield
Regno Unito Regno Unito

1'03"53
Argento
2'11"94
4ª - 4'12"37
:
1995 Vienna
Austria Austria

1'03"55

2'12"60
4ª - 4'12"85
:
Europei sprint --- --- 4 × 50 m mista
1991 Gelsenkirchen
Germania Germania
--- --- Argento: 1'55"84
:
Giochi del Mediterraneo 100 m dorso 200 m dorso 4 × 100 m mista
1987 Latakia
Siria Siria
Argento
1'03"74
Oro
2'15"17
---
1991 Atene
Grecia Grecia
--- Oro
2'15"81
Oro: 4'18"81
:

Altri risultati[modifica | modifica wikitesto]

Coppa latina (vengono elencate solo le gare individuali)
100 m dorso: argento, 1'05"24
200 m dorso: oro, 2'18"16
100 m dorso: oro, 1'04"75
200 m dorso: oro, 2'17"28
100 m dorso: oro, 1'03"82
200 m dorso: oro, 2'13"56
100 m dorso: oro, 1'04"32
200 m dorso: oro, 2'14"47

Campionati italiani[modifica | modifica wikitesto]

42 titoli individuali e 10 in staffette, così ripartiti:

  • 1 nei 200 m stile libero
  • 1 negli 800 m stile libero
  • 19 nei 100 m dorso
  • 21 nei 200 m dorso
  • 2 nella staffetta 4 × 100 m stile libero
  • 4 nella staffetta 4 × 200 m stile libero
  • 4 nella 4 × 100 m mista
Anno
Edizione
st.libero
200 m
st.libero
800 m
dorso
100 m
dorso
200 m
st.libero
4×100 m
st.libero
4×200 m
mista
4×100 m
1984 Primaverili - - - 3 - - -
1985 Primaverili - - - 2 - - -
1985 Estivi - - 1 1 - - -
1986 Primaverili - - 2 2 - - -
1986 Estivi - - 1 1 - - -
1987 Primaverili - - 2 2 - - -
1987 Estivi - - 2 2 - - -
1988 Primaverili - - 1 1 - - 3
1988 Estivi - - 2 1 - - -
1989 Primaverili - - 1 1 - - -
1989 Estivi - - 1 1 - - -
1990 Primaverili - - 1 1 - - -
1990 Estivi - - 1 1 - - -
1991 Primaverili - - 1 1 - - -
1991 Estivi - - 1 1 - - -
1992 Primaverili - - 1 1 - - -
1992 Estivi - - 1 1 - - -
1993 Primaverili - - 1 1 - 2 -
1993 Estivi - - 1 1 - 2 -
1994 Primaverili 2 3 1 1 2 1 2
1994 Estivi - - 1 1 1 1 1
1995 Primaverili 1 1 1 1 3 1 2
1995 Estivi 2 - 1 1 - 1 1
1996 Primaverili - - 1 1 - 3 2
1996 Estivi - - 1 1 1 - 1
1997 Primaverili - - 2 1 - 3 2
1997 Estivi - - - - - 2 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Aronne Anghileri, Lascia la Vigarani: si chiude un ciclo, in La Gazzetta dello Sport, 05 febbraio 1999. URL consultato il 10 febbraio 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Aronne Anghileri, Alla ricerca del nuoto perduto, Cassina de' Pecchi, SEP editrice S.R.L., 2002, vol. II. ISBN 88-87110-27-1.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]