Lophiomeryx

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Lophiomerycidae)
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lophiomeryx
Lophiomeryx chalaniati.jpg
Fossili di Lophiomeryx chalaniati
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Artiodactyla
Famiglia Lophiomerycidae
Genere Lophiomeryx

Il lofiomerice (gen. Lophiomeryx) è un mammifero artiodattilo estinto, appartenente ai ruminanti. Visse tra l'Eocene superiore e l'Oligocene inferiore (circa 38 - 31 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Europa e in Asia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo animale doveva essere molto simile a un odierno tragulo, ma i canini superiori non erano allungati come nelle forme attuali. Al contrario della maggior parte dei ruminanti dell'Oligocene, Lophiomeryx non possedeva il secondo e il terzo metatarso fusi insieme. Lophiomeryx possedeva testa e muso corti, con orbite aperte posteriormente. La dentatura era caratterizzata dalla presenza di un trigonide aperto in vista linguale sui molari inferiori.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Il genere Lophiomeryx venne descritto per la prima volta da Pomel nel 1854, sulla base di fossili ritrovati nella zona di Cournon (Francia centrale) e risalenti all'Oligocene inferiore. La specie tipo è Lophiomeryx chalaniati, ma a questo genere sono state ascritte numerose altre specie: le europee L. minor, L. gaudryi e L. mouchelini, le caucasiche L. benaraensis e L. turgaicus, le asiatiche L. gracilis, L. shinaoensis, L. angarae e L. kargilensis.

Lophiomeryx è un genere di ruminanti primitivi dall'ampia distribuzione geografica e stratigrafica: i fossili sono stati ritrovati in Cina, Georgia, Pakistan, Mongolia, oltre che naturalmente in Francia, in terreni che vanno dall'Eocene superiore all'Oligocene inferiore. Sembra che Lophiomeryx fosse uno dei più antichi ruminanti, forse appartenente alla famiglia Gelocidae; anche se non possedeva secondo e terzo metatarso fusi, questo animale possedeva caratteristiche dentarie molto specializzate, ed è per questo che è stato posto a volte in una famiglia a sé stante (Lophiomerycidae) insieme a pochi altri generi simili.

Il genere Lophiomeryx ebbe origine in Asia nel corso dell'Eocene superiore; le specie asiatiche, di taglia molto modesta, diedero origine a forme che migrarono in Europa poco dopo l'evento noto come Grande Coupure, e aumentarono di dimensioni. Il genere si estinse nel corso dell'Oligocene inferiore.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • W. D. Matthew and W. Granger. 1925. New ungulates from the Ardyn Obo Formation of Mongolia, with faunal list and remarks on correlation. American Museum Novitates 195:1-12
  • Brunet M, Sudre J (1987) Evolution et systématique du genre Lophiomeryx POMEL 1853 (Mammalia, Artiodactyla). Münchner Geowissenschaftliche Abhandlungen 10: 225–242. doi: 10.1111/gcb.12846
  • Janis CM (1987) Grades and Clades in Hornless Ruminants Evolution: the Reality of the Gelocidae and the Systematic Position of Lophiomeryx and Bachitherium. Journal of Vertebrate Paleontology 7: 200–216.
  • Métais G, Vislobokova I (2007) Basal ruminants In: Prothero DR, Foss SC, editors. The evolution of artiodactyls. Baltimore: The Johns Hopkins University Press; pp 189–212.